Bollette di luce e gas meno care da aprile. Secondo i dati diffusi dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera), nel secondo trimestre del 2020 le tariffe dell'energia elettrica scendono del 18,3%, mentre quelle del gas subiscono una contrazione del 13,5% per la famiglia tipo in tutela. I motivi? "Le perduranti basse quotazioni delle materie prime nei mercati all’ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi anche a causa dell’emergenza Covid-19, e una sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali portano infatti a una riduzione", spiega l'authority presentando la consueta revisione trimestrale.

Se si osservano gi effetti sulle famiglie, la spesa per la famiglia-tipo (nel periodo compreso tra il primo luglio 2019 e il 30 giugno 2020) sarà di circa 521 euro per l'elettricità, con un calo del 7,9% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2018 – 30 giugno 2019), corrispondente a un risparmio di circa 45 euro/anno. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.019 euro, con una contrazione del 12% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente ad un risparmio di circa 139 euro/anno. A conti fatti, si tratta di un risparmio complessivo per la famiglia tipo per elettricità e gas  di circa 184 euro/anno.

"Mai come in questo momento è evidente la complessità dei legami del sistema energetico - dichiara il presidente di Arera, Stefano Besseghini -. La buona notizia della riduzione dei prezzi per i consumatori è il riflesso di un rallentamento globale dell’economia. Su questo labile equilibrio le istituzioni, i governi e le Autorità di regolazione devono operare, durante questa emergenza, per garantire continuità dei servizi e sostegno ai cittadini, senza compromettere la tenuta del sistema. Dal canto loro anche i cittadini, mantenendo la regolarità dei pagamenti, in un momento straordinario come questo, stanno già contribuendo con un importante atto di solidarietà".

Aumentata portata “conto Covid” per interventi a favore dei consumatori

Presentando il suo aggiornamento, Arera comunica che viene aumentata fino ad 1 miliardo e mezzo di euro (rispetto al miliardo attuale) la disponibilità massima dello specifico conto già istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali per l’emergenza Covid-19, per garantire la sostenibilità degli attuali e futuri interventi regolatori a favore dell’intera filiera dell’energia elettrica e del gas, con beneficio in ultima analisi per consumatori e utenti.

Unc: "Ottima notizia, ma Governo sospenda bioraria e oneri di sistema"

"Ottima notizia, si tratta di un calo storico sia per la luce che per il gas, anche se quest'ultimo è solo teorico, visto che dal 15 aprile i caloriferi saranno spenti in quasi tutta Italia", afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori (Unc).  "Gli oneri di sistema per la luce, però, sono rimasti invariati a 4,18 centesimi per kilowattora e sono pari al 26% della bolletta - sotolinea Vignola -. Chiediamo, quindi, al Governo, per aiutare ancor di più le famiglie in questo momento di difficoltà, di inserire nel Cura Italia, la sospensione della tariffa bioraria e degli oneri generali di sistema, che, se fossero azzerati consentirebbero nel prossimo trimestre un risparmio aggiuntivo pari a 34 euro".



Source

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn