• | A A A
  • Moody's Aa3
  • Rating BNP Paribas S&P A+

Prodotti di Borsa, BNP Paribas

Investimenti
La banca per un mondo che cambia

HOME > Temi d'investimento > Articolo

06.08.2021
Tema d’Investimento a cura di

Energie rinnovabili

Investire sul futuro con l’Energia Solare

I sussidi pubblici, il calo dei costi, un elevatissimo potenziale di crescita ed il favore della comunità finanziaria rappresentano tutti fattori che depongono a favore del settore dell’Energia Solare.


Memory Cash Collect su worst of: FIRST SOLAR, SOLAREDGE, SUNRUN

ISIN NLBNPIT13DC6
Premio 1,1 %
Barriera 60 %
Scadenza 30.07.24
Scopri di più

Con il Green Deal, l’Unione Europea punta ad azzerare le emissioni di carbonio entro il 2050. In linea gli Stati Uniti, che dopo l’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca hanno messo in campo un’inversione ad U della loro politica energetica, e la Cina.

Il Dragone, principale inquinatore e contemporaneamente maggior installatore di infrastrutture verdi del mondo, ha come obiettivo il raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2060.

Grazie ai forti investimenti degli ultimi anni, le aziende del “greentech”, quelle che sviluppano nuove tecnologie per la soluzione di problemi ambientali, continuano a registrare una riduzione dei costi che, in alcuni mercati, ha spinto le rinnovabili a divenire il mezzo più economico per produrre elettricità.

Energia Solare: è in arrivo un superciclo

Non è difficile stimare che per il comparto delle aziende attive nel settore dell’energia pulita sia in arrivo un superciclo: con la globalizzazione delle politiche climatiche, i Paesi che investiranno nell’azzeramento delle emissioni di CO2 rappresentano il 70% del PIL globale, ed in meno di 20 anni l’energia prodotta da fonti rinnovabili, secondo le stime dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE), passerà dall’8 al 40-45%.

La società di consulenza Lazard stima che nel 2020 quasi il 90% dell’aumento della capacità energetica globale è stato ottenuto grazie alla crescita dell’energia eolica, solare e idroelettrica e l’AIE si attende che il mercato delle rinnovabili quadruplicherà entro il 2030.

Oltre alla spinta in arrivo dai governi, alla contrazione dei costi ed ad un elevatissimo potenziale di crescita, le aziende di questo comparto possono contare sul supporto del grande pubblico e della comunità finanziaria.

Quest’ultimo rappresenta uno dei fattori chiave per investire in questo comparto poiché oggi gli investitori hanno capito che sostenibilità e rendimento presentano una relazione positiva, che i prodotti sostenibili contribuiscono a migliorare il profilo rendimento/rischio all’interno di un portafoglio e che la componente reputazionale riveste un’importanza crescente.

Investimenti: un certificato per investire su tre big dell’Energia Solare

Per puntare sul comparto dell’energia solare BNP Paribas mette a disposizione degli investitori un Certificato Memory Cash Collect su tre pesi massimi del calibro di First Solar, SolarEdge Technologies e Sunrun.

First Solar ha sviluppato e costruito, e attualmente gestisce, diversi tra i maggiori impianti fotovoltaici al mondo. Grazie ad un modello di business sviluppato lungo tutta la catena del valore solare, First Solar fa dell’affidabilità il suo marchio di fabbrica.

Fondata nel 2006, SolarEdge è l’azienda che ha sviluppato una soluzione di inverter intelligente che ha cambiato il modo in cui l’energia viene prodotta e gestita nei sistemi fotovoltaici (FV). Tramite questa soluzione smart, la generazione di energia è massimizzata riducendo il costo dell’energia prodotta dal sistema fotovoltaico.

Sunrun è un fornitore americano di pannelli solari residenziali e batterie domestiche, con sede a San Francisco, in California. Sunrun è stata co-fondata nel gennaio 2007 da Lynn Jurich, Ed Fenster e Nat Kreamer, Sunrun è responsabile dell’installazione, della manutenzione, del monitoraggio e delle riparazioni degli impianti.

Con il Memory Cash Collect di BNP Paribas con codice ISIN NLBNPIT13DC6, gli investitori riceveranno 6 premi fissi dell’1,1% per i primi sei mesi.

Dal settimo mese di vita, i Certificate pagano premi mensili potenziali, sempre dell’1,1%, se nelle date di valutazione mensili il valore delle tre azioni risulterà pari o superiore al Livello Barriera.

