USA: focus sulla riunione della Fed

I principali indici di Borsa a livello globale sono riusciti a riassorbire parte dei ribassi messi a segno lo scorso 20 settembre 2021 a causa del timore che la crisi innescata da Evergrande in Cina possa diffondersi.

22/09/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

I principali indici di Borsa a livello globale sono riusciti a riassorbire parte dei ribassi messi a segno lo scorso 20 settembre 2021 a causa del timore che la crisi innescata da Evergrande in Cina possa diffondersi. Oltre a questo continuano a persistere i timori di un aumento dell’inflazione. Secondo l’ultimo report dell’OCSE, l’indice dei prezzi al consumo globale continuerà a salire nei prossimi due anni, con il dato significativamente più elevato nel 2021 e nel 2022 di quanto inizialmente previsto per gran parte delle economie del G20. Anche gli esponenti della Banca Centrale Europea hanno espresso preoccupazioni in merito all’incremento dell’inflazione. Il Vicepresidente dell’Eurotower, Luis de Guindos, ha affermato che ci sono dei rischi di persistenti pressioni sul dato in futuro, specie se il recente rialzo dei prezzi spinto in parte dalla crescita dei costi dell’energia possa innescare un incremento della domanda di salari più elevati. Il focus degli operatori oggi sarà catalizzato dalla riunione della Federal Reserve in agenda, come di consueto, alle ore 20:00. Secondo gli analisti il meeting odierno sarà l’occasione per avviare ufficialmente le discussioni sul tapering, che verrà spiegato nel dettaglio a novembre e inizierà a dicembre. Nella conferenza stampa il Presidente della Banca centrale USA, Jerome Powell, potrebbe ribadire che anche con l’avvio della riduzione del piano di acquisti da 120 miliardi di dollari al mese l’aumento del costo del denaro è ancora distante. Ricordiamo che domani l’istituto centrale statunitense rilascerà anche le previsioni di crescita economica fino al 2024 e il Dot Plot.

I MARKET MOVER

FOCUS SULLE PAROLE DI POWELL

Nella giornata odierna gli operatori dei mercati finanziari saranno prevalentemente concentrati sulla riunione di politica monetaria della Federal Reserve e sulla consueta conferenza stampa del Governatore Jerome Powell. Per quanto riguarda i dati macroeconomici di rilievo, per l’Eurozona non si attendono dati significativi. Per gli Stati Uniti, oltre al meeting della Banca centrale, gli investitori attenderanno i dati delle vendite di case esistenti di agosto e i dati EIA sulle scorte e la produzione di greggio.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
VENDITE CASE ESISTENTI

USA

-2,5% 16:00
SCORTE E PRODUZIONE DI GREGGIO USA -1,083M 16:30
MEETING FED USA - 20:00
CONFERENZA STAMPA JEROME POWELL USA - 20:30

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.