Certificati con Barriera al 40% – BNP Paribas

18/11/2022 · Tema di Investimento a cura di Investire Certificati

Una nuova serie di Certificati cash collect con cedola mensile e barriera 40% di BNP Paribas.

La recente risalita dei mercati azionari non ha impedito a BNP Paribas di presentare la più ampia emissione sin qui vista di certificates con barriera al 40%. La banca francese ha emesso in questi giorni 15 certificati di investimento con barriera al 40% e cedole mensili. La durata dei certificates è pari a tre anni ed i rendimenti variano in funzione dei sottostanti. Si parte dello 0,75% mensile (9% annuo), per arrivare a superare il 2% mensile.

Certificati barriera 40% su Intesa e Unicredit

L’unico prodotto di questa emissione legato a due soli sottostanti è il certificato ISIN NLBNPIT1JU31. Dopo il grande successo del NLBNPIT18VV7 non poteva mancare un prodotto simile. In questo caso le cedole sono pagate su base mensile ed hanno un ammontare pari allo 0,8%. Il rendimento cedolare può quindi arrivare fino al 9,60% anno.

investment certificates

Sempre su Unicredit, ma con Nexi e Leonardo come altri titoli sottostanti, troviamo il certificato ISIN NLBNPIT1JU49. In questo caso le cedole sono pari all’1,15% su base mensile. Il rendimento cedolare è pari al 13,8%, ma quello potenziale sale grazie al recente scivolone di Nexi. Il certificato, infatti, scambia sotto la pari, anche se le azioni di Nexi, worst of in questi primi giorni di vita del prodotto, distano ancora il 55% dalla barriera. Con Intesa fra le azioni sottostanti troviamo invece ISIN NLBNPIT1JU64. L’azienda bancaria è affiancata a STM e Stellantis, per un rendimento cedolare potenziale dello 0,90% mensile (10,80% annuo).

Altri certificati con barriera al 40%

Decisamente interessante anche il derivato strutturato su titoli del settore assicurativo NLBNPIT1JU72. Anche in questo caso le barriere sono al 40% ed i titoli sottostanti Argon, Ageas e Assicurazioni Generali.

Ricche cedole mensili dell’1,20 sono offerte dal certificato di investimento legato a Ferrari, Porsche e Tesla (con ISIN NLBNPIT1JU98). Rendimento simile per il certificato sul settore dei pagamenti. Le barriere sono sempre al 40% ed i sottostanti sono Nexi, Paypal e Adyen.

barriera 40%

Anche il certificato su Netflix, Uber e Meta rende l’1,20% condizionato al mese (ISIN NLBNPIT1JUB8). Per rendimenti superiori, a fronte di titoli decisamente volatili, troviamo ISIN NLBNPIT1JUE2 su Airbnb, Carnival e Tripadvisor (con cedole mensili condizionate del 2,00%). Si arriva al 24,6% annuo (2,05% mensile) per NLBNPIT1JUF9 su Plug Power, Sunrun e Veolia. Va oltre il 20% annuo anche ISIN NLBNPIT1JUH5 su Amazon.com, Delivero Hero e Uber Technologies. Qui le cedole condizionate sono pari all’1,85% mensile, per un rendimento del 22,20% annuo.

La lista completa dei nuovi certificati barriera 40%, con le rispettive cedole potenziali ed i sottostanti cui fanno riferimento è disponibile a fondo articolo.

Funzionamento dei certificati e rimborso alla scadenza

In ciascuna data di osservazione i certificates pagano la cedola dovuta a patto che i sottostanti non abbiano perso oltre il 60% dai prezzi di osservazione iniziale. Alla scadenza nel caso in cui i due o tre titoli cui fa riferimento il certificato si trovino sopra barriera, l’investitore otterrà il pagamento dell’ultima cedola ed il rimborso dell’intero valore nominale del certificato, pari a 100 euro. In caso contrario, ossia se uno o più titoli avessero perso oltre il 60%, il rimborso sarebbe pari a quanto si sarebbe ottenuto investendo sull’azione con la peggior performance.

Da notare come sia presente anche l’effetto memoria delle cedole. I certificates sono negoziabili su Borsa Italiana con i tradizionali orari di trading. La liquidità è garantita da BNP Paribas, emittente dei prodotti.

Avvertenze

Il presente articolo non rappresenta in alcun modo sollecito all’investimento in borsa. I certificates sono prodotti complessi e non adatti a tutti gli investitori. Chi acquista questi prodotti può incappare in perdite parziali o totali del capitale investito.

AVVERTENZA

Il produttore delle raccomandazioni di investimento originali non è BNP Paribas, né una delle altre società del gruppo BNP Paribas. Le informazioni che ai sensi del Regolamento (UE) n. 596/2014 si richiedono al produttore sono fornite da una terza parte, sotto la propria responsabilità, in un’avvertenza separata. Per ulteriori informazioni, clicca QUI