Fed: via al tapering entro novembre

15/10/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

Continua il rimbalzo dei principali indici di Borsa a livello globale. Ad aver registrato rialzi è anche il petrolio, salito al di sopra degli 81 dollari al barile sulle dichiarazioni dell’EIA, la quale ha affermato che il record nei prezzi del gas naturale ricadrà sulla domanda di petrolio. Le previsioni dell’Agenzia riguardano un aumento della richiesta di 170.000 barili al giorno per il 2021 e di 210.000 per il 2022. Il prossimo anno inoltre, la domanda di 99,6 milioni di barili al giorno permetterà un ritorno al di sopra dei livelli di consumo pre-pandemici. Sempre con riferimento all’oro nero, è da segnalare come l’Arabia Saudita abbia respinto le richieste di incremento dell’output da parte dell’OPEC+. Sul fronte macroeconomico è importante sottolineare il miglioramento del mercato del lavoro USA. Il dato sui sussidi di disoccupazione dell’ultima settimana è infatti sceso per la prima volta dall’inizio della pandemia al di sotto delle 300mila unità, attestandosi a 293mila unità. Nel frattempo, Jon Cunliffe, esponente della Bank of England, ha avvertito che il mercato delle criptovalute potrebbe innescare una crisi finanziaria di portata globale simile a quella del 2008 se non dovesse venire introdotta una regolamentazione del settore. Lato trimestrali, la stagione appena iniziata con le maggiori banche sta procedendo in maniera positiva, con molti conti del 3° trimestre 2021 che hanno sorpreso le attese degli analisti. Queste rilevazioni sono monitorate con attenzione dagli analisti per comprendere gli effetti dell’aumento dell’inflazione, dal rialzo dei prezzi dell’energia e delle materie prime e dall’anticipo delle attese per il rialzo dei tassi.

I MARKET MOVER

FOCUS SUI DATI MACRO USA

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saranno concentrati diversi dati macroeconomici in arrivo dagli Stati Uniti. Durante la mattinata gli investitori attenderanno il dato dell’inflazione armonizzata UE di settembre (finale) per l’Italia. Dal primo pomeriggio gli operatori saranno concentrati sulla pubblicazione del dato della manifattura di New York, delle vendite al dettaglio e della fiducia dei consumatori (ottobre preliminare) elaborata dall’Università del Michigan.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
INFLAZIONE ITA 3% 10:00
INDICE EMPIRE STATE NY

USA

25 14:30
VENDITE AL DETTAGLIO

USA

-0,3% 14:30
FIDUCIA CONSUMATORI

USA

73,5 16:00

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.