L’assemblea straordinario degli azionisti di Bper Banca potrebbe aver luogo la terza o la quarta settimana di ottobre, in modo che l'aumento di capitale sarà lanciato all'inizio di novembre. La ricapitalizzazione, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe attestarsi attorno ai 740-780 milioni di euro, ma nessuna decisione è ancora stata presa. Per il 24 settembre è stato pianificato il CdA, mentre è ancora in attesa l'approvazione da parte della Consob al prospetto per l'aumento di capitale di Bper Banca necessario a rilevare le filiali di Ubi nell'ambito dell'acquisizione di quest'ultima da parte di Ca' de Sass. Le indiscrezioni ricordano che nei prossimi mesi Bper potrebbe essere interessata ad ulteriori acquisizioni, come Banca Popolare di Sondio, che potrebbe essere aperta a M&A. Inoltre, dopo il rinnovo del CdA di Bper nella primavera del 2021, Unipol con una quota del 20% di Bper potrebbe essere eleggere rappresentanti nel board. “A nostro avviso, scrivono gli analisti di Mediobanca Securities, Banca Popolare di Sondrio potrebbe riprendere le trattative di M&A alla fine del 2021, se il Consiglio di stato si pronunciasse a favore della conversione. Non vediamo quindi il motivo per cui Banca Popolare di Sondrio dovrebbe accelerare il processo ben prima della scadenza, che è ora è fissata a dicembre 2021. Tuttavia, riteniamo che Banca Popolare di Sondrio sia un pilatro importante nel processo di consolidamento italiano. Ricordiamo inoltre che Bper e Sondrio condividono gli stessi partner per AM, leasing e assicurazioni e quasi nessuna rete di filiali si sovrappone”.

Source

ViadeoViadeoLinkedInLinkedIn