USA: la crescita inizia a rallentare

29/10/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

Continua la fase di positività per i principali indici di Borsa a livello globale. Guardando agli USA, le attenzioni degli investitori si sono concentrate sul fronte macroeconomico. Nel 3° trimestre del 2021, il PIL statunitense ha registrato una crescita del 2%, al di sotto delle stime degli analisti che si aspettavano un +2,6%. La rilevazione è la minore da quando è iniziato il recupero economico post Covid. I motivi di questo rallentamento sono dovuti ai minori consumi personali, sui quali hanno pesato le problematiche delle catene di approvvigionamento e la diffusione della variante Delta. Nel frattempo, le richieste di sussidio di disoccupazione hanno registrato una flessione a 281.000 unità, segnando nuovi minimi dall’inizio della pandemia. Guardando al Vecchio Continente, le attenzioni si sono concentrate sul meeting della BCE. Come previsto dagli analisti, l’istituto centrale europeo ha mantenuto fermi i tassi e ha dichiarato che diminuirò moderatamente i titoli di Stato acquistati in futuro. Durante la sua conferenza stampa, la Governatrice Christine Lagarde ha detto che l’inflazione salirà nel 2021, ma non nel 2022. Per la numero uno dell’Eurotower, la ripresa dell’Eurozona dovrebbe raggiungere i livelli pre-pandemici entro fine anno. Per quanto riguarda il PEPP invece, Lagarde ha evidenziato come non vi sarà un tapering, ma una ricalibrazione del ritmo di acquisti dei prossimi mesi. Fronte materie prime è da mettere in luce il crollo del contratto di riferimento in Europa del gas naturale. Vladimir Putin ha ordinato a Gazprom di riempire le sedi di stoccaggio di gas in Germania ed Austria, così da incrementare le forniture al Vecchio Continente dall’8 novembre.

I MARKET MOVER

FOCUS SUL PIL E INFLAZIONE DELL'EUROZONA

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saranno concentrati su diversi dati macroeconomici degni di nota. Durante la mattinata gli operatori saranno focalizzati sulla pubblicazione delle misurazioni del Prodotto Interno Lordo del terzo trimestre (dato preliminare) per Germania, Italia ed Eurozona. Per l’Eurozona è inoltre attesa la lettura di ottobre dell’inflazione. Per gli USA si attendono invece i dati del reddito e spesa delle famiglie e il PCE core entrambi relativi a settembre.

DATO PAESE ATTESE ORARIO

PIL (3T P)

GER, ITA - 11:00
PIL (3T A)

EUR

2,1% 11:00
INFLAZIONE

EUR

3,7% 11:00
REDDITO E SPESA FAMIGLIE

USA

- 14:30
PCE CORE

USA

3,7% 14:30

 

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.