Fed: tapering sempre più vicino

Nella seduta di ieri, gli investitori sono rimasti in attesa di sapere nuove informazioni dai verbali del FOMC.

08/07/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

Nella seduta di ieri, gli investitori sono rimasti in attesa di sapere nuove informazioni dai verbali del FOMC. Dalle minute relative alla riunione dell’istituto centrale statunitense del 15 e 16 giugno 2021 è emerso come gli esponenti dell’istituto si attendano di continuare a fare progressi per raggiungere gli obiettivi necessari ad avviare le procedure di tapering. Dai verbali emerge anche come vari componenti dell’istituto centrale attendano che tali condizioni vengano raggiunte prime di quanto anticipato nelle precedenti riunioni. Oltre a questo, è emerso anche come il board presenti dell’incertezza sul momento in cui verranno meno alcuni dei fattori che contribuiscono all’inflazione, come i colli di bottiglia alle catene di approvvigionamento e alla carenza di lavoratori. Il dibattito si è concentrato anche sulle modalità di diminuzione degli acquisti, con alcuni esponenti che preferirebbero iniziare a ridurre gli acquisti di MBS per togliere pressione al mercato immobiliare. Guardando all’Unione Europea, la Commissione UE ha aggiornato le stime di crescita dell’area, che ora è attesa al +4,8% per il 2021 e del 4,5% per il 2022. Secondo l’istituzione, negli ultimi tre mesi del 2022 si resterà ancora l’1% al di sotto dei livelli previsti pre-Covid. Nel frattempo è interessante evidenziare come dall’ultimo report dell’EIA emerge come per raggiungere i target prefissati dai Paesi in merito alle emissioni zero entro il 2050, il bilancio globale per il settore energetico dovrebbe passare da 2.000 a 5.000 miliardi di dollari. Oltre a questo, per raggiungere tale target è necessario che il 60% di tutte le auto vendute entro il 2030 debba essere elettrico.

APPUNTAMENTI ECONOMICI

I MARKET MOVER

La mattinata di oggi non presenta nessun appuntamento di rilievo nel calendario macroeconomico. Nel pomeriggio invece gli investitori si concentreranno sul mercato del lavoro USA, dove verranno pubblicate le richieste di sussidio di disoccupazione. Il focus passerà poi all’andamento delle scorte di petrolio dell’ultima settimana mentre sul fronte delle aste dei titoli di Stato di Raphael Bostic, Presidente della Federal Reserve di Atlanta.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
RICHIESTE SUSSIDIO DISOCCUPAZIONE USA 350K 14:30
SCORTE PETROLIO USA - 17:00

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.