• | A A A
  • Moody's Aa3
  • Rating BNP Paribas S&P A+

Prodotti di Borsa, BNP Paribas

Investimenti
La banca per un mondo che cambia

Archivio Trade Idea

  • 12/11/2019
    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso?
    CODICE ISIN NL0013492325

    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? Leva finanziario come strumento di difesa Spesso si crede che un prodotto speculativo sia adeguato solo a logiche molto aggressive di breve termine! In Realtà uno strumento derivato con una leva molto spinta, può abbassare in maniera significativa il rischio del proprio portafoglio! Un 2019 da […]

    The post Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? appeared first on SosTrader.

    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso?

    Leva finanziario come strumento di difesa

    Spesso si crede che un prodotto speculativo sia adeguato solo a logiche molto aggressive di breve termine!
    In Realtà uno strumento derivato con una leva molto spinta, può abbassare in maniera significativa il rischio del proprio portafoglio!

    Un 2019 da incorniciare le la Borsa Milano

    Chi ha avuto la fortuna/abilità di trovarsi investito da inizio anno con un portafoglio di azioni italiane è certamente in ottimo guadagno!
    L’indice Ftse Mib da inizio anno è in rialzo del 28% circa e di seguito vengono elencate le performace dei titoli migliori e peggiori

    Borsa Milano FTSE MIB: Le Maggiori Performance dal 28/12/2018

    Azimut Holding 119,11%
    Stmicroelectronics 76,53%
    Ferrari 71,35%
    Amplifon 68,83%
    Poste Italiane 57,07%
    Unipol 51,39%
    Exor 50,61%
    Leonardo 47,89%
    Buzzi Unicem 47,49%
    Diasorin 46,39%

    FTSE MIB: Le Maggiori Performance dal 28/12/2018

    Pirelli & C -2%
    SalvatoreFerragamo 1,16%

    Vendere tutto o stringere i denti?

    Chi possiede un portafoglio di azioni italiane con tanti profitti virtuali in portafoglio può:

    a) liquidare tutto (pagando capital gain e con il timore di non riuscire più a cavalcare il rialzo)
    b) rimanere in posizione (rischiando di rovinare un lauto profitto virtuale se il mercato corregge)

    La terza soluzione: hedgiare il portafoglio

    Se si immagina una veloce correzione da qui a fine anno, e un 2020 all’insegna del toro, la soluzione migliore è COPRIRE il portafoglio!
    Acquistando nello specifico un certificato TURBO SHORT che lucra sulla discesa dell’indice FTSE MIB

    Nello specifico il certificato FTSE MIB Turbo Short Isin NL0013492325 presenta queste caratteristiche:

    Livello Knock Out 25.000 punti
    Ultimo giorno di negoziazione 17.12.19
    Leva 14.44 Distanza Knock Out 6,18%

    In sostanza con 3.500€ circa si può comprare una sorta di assicurazione per coprire un portafoglio di azioni italiane del controvalore di 50.000€

    Scenari a confronto

    Se da qui al 17 dicembre:
    a) Il Ftse Mib va sotto 23,500 punti: incasserò un profitto levereggiato x 14  dal certificato e il mio portafoglio azionario tenderà a perdere di valore

    b) Se il Ftse Mib va sopra 23,500 ma non supera i 25.000 incaseerò una perdita sul certificato ma il portafoglio azionario si dovrebbe apprezzare

    c) Se il Ftse Mib va sopra i 25.000 perde l’intero importo della copertura ma un rally del +6% andrebbe ad impattare in maniera molto positiva sul portafoglio azionario detenuto

    Come approdonfire?

    Se vuoi approfondire questi concetti e conoscere le migliori strategie per affrontare la Borsa Milano ti consiglio di partecipare a Investimenti in Tour.
    Una giornata didattica GRATUITA in programma il 14 Nocembre a Bologna e il 15 Novembre a Roma.
    Per iscriverti gratuitamente vai in questa pagina: https://investimenti.bnpparibas.it/investimentitour

     

    Vuoi Ricevere una Consulenza Gratuita sulle tue Attività Finanziarie?

    [contact-form-7]

    The post Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? appeared first on SosTrader.

  • 12/11/2019
    STRATEGIA TURBO - LEONARDO
    CODICE ISIN NL0013494776


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    LEONARDO (10,31 eu, ultimo prezzo) [LDO.MI]. Goldman Sachs rafforza il buy sul titolo e alza il target price da 13,7 a 14,1 euro. Anche Jp Morgan ha alzato il target a 12,3 euro.


    Operatività:  acquisto del  seguente Comprare il Turbo LONG in apertura.


