Nel mese maggio è proseguito il rallentamento delle richieste di nuovi mutui e surroghe, che fanno registrare una contrazione del -10,1% rispetto allo stesso mese del 2018, con un segno costantemente negativo che ha caratterizzato le ultime 6 rilevazioni del Barometro Crif relativo alle richieste di mutui e prestiti da parte degli italiani. Al contempo, però, è cresciuto l’importo medio dei mutui richiesti, che a maggio fa segnare un +2,4% rispetto il corrispettivo mese dello scorso anno, per attestarsi a 128.307 euro. Anche in questo caso il trend può essere ascritto alla diminuzione dell’incidenza delle surroghe, che per natura si caratterizzano per importi più contenuti. Nel mese di maggio il numero di interrogazioni registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di Crif relativamente alle richieste di prestiti da parte delle famiglie italiane (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto segnare un +1,9% rispetto allo stesso mese del 2018, confermando la dinamica positiva già in atto dall’inizio dell’anno. Per quanto riguarda l’importo medio, nel complesso delle richieste di prestiti personali e finalizzati, nel mese di maggio è calato del 3,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che fa assestare il valore medio a 9.606 euro.

Fonte: Finanza.com

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn