Eni entra nell’Emirato di Ras al Khaimah negli Emirati Arabi Uniti, acquisendo i diritti esplorativi del Blocco A offshore. La società italiana e Nishant Dighe, chief executive di Rak Petroleum Authority, alla presenza del sovrano dell'Emirato di Ras Al Khaimah, Sheikh Saud Bin Saqr Al Qasimi, hanno firmato un Exploration e Production Sharing Agreement (EPSA), e il rispettivo Joint Operating Agreement, che sancisce l’assegnazione a Eni dei diritti di esplorazione del Blocco A, nell’offshore dell’Emirato. Il Blocco A si estende su un’area di 2.412 km2 in acque profonde tra 10 e 90 metri. Eni sarà operatore con una quota del 90% mentre la società di stato RAK GAS sarà partner con una quota del 10%. L’ingresso nell’Emirato di Ras Al Khaimah rappresenta un ulteriore passo nel processo di posizionamento di Eni in Medio Oriente e il radicamento negli Emirati Arabi Uniti, dove la società già opera ad Abu Dhabi e a Sharjah.

Fonte: Finanza.com

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn