• | A A A
  • Moody's Aa3
  • Rating BNP Paribas S&P A+

Prodotti di Borsa, BNP Paribas

Investimenti
La banca per un mondo che cambia

Archivio Trade Idea

  • 20/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013306806

    accelera sull'elettrico. Il gruppo automobilistico ha firmato un Memorandum of Understanding con Terna per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile. La cooperazione tra le due società prevede la realizzazione dell’Emobility Lab, un laboratorio tecnologico per sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche, oltre che della rete e delle infrastrutture. Inoltre, sarà avviato lo studio di fattibilità di una flotta sperimentale di vetture elettriche connesse alla rete attraverso un’infrastruttura Vehicle-to-Grid (V2G), da realizzarsi in all’interno del complesso industriale Fca di Mirafiori, che permette alle vetture elettriche di interagire con la rete grazie a un’infrastruttura di ricarica intelligente. A Mirafiori intanto si sono avviati i lavori per la costruzione della Fiat 500 elettrica che andrà in produzione a partire dal secondo trimestre del 2020 con volumi che previsti a 80mila veicoli all'anno.

  • 20/09/2019
    STRATEGIA TURBO - ENEL
    CODICE ISIN NL0013494024


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    I - ENEL (6,61 eu, ultimo prezzo) [ENEI.MI]. Newsflow: Gli analisti di Hsbc hanno alzato la raccomandazione su Enel da hold a buy e il target price a 7,40 euro da 6,3.


    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate LONG. Comprare Enel in apertura.

    ISIN: NL0013494024


     
    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    www.websim.it

    comunicazione di marketing

  • 20/09/2019
    Dax: ultima chiamata per i venditori
    CODICE ISIN NL0013643489

    Le quotazioni del Dax sono tornate al test della linea di tendenza che unisce i top del 4 e 25 luglio 2019 dopo essere state respinte quattro sedute fa.


    Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dal punto di vista grafico, l'evoluzione dei corsi presenta una dinamica positiva, con i compratori che dopo il test del supporto a 11.321,6201 – ereditato dai top del 25 gennaio 2019 – hanno messo a segno un forte rimbalzo, recuperando dapprima la media mobile semplice a 200 giorni, per poi passare alla linea di tendenza che unisce i minimi del 26 marzo a quelli del 3 giugno scorsi.

    Ai prezzi attuali potrebbe formarsi una figura di doppio massimo a 12.421,25 punti, la quale darebbe la possibilità alle quotazioni di correggere parte dell'impulso bullish in corso prima di dare vita a un'altra gamba di rialzo.

    Si deve infatti considerare che l'RSI settato a 14 periodi veleggia sulle soglie di ipercomprato, e che lungo l'ascesa delle scorse settimane sono rimasti aperti numerosi gap. Se invece i corsi dovessero accelerare la fase bullish, un possibile obiettivo è sulla soglia psicologica a 13.000 punti.

    Strategie operative sul Dax

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di matrice short in caso di ritorno dei prezzi sotto i minimi di ieri, a 12.352 punti. Lo stop loss andrebbe posto in area 12.560 punti, mentre l'obiettivo principale a 12.189 punti, dove transita il supporto statico ereditato dai lows del 26 giugno 2019.
    Il target più ambizioso è invece localizzabile a 12.000 punti, nei pressi del gap up aperto dal 4 settembre.
    Questo tipo di operatività si presta particolarmente bene ad essere implementata con il Turbo Certificate di BNP Paribas di ISIN NL0013643489 e leva 4,06.

    Impara a fare trading con i Turbo Certificates

    In occasione di Investing Roma, il prossimo 4 ottobre Marco Medici, Marketing Manager di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, e Riccardo Designori, Direttore dell'Area Finance di Money.it, terranno un intervento dal titolo “opportunità di investimento di breve periodo sull'azionario”. In questa occasione, verrà spiegato come utilizzare i Certificati a Leva al fine di trarre profitto dall'attuale contesto di mercato. Il seminario, gratuito, si terrà dalle 12:00 alle 13:00 in Sala Educational.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 19/09/2019
    STRATEGIA TURBO - SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013495211


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - SAIPEM [SPMI.MI] (4,456 euro). Newsflow: Morgan Stanley alza il target a 6,3 euro da 6 e conferma il giudizio overweight

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013495211


     


    messaggio promozionale
    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE  

    www.websim.it

  • 19/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: MEDIOBANCA
    CODICE ISIN NL0013875529

    Leonardo Del Vecchio mette piede in Mediobanca e vuole rimanerci a lungo e incidere sul futuro della merchant bank. Delfin Sarl, la holding che fa capo a Del Vecchio, ha annunciato di detenere una quota del 6,94% in Mediobanca. Davanti a Del Vecchio come azionisti forti di Mediobanca risultano Unicredit con l’8,8% e Bolloré al 7,9%. L'ascesa nel capitale che è avvenuta negli ultimi giorni e considerando le quotazioni attuali in area 9,5 euro l'esborso avrà superato i 500 milioni. "L'investimento rappresenta per Delfin un'ottima opportunità per la qualità, la storia e le potenzialità di crescita di Mediobanca in Italia e all'estero - rimarca Leonardo Del Vecchio, presidente di Delfin -. Siamo un azionista di lungo periodo e daremo il nostro sostegno per accelerare la creazione di valore a vantaggio di tutti gli stakeholder". Appare chiaro che l'ascesa del fondatore di Luxottica cambia gli equilibri della banca d'affari e comporterà cambiamenti nella governance. Il cda scade tra poco più di un anno e il timing dell'operazione fa capire che l'imprenditore vuole far sentire subito al sua voce.

  • 19/09/2019
    BPER Banca: setup ribassista mette le basi per la creazione di nuovi minimi annuali
    CODICE ISIN NL0013493927

    Nella seduta di ieri, le quotazioni di BPER Banca hanno evidenziato una debolezza maggiore rispetto agli altri istituti di credito quotati sul FTSE Mib, i quali hanno chiuso la sessione in modo decisamente positivo.


    BPER Banca, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dal punto di vista grafico, i prezzi non sono riusciti a superare la linea di tendenza che unisce i top del 29 aprile a quelli dell'8 luglio 2019. Se si osserva la conformazione della candela daily costruita ieri, si noterà che è assimilabile a una Shooting star (anche se non posizionata in area di massimi relativi).

    La chiusura di questa barra di inversione è inoltre posizionata sia al di sotto della media mobile semplice a 200 giorni, sia della trendline che collega i minimi del 26 agosto a quelli del 3 settembre 2019.

    Sembra quindi essere intenzionata a continuare la serie di massimi decrescenti in corso, con le quotazioni che in caso di rottura dei lows di martedì 17 settembre avrebbero la possibilità di andare a creare nuovi minimi annuali.

    A corroborare l'ipotesi dell'avvio di un impulso discendente è anche l'RSI settato a 14 periodi, il quale veleggia intorno ad aree di ipercomprato: in passato, l'arrivo dell'oscillatore a ridosso della soglia di eccesso ha scatenato spesso forti reazioni da parte dei venditori.

    Il setup ribassista in essere verrebbe invalidato solo con una chiusura di giornata superiore a 3,63 euro.

    Strategie operative su BPER Banca

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice short da 3,487 euro. Lo stop loss andrebbe posto in area 3,67 euro, mentre l'obiettivo principale a 3,30 euro, dove transita il livello statico ereditato dai lows dell'11 febbraio scorso. Il target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 3,02 euro, dove transita la linea di tendenza che unisce i lows dell'1 febbraio a quelli del 16 agosto 2019. Per questo tipo di operatività si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013493927 e leva 2,86.

    Impara a fare trading con i Turbo Certificates

    In occasione di Investing Roma, il prossimo 4 ottobre Marco Medici, Marketing Manager di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, e Riccardo Designori, Direttore dell'Area Finance di Money.it, terranno un intervento dal titolo “opportunità di investimento di breve periodo sull'azionario”. In questa occasione, verrà spiegato come utilizzare i Certificati a Leva al fine di trarre profitto dall'attuale contesto di mercato. Il seminario, gratuito, si terrà dalle 12:00 alle 13:00 in Sala Educational.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 18/09/2019
    STRATEGIA TURBO - MEDIOBANCA
    CODICE ISIN NL0013488893


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - MEDIOBANCA [MDBI.MI] (9,52 eu, ultimo prezzo). Newsflow: Leonardo  Del Vecchio, primo azionista di Essilux nonché socio di peso in Generali, ha deciso di aumentare la propria partecipazione in Mediobanca con una quota del 6,94% del capitale..


    Operazione: Proponiamo il seguente Turbo certificate LONG in apertura.

    ISIN: NL0013488893



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    comunicazione di marketing

    www.websim.it 

  • 18/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: CNH INDUSTRIAL
    CODICE ISIN NL0013141146

    sotto i riflettori fuori e dentro la Borsa. Secondo alcune indiscrezioni stampa il fondo Elliott, già presente in Italia in Tim, avrebbe messo gli occhi anche sul gruppo italo-americano. Il fondo attivista si sarebbe posizionato in Cnh Industrial, costruendo una partecipazione di circa il 3%. Questo quanto anticipato da Bloomberg, che cita fonti vicine al dossier. Con la quota valutata circa 400 milioni di euro agli attuali prezzi di mercato. Ma cosa ha fatto scattare l'interesse? Sono i contenuti del nuovo piano industriale presentato a inizio settembre da Cnh Industrial. In particolare, il fondo si sarebbe posizionato guardando al potenziale di creazione di valore che arriva dall'operazione di spin off di Iveco. Lo scorporo è previsto nel 2021 con la quotazione di entrambe le due nuove entità.

  • 18/09/2019
    Azioni UBI Banca di nuovo sopra la SMA 200: possibile segnale short
    CODICE ISIN NL0013490485

    Durante della seconda metà di agosto, i prezzi di UBI Banca sono riusciti ad alzare la testa dopo aver raggiunto il supporto a 2,09 euro, lasciato in eredità dai minimi dell'8 febbraio 2019.


    UBI Banca, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    La reazione dei compratori da tale zona ha permesso ai corsi di superare il livello statico a 2,439 euro, derivante dai top del 6 giugno 2019 per poi portarsi al di sopra della media mobile a 200 giorni.

    Dopo aver superato la SMA 200, gli acquirenti hanno dovuto fare i conti con la linea di tendenza che unisce i massimi del 17 aprile a quelli del 12 luglio 2019. Questo ostacolo ha respinto in maniera precisa le velleità rialziste delle quotazioni, che ora sembrano dirette al test della trendline ottenuta collegando i minimi del 13 agosto e del 3 settembre scorsi.

    Un breakout di tale livello avrebbe la possibilità di determinare la ripresa del downtrend principale. Un'indicazione arriva anche osservando l'RSI settato a 14 periodi, il quale veleggia vicino a soglie di ipercomprato.

    Strategie operative su UBI Banca

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di stampo short mirando a una reazione delle quotazioni simile a quella avuta durante la fine di luglio. A tal proposito, un possibile punto di entrata si collocherebbe a 2,425 euro, con uno stop loss al di sopra dei massimi mensili, a 2,58 euro. L'obiettivo principale sarebbe identificabile a 2,25 euro, mentre il target più ambizioso a 2,22 euro. Il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013490485 e leva 3,09 si adatta particolarmente bene a questo tipo di operatività.

