WEEKLY FTSE MIB

FTSE Mib: compratori tornano in vantaggio

26/07/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

La BCE catalizza gli acquisti sul FTSE Mib

Nella settimana appena trascorsa l’andamento del FTSE Mib ha avuto un andamento caratterizzato dai forti ribassi nella seduta dello scorso 19 luglio a causa dei timori degli investitori per la diffusione della variante Delta del Covid-19. Il principale indice di Borsa Italiana è poi riuscito a recuperare quanto perso grazie alle indicazioni giunte dalla BCE, che nel meeting di luglio ha mantenuto un atteggiamento estremamente accomodante facendo intendere che non toccherà i tassi ancora per diverso tempo e che non sia ancora arrivato il momento di parlare di tapering.

FTSE Mib: compratori tornano in vantaggio

Inizia l’ultima settimana del mese di luglio per il FTSE Mib, con l’indice di riferimento di Borsa Italiana reduce da un’ottava a due velocità. Alle forti vendite del 19 luglio è seguito un filotto positivo messo a segno tra martedì e venerdì. I minimi della scorsa ottava hanno toccato la parte alta degli strategici supporti statici posti in area 23.700 punti. Nel corso della seduta di venerdì, il FTSE Mib è stato capace di fornire un segnale di acquisto con la violazione al rialzo delle resistenze dinamiche espresse dalla trendline tracciata con i top del 17 giugno e 6 luglio. L’indice appare così aver messo nel mirino le resistenze statiche poste in area 25.300-25.450 punti, soglia che blocca le velleità rialziste del FTSE Mib dal 21 giugno. Tale livello, unitamente agli appuntamenti con FED e Pil USA, potrebbe favorire qualche presa di beneficio. Ritorni sotto i 24.700 punti darebbero un segnale di debolezza, con le quotazioni che potrebbero nuovamente indirizzarsi verso il fatidico livello di medio termine posto in area 23.700 punti.
VALORE MAX 12 MESI MIN 12 MESI RSI 14 GG MM 10 GG MM 50 GG RESISTENZA SUPPORTO
25.124,91 25.927,00 17.636,00 52,05 24.798,10 25.182,40 26.000,00 25.260,00

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 24.750 punti con stop loss a 24.450 punti e target a 25.120 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 25.260 punti con stop loss a 25.630 punti e target a 24.750 punti.

I MARKET MOVER

Oggi è il turno degli indici IFO tedeschi

La giornata di oggi inizierà con la pubblicazione degli indici IFO tedeschi di luglio. Dopo le aste di titoli di Stato a 12 mesi per la Germania e di quelli a 3, 6 e 12 mesi per la Francia, le attenzioni saranno catalizzate dagli Stati Uniti. Nel dettaglio, si conosceranno le vendite di nuove case di giugno e l’indice manifatturiero della Fed di Dallas di luglio. Anche negli USA si terranno le audizioni di bond governativi, nello specifico per quelli a 3 e 6 mesi e a 2 anni.

 

DATO PAESE ATTESE ORARIO
INDICE IFO ASPETTATIVE DI BUSINESS GER 102,10 10:00
VENDITA DI NUOVE CASE USA 1,40% 16:00
MANIFATTURA FED DALLAS USA 32 16:30

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.