Riflettori sul meeting BCE di luglio

La settimana entra nel vivo con la riunione della Banca Centrale Europea, la prima dalla revisione della strategia di politica monetaria che ha fissato un target di inflazione simmetrico al 2%.

22/07/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

La settimana entra nel vivo con la riunione della Banca Centrale Europea, la prima dalla revisione della strategia di politica monetaria che ha fissato un target di inflazione simmetrico al 2%. Secondo gli analisti, il meeting di oggi porterà l’istituto centrale a rivedere la forward guidance. Le attenzioni saranno rivolte anche alle novità sul PEPP, il programma di acquisti dell’Eurotower da 1.850 miliardi di euro che dovrebbe scadere a marzo 2022. In questo senso il miglioramento dell’economia potrebbe spingere l’istituto a premere per trasferire agli inizi del prossimo anno una parte di flessibilità del PEPP all’APP, il piano alla base del tradizionale Quantitative Easing. Nel meeting odierno sarà quindi da osservare la quota di consenso dei componenti del Consiglio Direttivo su un eventuale programma di tapering, in un contesto in cui la diffusione della variante Delta mette in pericolo il recupero dell’economia. Altri esperti sottolineano invece come la BCE manterrà toni accomodanti, ribadendo il mantenimento delle condizioni di finanziamento favorevoli ed essendo più paziente in merito ad un rialzo dei tassi: per questi analisti, si dovrà attendere la riunione di settembre al fine di capire se ci saranno riduzioni dei piani di acquisto. Nel frattempo continua a preoccupare l’andamento della pandemia globale. Il Direttore Generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha infatti dichiarato che il mondo è prossimo ad una nuova ondata di infezioni. Le preoccupazioni continuano quindi a rimanere focalizzate al prossimo autunno, quando si comprenderà quanto l’effetto dei vaccini riuscirà ad impedire nuove chiusure.

I MARKET MOVER

BCE e mercato del lavoro USA sotto la lente

Nella giornata odierna gli investitori saranno concentrati sulla riunione della Banca Centrale Europea, in particolare a quanto emergerà dalla conferenza stampa del Presidente, Christine Lagarde. Nel pomeriggio invece occhi puntati agli Stati Uniti, dove verranno rilasciate le misurazioni sull’andamento delle richieste di sussidi di disoccupazione nell’ultima settimana. Saranno poi da monitorare le vendite di case esistenti in USA (giugno), la fiducia dei consumatori dell’Eurozona (luglio, anticipato) e l’indice manifatturiero elaborato dalla Fed di Kansas City.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
RIUNIONE BCE EUR - 13:45
RICHIESTE SUSSIDI DISOCCUPAZIONE USA 350K 14:30
FIDUCIA CONSUMATORI EUR -2,8 16:00
VENDITE CASE ESISTENTI USA 2,60% 16:00

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.