    Impara a fare trading con i Turbo Certificates

    In occasione di Investing Roma, il prossimo 4 ottobre Marco Medici, Marketing Manager di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, e Riccardo Designori, Direttore dell'Area Finance di Money.it, terranno un intervento dal titolo “opportunità di investimento di breve periodo sull'azionario”. In questa occasione, verrà spiegato come utilizzare i Certificati a Leva al fine di trarre profitto dall'attuale contesto di mercato. Il seminario, gratuito, si terrà dalle 12:00 alle 13:00 in Sala Educational.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 17/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ENI
    CODICE ISIN NL0013306871

    in evidenza a Piazza Affari ieri. Il titolo del gruppo di San Donato è stato tra i migliori del listino principale, insieme agli altri titoli energetici, sulla scia della fiammata del petrolio, scatenata dall'attacco di sabato 14 settembre sferrato contro due maxi raffinerie saudite di Saudi Aramco. L'attacco alimenta le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Iran (l'Iran è stata subito accusata dell'attacco, nonostante la rivendicazione arrivata dagli Houthis yemeniti). Riad ha risposto di essere pronta a intervenire, attingendo alle proprie riserve strategiche, che lo scorso giugno ammontavano a 188 milioni di barili. Ma economisti e strategist sono scettici, e ritengono che la minore offerta porterà i prezzi del petrolio a riavvicinarsi a quota 100 dollari al barile.

  • 17/09/2019
    STRATEGIA TURBO - SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013495237


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - SAIPEM [SPMI.MI] (4,683 euro). Newsflow: Non si sgonfia la fiammata del greggio, ora il Brent è scambiato a 68,82 dollari al barile, in calo solo dello 0,3% dopo il +14,6% di ieri. Scattato un segnale di acquisto grafico.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013495237


     


    messaggio promozionale
    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE  

    www.websim.it

  • 17/09/2019
    Leonardo: frena il rialzo, occasione per nuovi short di breve?
    CODICE ISIN NL0013644537

    Dopo aver messo a segno una serie di sei sedute positive di fila, raggiungendo i livelli più alti alti dal 10 novembre 2017, i prezzi di Leonardo hanno iniziato a ritracciare.


    Leonardo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dalla seconda metà di agosto, i corsi hanno messo a segno un forte movimento rialzista che gli ha permesso di effettuare il test della coriacea resistenza ottenuta collegando i top del 10 novembre 2017 a quelli del 15 luglio 2019.

    Il test di questo livello di concentrazione di offerta potrebbe portare le quotazioni ad un ritracciamento, specie considerando il fatto che sull'RSI settato a 14 periodi si sia delineata una divergenza di inversione bearish.

    A tal proposito, il livello di breve più importante da tenere sotto controllo è quello fornito dalla trendline che unisce i minimi del 28 agosto a quelli del 6 settembre 2019: se i venditori dovessero confermarne il breakout, i prezzi potrebbero tenare di effettuare la chiusura del gap up aperto dallo scorso 28 agosto.

    Per i compratori invece, se i corsi dovessero portarsi al di sopra dei top del 13 settembre 2019, si potrebbero verificare nuovi impulsi ascendenti, i quali potrebbero estendere ulteriormente, iniziando di fatto la chiusura del gap down a 13,75 euro.

    Strategie operative su Leonardo

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie contrarie all'uptrend principale da 11,587 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 12,08 euro, mentre l'obiettivo principale a 11,04 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzabile a 10,50 euro. Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013644537 e leva 4,32 si adatta particolarmente bene.

    Impara a fare trading con i Turbo Certificates

    In occasione di Investing Roma, il prossimo 4 ottobre Marco Medici, Marketing Manager di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, e Riccardo Designori, Direttore dell'Area Finance di Money.it, terranno un intervento dal titolo “opportunità di investimento di breve periodo sull'azionario”. In questa occasione, verrà spiegato come utilizzare i Certificati a Leva al fine di trarre profitto dall'attuale contesto di mercato. Il seminario, gratuito, si terrà dalle 12:00 alle 13:00 in Sala Educational.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 16/09/2019
    Azioni Atlantia : come acquistarle contenendo il rischio
    CODICE ISIN NL0013030455

    Azioni Atlantia : come acquistarle contenendo il rischio Un vecchio adagio di borsa dice non provare ad afferrare un coltello mentre cade! Sta a significare che è molto pericoloso provare ad acquistare una azione mentre sta crollando! Detto ciò è anche vero che per chi ha una logica di medio termine è molto importante acquistare […]

    The post Azioni Atlantia : come acquistarle contenendo il rischio appeared first on SosTrader.

    Azioni Atlantia : come acquistarle contenendo il rischio

    Un vecchio adagio di borsa dice non provare ad afferrare un coltello mentre cade!
    Sta a significare che è molto pericoloso provare ad acquistare una azione mentre sta crollando!

    Detto ciò è anche vero che per chi ha una logica di medio termine è molto importante acquistare su storni dei prezzi!

    Azioni Atlantia: Cosa sta succedendo?

    Negli ultimi 2 giorni il titolo si è deprezzato del 16% circa!
    Questo perchè Venerdì i militari della Guardia di Finanza di Genova hanno eseguito una ordinanza che comprende nove misure cautelari (nei confronti di dirigenti e tecnici di Autostrade per l’Italia e Spea Engineering.

    L’attività scaturisce dall’inchiesta sul crollo del Ponte Morandi, nell’ambito della quale sono emersi numerosi elementi indiziari in ordine ad una presunta attività di falso, relativa alle relazioni concernenti le condizioni e le criticità di ulteriori viadotti autostradali.

    Atlantia ha deliberato l’avvio immediato di un audit sui fatti emersi, finalizzato a verificare la corretta applicazione delle procedure aziendali da parte delle società e delle persone coinvolte.

    E’ ora di comprare le Azioni Atlantia?

    Come detto in apertura, risulta molto rischioso comprare un titolo nel corso di un Sell Off!
    Questo perchè fissando degli stop loss stretti c’è il rischio che vengano colpiti continuamente.
    Se si prova a mediare al ribasso c’è il rischio di rimanere “incagliati” a lungo e sovrappessare eccessivamente l’azione in portafoglio

    Una soluziona alternativa con uno Stock Bonus

    Utilizzando questo  Stock Bonus su ATLANTIA ISIN NL0013030455 si ottiene un  profitto in 3 scenari:

    1. Se Atlantia sale fino al 28 Agosto 2020
    2. Se i prezzi di Atlantia lateralizzano per 1 anno
    3. Se Atlantia da oggi fino a fine Agosto 2020 non va sotto il livello Barriera di 13,6238€ (

    La strategie operativa

    Acquistando Stock Bonus su ATLANTIA  intorno ai 21€ in sostanza si incasserà 22,52€ alla scadenza del 28.08.se il titolo ATLANTIA non andrà  al di sotto di 13.63€ ovvero perderà  il 35% dai livelli attuali.

    Se il valore di Atlantia andrà al di sotto della Barriera 13.6238€, si  riceverà un importo commisurato alla performance registrata dal Atlantia dall’emissione del Certificate al giorno di scadenza dello stesso.
    In sostanza oltre a non aver incassato il bonus previsto, si subirà una perdita di valore del prezzo di emissione del Certificato come se avesse investito direttamente nel sottostante.

    Per chi è adatta questa strategia?

    Per chi ha un orizzonte di medio periodo (1 anno) e immagina che ATLANTIA possa avere una andamento lateral ribassista nel prossimo anno, e non sia interessata da un sell off che possa far perdere 1/3 del valore.

    Naturalmente essendo i certificate strumenti quotati sul mercato SeDeX non c’è alcun obbligo di portare il certificato a scadenza!
    E possibile eventualmente liquidare la posizione nei giorni di Borsa aperta dalle 9:05 alle 17:30.

     

    The post Azioni Atlantia : come acquistarle contenendo il rischio appeared first on SosTrader.

  • 16/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ATLANTIA
    CODICE ISIN NL0012877328

    Pioggia di vendite per Atlantia a Piazza Affari. Il titolo della holding della famiglia Benetton è tornato sotto i 23 euro. Proprio gli ultimi sviluppi riguardo alle indagini sul crollo del ponte Morandi di Genova hanno provocato lo scivolone in Borsa di Atlantia, la controllante di Autostrade per l'Italia. La Guardia di Finanza di Genova ha eseguito una ordinanza che comprende nove misure cautelari nei confronti di dirigenti e tecnici di Autostrade per l’Italia e Spea Engineering (che si occupa di monitoraggio e controlli della rete autostradale). Come spiega la nota della Guardia di Finanza di Genova, l’attività scaturisce dall’inchiesta sul crollo del Ponte Morandi del 14 agosto 2018. Si stoppa coì il rally del titolo che lo scorso 6 settembre aveva tentato uno sprint verso quota 25 euro con un top intraday a 24,93 euro, livello che non vedeva da prima del crollo del ponte a Genova. Atlantia era stata scaldata dalle parole del nuovo ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli che si è detta favorevole al Passante di Genova e alla revisione della concessione autostradale.

  • 16/09/2019
    STRATEGIA TURBO - SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013495237


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - SAIPEM [SPMI.MI] (4,556 euro). Newsflow: petrolio in rialzo di quasi il 10% dopo il disastroso attacco agli impianti petroliferi dell'Arabia Saudita 

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013495237


     


    messaggio promozionale
    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE  

    www.websim.it

  • 16/09/2019
    Telecom Italia, prezzi su resistenze: come impostare l'operatività?
    CODICE ISIN NL0013644958

    Dopo aver messo a segno una serie di sei barre positive consecutive, le quotazioni di Telecom Italia sono riuscite a raggiungere l'importante area resistenziale lasciata in eredità dai lows del 13 marzo scorso.


    Telecom Italia, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    L'intorno a 0,516 euro è da monitorare attentamente nel breve periodo: un suo breakout potrebbe dare origine ad un impulso che andrebbe a confermare il modello di triplo minimo costruito a 0,4351 euro.

    Prima di questo però, si deve considerare che l'ultima parte della fase ascendente, identificabile dalla rottura della media mobile a 200 giorni, ha messo in luce una riduzione dei real bodies delle candele. I compratori sembrano aver perso la forza che caratterizzava gli acquisti partiti durante la seconda metà dello scorso agosto.

    Oltre a ciò, l'arrivo delle quotazioni al test della linea di tendenza che unisce i top del 7 a quelli del 29 marzo 2019, e la leggera divergenza nascosta bearish sull'RSI a 14 periodi, indicano una possibile prosecuzione del downtrend.

    Al contrario, nel caso in cui i corsi dovessero estendersi al di sopra dei top di venerdì 13 settembre scorso, i prezzi avrebbero la possibilità di confermare la figura di triple bottom evidenziato prima.

    Strategie operative di breve periodo su Telecom Italia

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di matrice short di breve termine in caso di ritorno dei prezzi al di sotto di 0,5133 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 0,531 euro, mentre l'obiettivo principale a 0,4955, poco sotto la SMA 200. Il target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 0,49 euro.

    Questo tipo di operatività sarebbe implementabile con il certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013644958 e leva 4,65.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 13/09/2019
    STRATEGIA TURBO - UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013489412

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - UNICREDIT (ultimo prezzo 10,98 euro). Governativi in calo, lo spread si allarga, il board della Bce è apparso troppo spaccato, il mercato teme che dopo Draghi non ci sia il consensus sperato sulle politiche monetarie espansive. Meno pressione sui margini bancari

    Operatività: si suggerisce di comprare il seguente Turbo LONG a codice Isin NL0013489412, in apertura. 


    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 13/09/2019
    Dax: ultimi ostacoli prima dei massimi annuali
    CODICE ISIN NL0013643489

    Dopo il tanto atteso meeting della BCE di ieri (per approfondire), i prezzi del Dax non hanno mostrato un entusiasmo eccessivo, chiudendo una candela di indecisione assimilabile ad una doji.


    Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dalla seconda metà di agosto, le quotazioni siano riuscite a rompere la trendline che unisce i top del 9 e 22 agosto 2019, recuperando anche il supporto dinamico di medio periodo disegnato con i lows del 26 marzo a quelli del 3 giugno scorsi. Un altro elemento positivo è stato fornito dalla capacità dei corsi di tornare al di sopra dei 12.189,4902 punti, zona di transito del livello statico lasciato in eredità dai minimi del 26 giugno 2019.

    Le velleità rialziste si sono stoppate nel momento in cui i corsi hanno testato la linea di tendenza che unisce i top del 4 a quelli del 25 luglio 2019: di fatto, questo è l'ultimo ostacolo prima che i corsi arrivino ai massimi del 2019, al momento posti a 12.656,0498 punti.

    Non solo. Se si guarda alla situazione dell'RSI settato a 14 periodi, si osserverà che questo è vicino alla soglia di eccesso di acquisti. Oltre a questo, si deve considerare che durante la fase ascendente sono stati lasciati aperti numerosi gap, i quali potrebbero venire chiusi velocemente.

    Tali elementi potrebbero far propendere per una strategia contraria alla tendenza principale nel breve.

    Strategie operative sul Dax

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di stampo short da 12.311 punti. Lo stop loss andrebbe posto a 12.550 punti, mentre l'obiettivo principale a 12.050 punti. Un target più ambizioso sarebbe invece individuabile a 11.870 punti.

    Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013643489 e leva 4 si adatta particolarmente bene.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 12/09/2019
    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi
    CODICE ISIN NL0013684137

    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi L’indice italiano viene da un poderoso Rally che ha generato un rialzo di circa 2,000 punti dai minimi toccati il 12 Agosto a 19.936. Nelle ultime 4 sedute i prezzi hanno trovato un ostico ostacolo da superare nella resistenza psicologica dei 22.000 punti Previsioni trading Short su […]

    The post Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi appeared first on SosTrader.

    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi

    L’indice italiano viene da un poderoso Rally che ha generato un rialzo di circa 2,000 punti dai minimi toccati il 12 Agosto a 19.936.
    Nelle ultime 4 sedute i prezzi hanno trovato un ostico ostacolo da superare nella resistenza psicologica dei 22.000 punti

    Previsioni trading Short su indice FtseMib

    Alcuni titoli sono arrivati al test della resistenz psicologicaa con gli indicatori di brevissimo piuttosto tirati!
    Da qui l’idea che potremmo assistere a veloci prese di profitto che genereranno una discesa di alleno 500 punti.
    Considerando che lo stop loss plo potremmo fissare in prossimità del massimo del 2019 (in area 22.250) si apre un interessante opportunità in termini di rischio rendimento

    Aspettando la riunione della BCE di Giovedì

    Ciò che bisogna considerare è che la seduta del 12 Settembre potrebbe essere altamente volatile!
    In particolare alle ore 14.30, quando prenderà la parola il governatore della BCE Mario Draghi.
    Si attende che arrivino nuovi provvedimenti di politica monetaria che supportino la ripresa in area UE;
    Ma l’impressione è che stavolta i prezzi abbiano già scontato uno scenario iper ottimistico.

    La scelta dello strumento

    Per porre in essere uno short sull’indice italiano possiamo utilizzare diversi strumenti: Futures, Cfs, Etf ecc
    Considerando che l’operazione è aperta con un logica di brevissimo periodo e con una logica estremamente speculativa, abbiamo bisogno di uno strumento che presenti queste caratteristiche:

    1. Abbia un effetto leva estremamente elevato
    2. Mi garantisca una perdita massima anche in apertura in forte gap up
    3. Che abbia una scadenza breve considerando che voglio rimanere in posizione al massimo una settimana
    4. Che mi consenta un investimento ridottissimo (nello specifico 50€) che mi permetta di prendere dimestichezza con un prodotto con leva così elevata

    FTSE MIB Turbo Short

    In vista di tutte queste considerazione abbiamo scelto il certificato FTSE MIB Turbo Short  ISIN NL0013684137
    La caratteristica del prodotto è quella di  avere un  Livello Knock Out a 22.250. In sostanza se l’indice toccherà questo livello, il certificato perderà l’intero valore.
    La seconda peculiarità è quella che ha un effetto leva variabile che in questo momento è sopra il 40
    La terza è che l’ultimo giorno di negoziazzione è il 17 Settembre.

    Operatività

    Volendo perdere al massimo 50€ ho acquistato 1250 ceriticati al prezzo di 0.04€.
    Andrò in contro a 2 scenari:

    1. Scenario positivo: se come auspicato l’indice scende avrò un potentissimo effetto leva che moltiplicherà per circa 40 volte il movimento dell’indice FtseMib
    2. Scenario negativo: se invece il Ftse Mib salirà avrò una sorta si stop loss intrinseco a 22.250 punti, in quanto al tocco di quel livello il prodotto varrà zero.

    Nel mio caso sono pronto a perdere un rischio ridottissimo di soli 50€; ma naturalmente sulla base del numero dei certificati acquistati si può tarare al centesimo la massima perdita monetaria.

    Per maggiori info sulla mia operatività puoi andare sul mio sito https://pietro-dilorenzo.it/

     

    The post Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi appeared first on SosTrader.

  • 12/09/2019
    STRATEGIA TURBO - TELECOM ITALIA
    CODICE ISIN NL0013490170


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - TELECOM ITALIA [TLIT.MI] (0,5093 eu, ultimo prezzo). Newsflow: Il presidente Fulvio Conti potrebbe lasciare il posto per favorire il riavvicinamento tra Vivendi e il fondo Elliot sbloccando l'impasse gestionale 

    Operazione: Proponiamo di comprare il seguente Turbo Certificate LONG in apertura

    ISIN: NL0013490170



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 12/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013306806

    Al Salone di Francoforte si affievoliscono le speranze di Fca di un ritorno di fiamma con Renault. Il ceo del big francese, Thierry Bolloré, ha dichiarato: “Non ci parliamo più, è il passato, la proposta è stata sul tavolo ma ora non c’è più”. “La priorità per Renault è la ripresa di Nissan – prosegue Bolloré – ed aiutarla a migliorare sarà molto importante per noi”. Le parole di Bolloré hanno spento le speranze su un riavvicinamento tra le due case automobilistiche dopo il ritiro dell’offerta di fusione da parte di Fca lo scorso giugno a seguito delle tensioni con il governo francese, azionista di Renault con il 15%. Nessun segnale di apertura anche da parte di Carlos Tavares, numero uno di Psa, che ha respinto ogni ipotesi di fusione con Fca: “Non abbiamo bisogno di alcuna alleanza, siamo concentrati su noi stessi”. Prima dell’affaire Renault, il nome di Peugeot era stato uno dei più ricorrenti come possibile partner del Lingotto. Per Fca-Renault la situazione appare oggi bloccata anche se la prospettiva di una revisione dell’alleanza Renault-Nissan potrebbe cambiare le prospettive nel medio termine.

  • 12/09/2019
    Ferrari, compratori perdono forza: occasione per short di breve periodo
    CODICE ISIN NL0013644271

    Da giugno 2019, i prezzi di Ferrari sono inseriti in una fase laterale, veleggiando intorno ai top storici, al momento posti a 152,55 euro.


    Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Lo scorso 10 settembre però, dopo aver effettuato il re-test della linea di tendenza che unisce i minimi del 27 giugno a quelli del 31 luglio 2019, le quotazioni hanno messo a segno una barra di estensione ribassista, la quale ha portato velocemente i prezzi al test del supporto a 137,95 euro, lasciato in eredità dai top dell'11 giugno 2019.

    A creare un segnale di allarme, oltre al test della resistenza menzionata prima, è stato il pattern di bearish Engulfing che si è creato tra il 6 e il 9 settembre scorsi.

    Anche se l'uptrend sul titolo rimane solido, i compratori sembrano (per il momento) aver perso la loro forza propulsiva, come evidenziato dalla candela di ieri, la quale è rimasta in inside con un corpo ridotto.

    Sebbene la zona di concentrazione di domanda menzionata prima non è ancora stata violata, si potrebbe sfruttare un tentativo di riassorbimento per implementare un'operatività di stampo short con un migliore rapporto di risk/reward rispetto all'attendere che vengano rotti i minimi della seduta del 10 settembre.

    Strategie operative su Ferrari

    Visto l'evidente aumento di forza del fronte ribassista, si potrebbero valutare strategie di matrice short da 141,50 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 147,20 euro, mentre l'obiettivo principale a 132 euro. Il target più ambizioso è invece identificabile a 129,50 euro, dove transita il supporto statico ereditato dai massimi del 15 giugno 2018.

    Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013644271 e leva 3,31 si adatta particolarmente bene.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 11/09/2019
    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi
    CODICE ISIN NL0013684137

    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi L’indice italiano viene da un poderoso Rally che ha generato un rialzo di circa 2,000 punti dai minimi toccati il 12 Agosto a 19.936. Nelle ultime 4 sedute i prezzi hanno trovato un ostico ostacolo da superare nella resistenza psicologica dei 22.000 punti Previsioni trading Short su […]

    The post Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi appeared first on SosTrader.

    Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi

    L’indice italiano viene da un poderoso Rally che ha generato un rialzo di circa 2,000 punti dai minimi toccati il 12 Agosto a 19.936.
    Nelle ultime 4 sedute i prezzi hanno trovato un ostico ostacolo da superare nella resistenza psicologica dei 22.000 punti

    Previsioni trading Short su indice FtseMib

    Alcuni titoli sono arrivati al test della resistenz psicologicaa con gli indicatori di brevissimo piuttosto tirati!
    Da qui l’idea che potremmo assistere a veloci prese di profitto che genereranno una discesa di alleno 500 punti.
    Considerando che lo stop loss plo potremmo fissare in prossimità del massimo del 2019 (in area 22.250) si apre un interessante opportunità in termini di rischio rendimento

    Aspettando la riunione della BCE di Giovedì

    Ciò che bisogna considerare è che la seduta del 12 Settembre potrebbe essere altamente volatile!
    In particolare alle ore 14.30, quando prenderà la parola il governatore della BCE Mario Draghi.
    Si attende che arrivino nuovi provvedimenti di politica monetaria che supportino la ripresa in area UE;
    Ma l’impressione è che stavolta i prezzi abbiano già scontato uno scenario iper ottimistico.

    La scelta dello strumento

    Per porre in essere uno short sull’indice italiano possiamo utilizzare diversi strumenti: Futures, Cfs, Etf ecc
    Considerando che l’operazione è aperta con un logica di brevissimo periodo e con una logica estremamente speculativa, abbiamo bisogno di uno strumento che presenti queste caratteristiche:

    1. Abbia un effetto leva estremamente elevato
    2. Mi garantisca una perdita massima anche in apertura in forte gap up
    3. Che abbia una scadenza breve considerando che voglio rimanere in posizione al massimo una settimana
    4. Che mi consenta un investimento ridottissimo (nello specifico 50€) che mi permetta di prendere dimestichezza con un prodotto con leva così elevata

    FTSE MIB Turbo Short

    In vista di tutte queste considerazione abbiamo scelto il certificato FTSE MIB Turbo Short  ISIN NL0013684137
    La caratteristica del prodotto è quella di  avere un  Livello Knock Out a 22.250. In sostanza se l’indice toccherà questo livello, il certificato perderà l’intero valore.
    La seconda peculiarità è quella che ha un effetto leva variabile che in questo momento è sopra il 40
    La terza è che l’ultimo giorno di negoziazzione è il 17 Settembre.

    Operatività

    Volendo perdere al massimo 50€ ho acquistato 1250 ceriticati al prezzo di 0.04€.
    Andrò in contro a 2 scenari:

    1. Scenario positivo: se come auspicato l’indice scende avrò un potentissimo effetto leva che moltiplicherà per circa 40 volte il movimento dell’indice FtseMib
    2. Scenario negativo: se invece il Ftse Mib salirà avrò una sorta si stop loss intrinseco a 22.250 punti, in quanto al tocco di quel livello il prodotto varrà zero.

    Nel mio caso sono pronto a perdere un rischio ridottissimo di soli 50€; ma naturalmente sulla base del numero dei certificati acquistati si può tarare al centesimo la massima perdita monetaria.

    Per maggiori info sulla mia operatività puoi andare sul mio sito https://pietro-dilorenzo.it/

     

    The post Uno Short aggressivo su indice FtseMib aspettando Draghi appeared first on SosTrader.

  • 11/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0012872410

    sotto i fari in Borsa. Nel corso della seduta a dare slancio alle banche è stata l’indiscrezione lanciata da Reuters secondo cui la Germania starebbe considerando di creare un “budget ombra” per aggirare i limiti costituzionali e aumentare gli investimenti pubblici. Rumor che ha scatenato le vendite sui Bund e gli altri titoli di Stato. I titoli bancari, così come giovedì scorso, hanno tratto beneficio da tassi più alti. La maggioranza degli analisti che coprono il titolo UniCredit è positiva (fonte Bloomberg). Ben l’87,1% degli esperti punta sul titolo (giudizio Buy), il 12,9% ne raccomanda il mantenimento in portafoglio (Hold) mentre nessun analista è posizionato sul Sell. Il prezzo medio a 12 mesi del titolo UniCredit è pari 14,22 euro con quindi un potenziale upside del 29% rispetto ai prezzi attuali. Il nuovo piano di Unicredit è in arrivo il prossimo 9 dicembre. Tra le quattro le azioni approvate da UniCredit come antipasto del nuovo piano strategico 2020-2023 spicca l’obiettivo di raggiungere la parte superiore del buffer di 200-250pb del CET1 ratio sui requisiti patrimoniali entro fine 2019, attraverso la vendita di alcuni asset.

  • 11/09/2019
    STRATEGIA TURBO - ENI
    CODICE ISIN NL0013488174


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - ENI  [ENI.MI] (14,10 euro, ultimo prezzo). Newsflow: Brent punta ai 63 dollari al barile sui massimi da luglio


    Operazione: Indichiamo il  seguente Certificate turbo LONG da acquistare in apertura.

    ISIN: NL0013488174


     



    _________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    comunicazione di marketing

  • 11/09/2019
    STM: diversi segnali ribassisti creano incertezze sulla solidità dell'uptrend
    CODICE ISIN NL0013875669

    La distensione dei rapporti commerciali tra Usa e Cina ha favorito le quotazioni di STM, le quali hanno beneficiato di un movimento fortemente rialzista che gli ha permesso di raggiungere i top dell'anno a 17,82 euro nel corso della seduta di ieri.


    STM, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Da un punto di vista grafico, i compratori sono riusciti ad alzare la testa a inizio agosto 2019, in area 15,46 euro, dove transita la linea di tendenza che collega i top del 6 e 16 maggio 2019.

    L'ascesa in essere si è poi rafforzata, rompendo il livello statico a 16,62 euro e riportandosi al test della trendline disegnata con i massimi del 26 settembre e quelli del 3 ottobre 2018: questa livello dinamico ha sempre fornito un valido ostacolo per i corsi, che dopo averlo testato iniziano a ritracciare con forza.

    Con la barra di ieri, che si configura come candela di Shooting star (tipico segnale ribassista), le quotazioni hanno dato vita ad un potenziale double top, leggermente asimmetrico. Questo duplice segnale dovrebbe creare diversi allarmi per i compratori, specie se si considera che l'RSI settato a 14 periodi ha iniziato a configurare una divergenza di inversione bearish.

    Strategie operative su STM

    Visto quanto emerso dall'analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice short in caso di conferma del modello di Shooting star menzionato, a 17,38 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 18,05 euro, mentre l'obiettivo principale a 16,62. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 16 euro.

    Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013875669 e leva 4,45.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 10/09/2019
    STRATEGIA TURBO - ATLANTIA
    CODICE ISIN NL0012667471


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - ATLANTIA [ATL.MI] (Ultimo prezzo 24,15 euro). Newsflow:  per il presidente Giuseppe Conte nessuno sconto ad Atlantia, il premier non esclude la revoca della concessione, appoggio anche dal Pd .

    Operazione: proponiamo il seguente Mini future SHORT in apertura.

    ISIN: NL0012667471


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 10/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ENI
    CODICE ISIN NL0013030414

    pronta ad accrescere il suo peso in Nord Europa. Il gruppo del Cane a sei Zampe ha messo nel mirino gli asset norvegesi detenuti da Exxon. Lo stesso colosso oil statunitense ha confermato venerdì scorso di essere in trattative esclusive con Var Energi - la controllata di ENI in Norvegia - per disinvestire gli asset upstream nel paese. Le prime indiscrezioni di stampa parlavano di un importo fino a 4 miliardi di dollari. La maggioranza degli asset di Exxon in Norvegia sono partecipazioni di minoranza in campi produttivi dove principalmente non ha il ruolo di operatore (svolto da Shell o Equinor). Nel 2017, la produzione di Exxon in Norvegia era di circa 170 kboed. Var Enrgi - controllata al 69,6% da ENI, ma consolidata ad equity - diventerebbe il secondo operatore Norvegese con una produzione di 300-350 kboed. La produzione di ENI in Norvegia nel 2018 era di 134kboed. "Confermo che siamo in esclusiva. Ci sono trattative in corso e se andassero a buon fine sarebbe una buona notizia per noi", ha dichiarato Emma Marcegaglia, presidente di Eni, a margine del Workshop Ambrosetti di Cernobbio.

  • 10/09/2019
    Unicredit: recupero positivo, ma attenzione alle resistenze
    CODICE ISIN NL0013680424

    Il recupero delle quotazioni di Unicredit è stato piuttosto intenso a partire dalle battute finali di agosto 2019.


    Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    I prezzi sono riusciti a recuperare la linea di tendenza che unisce i minimi del 27 dicembre 2018 a quelli del 4 febbraio 2019, per poi rompere la resistenza a 10,272 euro, livello di chiusura del gap down dello scorso 7 agosto.

    Ora però per l'istituto di credito si sta avvicinando il test più importante nel medio periodo: le quotazioni devono infatti fare i conti con il transito della media mobile semplice a 200 giorni, che dal 17 maggio 2018 è un coriaceo livello di concentrazione di offerta.

    Come se non bastasse, i compratori dovranno fare i conti con l'ormai prossima soglia psicologica degli 11 euro e con la trendline che unisce i top del 17 aprile a quelli del 25 luglio scorsi: solo con una rottura dei livelli menzionati prima i corsi potranno dare vita a un'altra gamba di rialzo.

    Considerando anche la zona di eccesso in cui sta entrando l'RSI settato a 14 periodi, si potrebbero privilegiare strategie di matrice short di breve periodo fino a 10,44 euro.

    Strategie operative su Unicredit

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di stampo short da 11,31 euro. Lo stop loss sarebbe individuabile a 11,60 euro, mentre l'obiettivo principale a 10,50 euro. Il target finale per questo tipo di operatività è invece identificabile a 10,40 euro. Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013680424 e leva 3,15.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 09/09/2019
    STRATEGIA TURBO - FERRARI
    CODICE ISIN NL0013494404


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FERRARI [RACE.MI] (Ultimo prezzo 148,50 euro). Newsflow: seconda vittoria di fila per Charles Leclerc, che dopo aver vinto il gran premio del Belgio, riconquista Monza a nove anni dall’ultima volta davanti a Valtteri Bottas.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013494404


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 09/09/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ATLANTIA
    CODICE ISIN NL0013033103

    Ci sarebbe una short list di candidati che vorrebbero entrare nel capitale di Telepass, la società del gruppo Atlantia che gestisce il pagamento elettronico dei pedaggi sulle autostrade. Lo riporta Bloomberg che menziona Warburg Pincus, Permira e Partners Group Holdingare tra i pretendenti che potrebbero entrare in una data room e presentare le offerte finali. Anche Advent International e un gruppo di offerenti guidato da SIA potrebbero essere ammessi ad una seconda tornata di offerte, scrive Bloomberg, aggiungendo che non è stata presa alcuna decisione definitiva. Atlantia, che ha ricevuto offerte non vincolanti a fine luglio, è intenzionata a vendere il 30% di Telepass. L'operazione potrebbe essere completata entro la fine dell'anno.

  • 09/09/2019
    FTSE Mib: gap up aperti creano occasione short di breve periodo
    CODICE ISIN NL0013412877

    Nel corso delle ultime sessioni, la struttura grafica del FTSE Mib è migliorata in maniera notevole, con i corsi che sono riusciti ad annullare le perdite messe a segno ad agosto e sembrano dirette verso nuovi massimi del 2019.


    FTSE Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    I compratori hanno fornito diversi segnali positivi, come ad esempio la rottura della resistenza a 21.020,4707 punti e quella della linea di tendenza che unisce i top del 21 giugno ai lows del 22 luglio 2019. Con queste violazioni, i prezzi avrebbero campo libero per testare la trendline disegnata con i minimi del 29 maggio a quelli del 2 agosto 2018. Se tale livello dinamico dovesse venire testato, i corsi segnerebbero nuovi massimi annuali.

    Si devono fare alcune considerazioni: al momento, le quotazioni si trovano sull'area di concentrazione di offerta fornita dalla soglia psicologica dei 22.000 punti. Oltre a questo, sono rimasti aperti due gap up gli scorsi 3 e 5 settembre, che sarebbe meglio venissero chiusi al fine di continuare il rialzo iniziato nelle scorse ottave. È bene ricordare anche come settembre sia di norma un mese negativo per il principale listino italiano (per approfondire).

    Tale situazione si presta quindi all'implementazione di strategie short di brevissimo periodo che mirino a un veloce riassorbimento dai guadagni delle scorse ottave.

    Strategie operative sul FTSE Mib

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice short da 21.850 punti, con stop loss identificabile a 22.260 punti e obiettivo principale a 21.400 punti. Il target finale sarebbe invece localizzato a 21.360 punti.

    Per questo tipo di operatività si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013412877 e leva 4,32.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 06/09/2019
    STRATEGIA TURBO - UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013489404

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - UNICREDIT (ultimo prezzo 10,69 euro). Berlino studia un piano di stimoli da 50 miliardi di euro.

    Operatività: si suggerisce di comprare il seguente Turbo LONG a codice Isin NL0013489404, in apertura.