Certificati Barriera al 30% – BNP Paribas

20/01/2023 · Tema di Investimento a cura di Investire Certificati

Certificati di investimento con barriera al 30%: ecco i dettagli dell’emissione di BNP Paribas

Negli ultimi mesi abbiamo visto certificates con barriera al 50%, al 40% e persino al 35%. BNP Paribas con la nuova emissione rompe decisamente gli schemi, arrivando a offrire certificates con barriere fino al 30%. In alcuni certificates della nuova emissione la soglia del 30% rappresenta sia la barriera cedolare che la barriera capitale. In altre parole, il risultato finale dell’investimento sarà positivo a patto che i sottostanti non perdano oltre il 70% dai prezzi di osservazione iniziale. Il tutto a fronte di un rendimento cedolare che può arrivare fino al 20% annuo, come nel caso del certificato ISIN NLBNPIT1LT71.

Come funzionano i certificates con barriere al 30%?

Con cadenza trimestrale sono previste finestre cedolari. La soglia, ossia la barriera, per incassare i premi varia fra il 30% ed il 50% in base al certificato. In ciascuna data di rilevazione l’investitore riceve la cedola a patto che i sottostanti si trovino sopra le rispettive barriere per l’incasso dei coupon.

In aggiunta, a partire dal sesto mese di vita, cioè dalla fine del secondo trimestre, i certificates possono scadere anticipatamente qualora nelle date di valutazione trimestrali la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere sia pari o superiore al rispettivo valore iniziale. Il trigger per l’attivazione del richiamo anticipato è costante al 100% dei prezzi iniziali. Se si attiva l’opzione del richiamo anticipato, l’investitore riceve il valore nominale del certificato, il premio del periodo e ogni coupon eventualmente non pagato in precedenza. Nel certificato, infatti, è presente anche l’effetto memoria.

Certificati con barriera 30%

Barriera 30%

Sono tre i certificati di investimento con barriera al 30%. Stiamo parlando dei derivati strutturati da BNP Paribas su Airbnb, Expedia e Carnival, con ISIN NLBNPIT1LT48 e cedole trimestrali fino al 3,80%. Ma anche del certificato ISIN NLBNPIT1LT71 su Zalando, Farfetech ed Ebay, che offre cedole condizionate fino al 5% trimestrale, con un rendimento potenziale del 20% annuo.  Fra i certificates con barriera 30% troviamo anche quello su Plug Power, Vestas e Sunrun, con cedole trimestrali fino al 4,50% (18% annuo potenziale). Il codice ISIN di quest’ultima emissione è ISIN NLBNPIT1LSX2.

Certificati con barriera 40%

Oltre ai certificates con barriera al 30%, ne troviamo vari con barriera al 40% o 50%. Fra quelli al 40%, spicca NLBNPIT1LSS2, che ha per sottostante Stellantis, Nexi e Unicredit. Tre grandi nomi del FTSE Mib, a fronte di un interessante rendimento potenziale del 12% annuo.

Certificati con Barriera al 40%

Barriera al 40% anche per il certificato sul settore auto, con Tesla, Volkswagen e Mercedes Benz. Le cedole trimestrali sono pari al 4%, sempre a fronte della barriera del 40%. Il codice ISIN è NLBNPIT1LSZ7. Una terza emissione con barriera al 40% ha per sottostanti tre big tech del Nasdaq. Stiamo parlando di Meta/Facebook, Netflix e Amazon. Il codice ISIN del certificato è NLBNPIT1LT55 e le cedole possono arrivare al 3,10% su base trimestrale.

Barriere al 50%

La nuova emissione di BNP Paribas conta anche altri cinque certificati con barriera al 50%. Il flusso cedolare potenziale è sempre superiore al 10% annuo in tutti i certificates, sia con barriera 30%, che 40% e 50%. La lista completa dei certificates è presente nella tabella a fondo pagina. Da notare come anche nei numerosi certificates scritti su sottostanti americani o comunque denominati in valuta diversa dall’euro sia presente l’effetto quanto. L’investitore non è pertanto soggetto al rischio cambio.

Scenari alla scadenza

Alla scadenza dei certificates l’investitore riceverà il rimborso del valore nominale del prodotto se i tre sottostanti si troveranno sopra la barriera del 30%,40% o 50% in base al certificato. A tale valore si sommerà l’ultima cedola e ogni altro coupon portato a memoria. In caso contrario, se uno o più sottostanti saranno sotto la barriera, il certificato rimborserà un valore nominale decurtato della perdita fatta registrare dall’azione con il peggior andamento fra quelle del paniere.

La liquidità è garantita da BNP Paribas che opera da market maker ponendosi sul book di negoziazione con proposte di acquisto e vendita.

Certificates barriera 30%, 40% e 50% di BNP Paribas

Ecco di seguito la scheda dei nuovi certificati con barriera 30%, 40% e 50% di BNP Paribas. Tutte le informazioni ed i prospetti informativi relativi ai certificates sono disponibili sul sito dell’emittente.

Certificati barriera 30%, 40% e 50%

Avvertenze

Il presente articolo non rappresenta in alcun modo sollecito all’investimento in borsa. I certificates sono prodotti complessi e non adatti a tutti gli investitori. Chi acquista questi prodotti può incappare in perdite parziali o totali del capitale investito.

AVVERTENZA

Il produttore delle raccomandazioni di investimento originali non è BNP Paribas, né una delle altre società del gruppo BNP Paribas. Le informazioni che ai sensi del Regolamento (UE) n. 596/2014 si richiedono al produttore sono fornite da una terza parte, sotto la propria responsabilità, in un’avvertenza separata. Per ulteriori informazioni, clicca QUI