CleanBnB, società che offre servizi di property management nel mercato degli affitti a breve termine, ha iniziato oggi il collocamento con apertura del book, con l’obiettivo di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia di Borsa Italiana. L’offerta prevede un aumento di capitale fino a un importo massimo di 5 milioni di euro, una valutazione pre-money della società compresa tra 8,5 e 11,5 milioni di euro, una forchetta di prezzo fissata tra 1,70 e 2,30 euro, e un flottante fino al 25%. Nell’ambito dell’offerta è prevista inoltre l’assegnazione gratuita di warrant nel rapporto di 1 warrant ogni 2 azioni a favore di tutti coloro che risulteranno titolari di azioni alla data di inizio delle negoziazioni (incluso coloro che abbiano sottoscritto azioni nell’ambito dell’offerta). La sede operativa di CleanBnB è basata a Milano ma la società opera su 40 città italiane con un portafoglio di oltre 600 appartamenti, e in soli tre anni è riuscita a costruire una struttura di oltre 50 persone. Nei primi cinque mesi di quest’anno CleanBnB ha già gestito oltre 12.000 soggiorni, superando il risultato dell’intero 2018. CleanBnB, al 31 dicembre 2018, ha registrato ricavi delle vendite pari a 1,54 milioni di euro, in crescita del 230% rispetto all’anno precedente. Lo sbarco su AIM Italia permetterà alla società di accelerare il conseguimento dei propri obiettivi strategici, acquisendo una maggiore visibilità verso stakeholder nazionali ed esteri e rafforzando la crescita della quota di mercato nei segmenti core, e di rinforzare ulteriormente la propria solidità finanziaria.

Fonte: Finanza.com

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn