Investire sulle tecnologie del futuro con un Airbag Cash Collect su AMD, Nvidia e STM

08/09/2022 · Tema di Investimento a cura di T-Finance

Investire sulle tecnologie del futuro con un Airbag Cash Collect su AMD, Nvidia e STM

La rivoluzione tecnologica ha profondamente cambiato le esigenze delle persone e ad oggi i semiconduttori sono sempre più indispensabili in quanto alimentano i nostri smartphone, computer, elettrodomestici, ma anche le automobili. Le applicazioni dei microchip sono in continuo aumento e ciò contribuisce a rendere questo mercato estremamente redditizio e dalle innumerevoli possibilità di sviluppo e innovazione. Negli ultimi dieci anni l’industria globale dei semiconduttori è cresciuta molto rapidamente passando da un giro d’affari di circa 280 miliardi di dollari del 2010, ai circa 450 miliardi del 2021, trainata dalla domanda di sistemi informatici e dalla crescente popolarità dell’Internet of Things. Basti pensare che solo nel 2020 sono stati fabbricati in tutto il mondo oltre 1.000 miliardi di microchip, circa 130 per ogni abitante della terra, una produzione comunque insufficiente per colmare l’enorme richiesta.
L’importanza dei chip nell’economia moderna si può osservare anche da diversi provvedimenti. L’8 febbraio, il Parlamento Europeo ha approvato l’European Chips Act, un ambizioso provvedimento che si pone l’obiettivo di ridurre la dipendenza europea dai chip orientali, raddoppiando entro il 2030 la propria quota di produzione nel mercato dei semiconduttori, grazie a investimenti da oltre 43 miliardi di euro. A riguardo, da inizio anno STM ha già investito 2 mld di euro per aumentare la produzione di chip europei e prevede ulteriori ingenti investimenti. Ma non solo, più di recente anche gli Stati Uniti hanno approvato una legge per incrementare l’industria dei semiconduttori, dando l’ok al “Chips and Science Act”, un pacchetto di investimenti da circa 280 mld di dollari.

Tuttavia, anche per il mercato dei semiconduttori non mancano gli elementi di incertezza ed in particolare la visita di Taiwan da parte della Speaker della Camera americana Nancy Pelocy, ha rimesso sotto i riflettori il comparto in quanto Taiwan, con una quota mondiale del 60%, è il primo produttore globale di semiconduttori e tutto il mondo dipende da esso per la fornitura di chip.
Un modo alternativo di investire sulle società attive nella produzione di semiconduttori è quello di utilizzare i certificati d’investimento di BNP Paribas strutturati su basket di azioni. Prodotti, come per esempio i Cash Collect, che permettono di ottenere premi periodici con una protezione condizionata del capitale investito, limitando gli effetti della volatilità sul proprio portafoglio.

Airbag Cash Collect: premi trimestrali fino al 6,7%, con effetto memoria e possibilità di rimborso anticipato

Di recente BNP Paribas ha lanciato sul mercato una nuova gamma di Airbag Cash Collect su basket di titoli. Certificati che pagano premi trimestrali compresi tra il 2,10% e il 6,7%, con barriere dal 55% al 60% del valore iniziale delle azioni sottostanti. La scadenza per tutta la gamma è il 22 luglio 2025. Sono diverse le possibilità offerte dai basket di questa nuova emissione che alternano panieri tematici, a quelli non tematici e basket con buona correlazione (tendenzialmente meno rischiosi) a basket di titoli meno correlati e quindi in grado di pagare premi più sostanziosi. Ricordiamo infatti che nei basket Worst Of, ovvero panieri dove il peggiore dei titoli condiziona il payoff del certificato, un peso molto importante nella strutturazione hanno la volatilità dei sottostanti e la correlazione tra gli stessi. Maggiore è la volatilità e minore è la correlazione, maggiore sarà il premio del prodotto.
Ovviamente, basket con titoli meno correlati saranno anche più rischiosi. Il concetto sembra essere controintuitivo ma sta nel fatto che titoli dello stesso settore e molto correlati tra loro hanno meno probabilità di quelli de-correlati di vedere un sottostante del paniere prendere la strada “sbagliata” portando con sé la performance complessiva del certificato. Nella scelta dei certificati dunque l’attenta analisi dei sottostanti è fondamentale per la buona riuscita dell’investimento.

Effetto Airbag

Elemento distintivo di questa gamma di prodotti è ovviamente l’effetto Airbag che permette a scadenza, nel peggiore dei casi, se uno dei sottostanti dovesse trovarsi al di sotto della barriera di attenuare gli effetti negativi sul capitale investito, rispetto all’investimento diretto sui sottostanti o su prodotti Cash Collect classici.
Nel dettaglio, a scadenza, nell’eventualità negativa citata, si attiva l’Effetto Airbag e l’investitore riceve un importo commisurato al valore di tale azione a scadenza moltiplicato per il Fattore Airbag che è pari a 1,6667 (se livello Airbag è pari al 60%) o pari a 1,8182 (se livello Airbag è pari al 55%).

Airbag Cash Collect su AMD, Nvidia e STM, premi trimestrali del 3,2%

Molto interessante il certificato Airbag Cash Collect con ISIN NLBNPIT1EM77, su basket di tre titoli: Advanced Micro Devices, Nvidia e STMicroelectronics. Un prodotto che paga premi trimestrali del 3,2% (12,8% annuo), con effetto memoria per recuperare eventuali cedole non pagate nelle precedenti date di valutazione e la possibilità di rimborso anticipato. Appare vincente la combinazione dei tre titoli, perché BNP Paribas ha inserito tre azioni del comparto tecnologico tra loro non molto correlati e con buoni fondamentali. Una combinazione ben pensata, visto la presenza dell’Airbag, infatti, il basket de-correlato permette un premio alto pur rimanendo su un settore, quello della tecnologia, tendenzialmente rialzista nel medio e lungo termine. Dall’altra parte la presenza dell’Airbag da maggiore solidità al prodotto in vista della scadenza.
I tre titoli del paniere inoltre presentano buoni fondamentali, con il consensus bloomberg (in tabella), tendenzialmente molto positivo.

Gli analisti sono in prevalenza “Buy” sui tre titoli con quasi nessuno suggerisce di vendere. Interessante anche il target price il quale ci dice che attualmente questi titolo potrebbero essere sottovalutati. Questo rende questi sottostanti idonei a strategie con i certificati d’investimento, ovvero per tutti coloro che hanno una visione laterale o moderatamente rialzista di un determinato settore nel medio e lungo termine.

Certificati e Derivati Srl - pi 09103221009.

In relazione alla disposizione normativa che recepisce la disciplina comunitaria del "market abuse", si tiene a precisare che il responsabile dei contenuti del sito non gode di alcuna informazione privilegiata e la diffusione di analisi e notizie riguardanti titoli mobiliari e strumenti derivati e' di puro carattere informativo. Si specifica inoltre che potrebbe avere in rarissime occasioni, posizioni in essere di puro carattere simbolico al fine di definire le modalita' di negoziazione/rimborso degli strumenti analizzati in modo da non diffondere notizie non corrispondenti alla realta' dei fatti.

AVVERTENZA

Il produttore delle raccomandazioni di investimento originali non è BNP Paribas, né una delle altre società del gruppo BNP Paribas. Le informazioni che ai sensi del Regolamento (UE) n. 596/2014 si richiedono al produttore sono fornite da una terza parte, sotto la propria responsabilità, in un’avvertenza separata. Per ulteriori informazioni, clicca QUI