Fed: tapering sempre più vicino

Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno proseguito il rimbalzo iniziato lo scorso 21 settembre in un contesto in cui le tensioni sulla crisi Evergrande...

23/09/2021 · PRODOTTO DA ELP SA

Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno proseguito il rimbalzo iniziato lo scorso 21 settembre in un contesto in cui le tensioni sulla crisi Evergrande sono diminuite in quanto la società si è detta disposta a pagare nei tempi previsti le cedole di un’obbligazione indicando anche che sarà in grado di pagare gli interessi sul bond marzo 2022 pari a 83,5 milioni di dollari. Intanto Madis Muller, Presidente della Bank of Estonia, ha dichiarato che la Banca Centrale Europea discuterà se potenziare gli acquisti del Quantitative Easing una volta che il PEPP terminerà. Questa affermazione è poi stata corretta dallo stesso Muller, il quale ha dichiarato che la proposta non è necessariamente il modo migliore per garantire il regolare svolgimento dei mercati. Guardando ora agli Stati Uniti, è da segnalare come la Camera ha approvato una legge per sospendere il tetto sul debito a stelle e strisce fino a dicembre 2022. Le tensioni sono tuttavia numerose, tanto che i Repubblicani hanno dichiarato che bloccheranno la proposta una volta che arriverà in Senato. Gli occhi degli investitori sono stati puntati sul meeting della Federal Reserve. L’istituto centrale statunitense ha chiarito il percorso per la graduale riduzione del piano di acquisti da 120 miliardi di dollari al mese, dichiarando che questo potrebbe iniziare già dal prossimo meeting di novembre. Dalle informazioni arrivate dal Dot Plot si evince inoltre come metà dei 18 componenti del board si attenda un rialzo dei tassi di interesse nel 2022, con un incremento di almeno mezzo punto percentuale nel 2023 e sottolineando come questa operazione avverrà a tapering completato.

I MARKET MOVER

FOCUS SU IHS MARKIT PMI

La giornata odierna prevede la pubblicazione di molti dati macroeconomici di rilievo per le principali economie mondiali. Gli operatori dei mercati finanziari saranno prevalentemente concentrati sul rilascio dei dati IHS Markit PMI dei servizi e manifatturiero per Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito e USA. Per gli Stati Uniti si attende inoltre il dato delle nuove richieste di sussidi. Segnaliamo inoltre le riunioni di politica monetaria della Banca centrale svizzera e della Bank of England e la pubblicazione del bollettino economico della BCE. I mercati sono chiusi in Giappone per festività.

DATO PAESE ATTESE ORARIO
MEETING SNB

SVI

- 09:30
PMI SERVIZI E MANIFATTURIERO GER - 09:30
PMI SERVIZI E MANIFATTURIERO EUR - 10:00
MEETING BOE GBR - 13:00
PMI SERVIZI E MANIFATTURIERO USA - 15:45

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da ELP SA (l’Editore), con sede legale in Corso San Gottardo 34, 6830 Chiasso (CH), in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su ELP SA, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.