Avvio di giornata piatto per Piazza Affari con il Ftse Mib che si mantiene sulla parità in area 21.910 punti. Partenza poco mossa anche per le altre principali borse europee, mentre i dati migliori delle attese sull’andamento dell’economia cinese hanno attenuato i timori su un rallentamento della crescita aumentando però i dubbi che Pechino fornisca ulteriori stimoli. Chiusura positiva ieri a Wall Street, con i principali indici americani che proseguono la marcia di avvicinamento ai precedenti record storici. Ben intonati stamane i mercati asiatici con Tokyo positiva e Shanghai sopra la parità, sostenuti dai dati sul Pil cinese che hanno alimentato le speranze che le misure di stimolo implementate dal governo di Pechino stiano contribuendo a sostenere la crescita. Tornando a Piazza Affari, scatta in avvio Fca (+2%) che a marzo ha registrato un calo delle immatricolazioni in Europa dell’11,7% rispetto al -3,6% del mercato. In deciso rialzo (+1,3%) anche Saipem che riunisce oggi il cda per l’approvazione dei risultati del primo trimestre 2019, mentre il comunicato è atteso domani prima dell’apertura dei mercati. Positivo anche Banco Bpm (+0,9%) che ha accettato l’offerta vincolante di Illimity Bank per la cessione di un portafoglio leasing di ammontare pari a 650 milioni. Forte ribasso invece per Juventus (-21,8%) che sprofonda in fondo al listino. Ieri sera all'Allianz Stadium l'Ajax ha battuto la Juventus in rimonta e supera i quarti di finale. Quindi Lancieri in semifinale e bianconeri eliminati.

Fonte: Finanza.com

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn