Borse: tornano gli acquisti dopo sell off

Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno cercato di effettuare un rimbalzo, mettendo a segno un recupero dopo il forte ribasso che ha caratterizzato l’inizio della settimana.

21/07/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno cercato di effettuare un rimbalzo, mettendo a segno un recupero dopo il forte ribasso che ha caratterizzato l’inizio della settimana. A pesare sui listini azionari sono i timori degli investitori in merito alla diffusione della variante Delta del Covid-19, con sempre più Paesi che non escludono nuove misure restrittive. Eventuali provvedimenti di limitazione alla libertà di circolazione delle persone metterebbe in difficoltà il rimbalzo dell’economia. Interessante evidenziare come le quotazioni del NASDAQ 100 siano riuscite a limitare le perdite, con gli investitori che sembrano essere tornati a guardare con interesse alle società tech che hanno brillato nel corso della pandemia. Interessante segnalare anche la pubblicazione di un report dell’International Energy Agency nella quale si mette in mostra come le emissioni di CO2 potrebbero raggiungere un picco solo nel 2023. Anche se si sente sempre più parlare di decarbonizzazione, l’IEA ha mostrato come nel 2° trimestre del 2021 solamente 380 miliardi di dollari sono stati impiegati dalle Nazioni per misure di recupero sostenibile legate all’energia: si tratta di una quota del 2% di tutta la spesa effettuata per sostenere l’economia dopo l’impatto del Covid-19. Questa notizia può essere interpretata positivamente per le azioni legate alle energie pulite. Con gli attuali ritmi di spesa infatti sarà molto difficile raggiungere gli obiettivi di emissioni 0 entro il 2050 fissati da molti Paesi. Si potrebbe quindi assistere ad un’accelerazione degli investimenti green da parte dei Governi.

I MARKET MOVER

Focus su trimestrali e scorte petrolio

Nel corso della mattinata, gli investitori si concentreranno sulle vendite industriali italiane di maggio e sull’asta di titoli di Stato tedeschi a 30 anni. Per quanto riguarda gli Stati Uniti invece, saranno resi noti i dati dell’Energy Information Administration sull’andamento delle scorte di petrolio greggio nell’ultima settimana e si terrà l’audizione di bond governativi a 20 anni. Per quanto riguarda le trimestrali, attenzione alla pubblicazione dei conti di Coca Cola, Johnson & Johnson e Texas Instrument.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
VENDITE INDUSTRIALI ITA 1,20% 10:00
SCORTE PETROLIO USA 4,167M 16:30

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.