La BCE resta ultra accomodante

Nell’atteso meeting di ieri, la Banca Centrale Europea ha confermato come da attese il suo atteggiamento ultra accomodante.

23/07/2021 · PRODOTTO DA ELP SA
Nell’atteso meeting di ieri, la Banca Centrale Europea ha confermato come da attese il suo atteggiamento ultra accomodante. L’Eurotower ha lasciato invariati i tassi, affermando che resteranno a questi livelli fino a che l’inflazione non arriverà al 2% ben prima delle sue proiezioni e con il dato sufficientemente avanzato da essere coerente con un suo mantenimento in tale area nel medio termine. Questa considerazione può quindi implicare che l’indice dei prezzi al consumo permanga per un periodo transitorio moderatamente sopra il 2%. Nessun cambiamento al programma di PEPP, che ha una scadenza prevista a marzo 2022 e comunque fino a quando non si riterrà conclusa l’emergenza pandemica. Nella consueta conferenza stampa il Presidente dell’istituto, Christine Lagarde, ha precisato che il PEPP non sia stato discusso e che nessuno vuole tagliare gli stimoli prima del tempo. Per la numero uno della Banca Centrale Europea l’aumento dell’inflazione ha carattere transitorio, mentre la variante Delta del Covid-19 è una crescente fonte di incertezza. Da evidenziare come all’interno del board della BCE si siano verificati delle divergenze sulla guidance non ci sia stata unanimità. Guardando ora agli USA, è da segnalare come le richieste di sussidi di disoccupazione siano aumentate a 419mila unità, livelli che non si vedevano da inizio giugno. Queste rilevazioni mettono in luce come il recupero del mercato del lavoro statunitense rimanga ancora incerto. Intanto la stagione delle trimestrali negli Stati Uniti procede speditamente: secondo i dati di Bloomberg, circa l’86% delle società che hanno riportato le trimestrali hanno battuto le attese degli analisti.

I MARKET MOVER

Focus sugli IHS Markit PMI di luglio

La giornata odierna sarà particolarmente densa di market mover di rilievo. In particolare saranno da monitorare gli IHS Markit PMI manifatturieri, dei servizi e compositi di luglio (anticipati) per Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito e USA. Sul fronte delle trimestrali statunitensi, saranno da monitorare i conti di American Express, che pubblicherà i risultati del 2° trimestre prima dell’apertura di Wall Street.
DATO PAESE ATTESE ORARIO
IHS MARKIT PMI COMPOSITO EUR 60 10:00
IHS MARKIT PMI COMPOSITO USA 63 15:45

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.