Per questo prodotto, i livelli barriera sono fissati al 60% del valore iniziale: con i valori iniziali di First Solar, di SolarEdge e di Sunrun a 82,95, a 248,63 ed a 50,62 dollari, i livelli barriera si attestano rispettivamente a 49,77, a 149,178 ed 30,372 dollari.

Come evidente dal nome, è presente un Effetto Memoria. Tramite questo meccanismo l’investitore riceverà i premi precedentemente non ricevuti nel caso in cui ad una data di valutazione risultino soddisfatte le condizioni per ricevere il premio.

Ma non solo. A partire dal sesto mese di vita, i Certificate possono scadere anticipatamente qualora nelle date di valutazione mensili tutte le azioni che compongono il paniere quotino a un valore pari o superiore al rispettivo valore iniziale.

In questo caso l’investitore riceverà, oltre al premio mensile, il valore nominale oltre gli eventuali premi non pagati precedentemente (c.d.Effetto Memoria).

Se il certificato non è non è scaduto anticipatamente, sono due gli scenari possibili:

  • se la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere è pari o superiore al Livello Barriera, il Certificate rimborsa il Valore Nominale più il premio mensile con Effetto Memoria;
  • se la quotazione di almeno una delle azioni che compongono il paniere è inferiore al Livello Barriera, il Certificate paga un importo commisurato alla performance della peggiore tra le azioni che compongono il paniere (con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito).

Si tratta inoltre di un prodotto equipaggiato con la c.d. “Opzione Quanto”, la clausola che protegge l’investitore dal rischio di cambio, nel caso in cui, come questo, i sottostanti sono quotati in una valuta diversa dall’euro.

Questo prodotto è quotato sul mercato SeDeX di Borsa Italiana e negoziabile nei giorni di Borsa aperta dalle 9:05 alle 17:30. La liquidità è garantita dalla costante presenza del market maker.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare questa pagina.

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

AVVERTENZA

Il produttore delle raccomandazioni di investimento originali non è BNP Paribas, né una delle altre società del gruppo BNP Paribas. Le informazioni che ai sensi del Regolamento (UE) n. 596/2014 si richiedono al produttore sono fornite da una terza parte, sotto la propria responsabilità, in un’avvertenza separata. Per ulteriori informazioni, clicca QUI

Avvertenza

Prima di adottare una decisione di investimento al fine di comprendere appieno i potenziali rischi e benefici connessi alla decisione di investire negli strumenti finanziari quivi menzionati si invita a leggere attentamente la documentazione di offerta e/o quotazione relativa agli strumenti finanziari, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai relativi costi e al trattamento fiscale, nonché il relativo documento contenente le informazioni chiave (KID), ove disponibile. Tale documentazione è disponibile sul presente sito web investimenti.bnpparibas.it e negli eventuali ulteriori eventuali luoghi indicati nella relativa documentazione di offerta e/o quotazione. L’investimento negli strumenti finanziari quivi menzionati può comportare il rischio di perdita totale o parziale del capitale inizialmente investito, fermo restando il rischio Emittente e, ove applicabile, il rischio di assoggettamento del Garante allo strumento del bail-in. Ove tali strumenti finanziari siano venduti prima della scadenza, l’investitore potrà incorrere anche in perdite in conto capitale. Nel caso in cui tali strumenti finanziari siano acquistati o venduti nel corso della loro durata, il rendimento potrà variare. Le informazioni quivi riportate hanno scopo meramente promozionale e non sono da intendersi in alcun modo come sollecitazione, offerta al pubblico o consulenza in materia di investimenti. Le informazioni e i grafici a contenuto finanziario quivi riportati sono meramente indicativi e hanno scopo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo. I rendimenti passati non sono indicativi, né sono garanzia, dei rendimenti futuri. È responsabilità dell’investitore effettuare un’accurata analisi di tutti i profili fiscali, legali e regolamentari (inclusi i fattori di rischio, tra i quali, i fattori di rischio legati ai tassi di interesse, i fattori di rischio di default e i fattori di rischio legati all’assenza di liquidità) connessi all’investimento negli strumenti finanziari quivi menzionati. BNP Paribas e/o altra società del gruppo BNP Paribas non potranno essere considerate responsabili delle conseguenze finanziarie o di altra natura derivanti dall’investimento in tali strumenti finanziari. Eventuali raccomandazioni di investimento quivi contenute non soddisfano i requisiti di legge relativi all’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non sono soggette ad alcun divieto di esecuzione di operazioni su strumenti finanziari prima della loro divulgazione.

Scopri l’anteprima! Nuova sezione. Tempo Reale
Scopri l’anteprima!
Nuova sezione
Tempo Reale