    ISIN: NL0013494776




    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    www.websim.it


  • 12/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013035884

    ha risentito della debolezza delle quotazioni del petrolio dopo le parole di Trump del fine settimana sul fronte della guerra commerciale tra Usa e Cina. Nella giornata di ieri il gruppo dei servizi petroliferi ha annunciato di avere siglato con Daewoo un accordo strategico di cooperazione su opportunità̀ nell’industria oil and gas onshore, con particolare attenzione al settore del Gnl, selezionate a livello globale. "Combinando le rispettive risorse e competenze nell’ingegneria, approvvigionamento e costruzione di impianti a terra, le due società̀ potranno concentrarsi su specifiche opportunità con l'obiettivo di creare efficienza e valore per i propri clienti", si legge in una nota del gruppo attivo nel settore dei servizi petroliferi. Per Saipem "questa alleanza strategica rinforza e capitalizza la complementarità̀ e le sinergie nell'intera catena del valore Epc e crea un soggetto determinante capace di proporre soluzioni avanzate nella costruzione di impianti Gnl a livello globale.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 12/11/2019
    Unicredit: pattern Dark cloud cover crea incertezza nel breve periodo
    CODICE ISIN NL0013680424

    I prezzi di Unicredit ieri hanno confermato il pattern di Dark cloud cover che si era composto tra la seduta del 7 e quella dell'8 novembre 2019, con le quotazioni della seconda giornata che si sono portate sotto la metà del range della precedente.


    Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    In generale, i corsi sono inseriti in un solido uptrend intermedio dai minimi dell'anno. Durante l'ascesa, i compratori sono riusciti a migliorare notevolmente la loro struttura grafica, dapprima riportandosi sopra la linea di tendenza che unisce i lows del 27 dicembre 2018 a quelli del 4 febbraio 2019, per poi passare agli ostacoli transitanti nei pressi della media mobile semplice a 200 giorni.

    L'ultima rottura tecnica risale a pochi giorni fa, quando i prezzi sono riusciti a portarsi al di sopra di 11,798 euro, resistenza statica ereditata dai top del 5 luglio 2019.

    In generale però, il raggiungimento dell'area di concentrazione di offerta a 13 euro, unito all'eccesso di pressione rialzista evidenziato dall'RSI a 14 periodi e al modello di reversal citato prima potrebbero dare modo ai venditori di mettere a segno una correzione mirando al pullback di zona 11,798 euro.

    Strategie operative su Unicredit

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di matrice short in caso di leggero recupero dei prezzi a 12,78 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 13,31 euro, piuttosto stretto, mentre l'obiettivo principale a 12,20 euro. Il target finale sarebbe invece individuabile a 12 euro. A questa metodologia operativa si presta bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013680424 e leva 6,51.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 11/11/2019
    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso?
    CODICE ISIN NL0013492325

    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? Leva finanziario come strumento di difesa Spesso si crede che un prodotto speculativo sia adeguato solo a logiche molto aggressive di breve termine! In Realtà uno strumento derivato con una leva molto spinta, può abbassare in maniera significativa il rischio del proprio portafoglio! Un 2019 da […]

    The post Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? appeared first on SosTrader.

    Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso?

    Leva finanziario come strumento di difesa

    Spesso si crede che un prodotto speculativo sia adeguato solo a logiche molto aggressive di breve termine!
    In Realtà uno strumento derivato con una leva molto spinta, può abbassare in maniera significativa il rischio del proprio portafoglio!

    Un 2019 da incorniciare le la Borsa Milano

    Chi ha avuto la fortuna/abilità di trovarsi investito da inizio anno con un portafoglio di azioni italiane è certamente in ottimo guadagno!
    L’indice Ftse Mib da inizio anno è in rialzo del 28% circa e di seguito vengono elencate le performace dei titoli migliori e peggiori

    Borsa Milano FTSE MIB: Le Maggiori Performance dal 28/12/2018

    Azimut Holding 119,11%
    Stmicroelectronics 76,53%
    Ferrari 71,35%
    Amplifon 68,83%
    Poste Italiane 57,07%
    Unipol 51,39%
    Exor 50,61%
    Leonardo 47,89%
    Buzzi Unicem 47,49%
    Diasorin 46,39%

    FTSE MIB: Le Maggiori Performance dal 28/12/2018

    Pirelli & C -2%
    SalvatoreFerragamo 1,16%

    Vendere tutto o stringere i denti?

    Chi possiede un portafoglio di azioni italiane con tanti profitti virtuali in portafoglio può:

    a) liquidare tutto (pagando capital gain e con il timore di non riuscire più a cavalcare il rialzo)
    b) rimanere in posizione (rischiando di rovinare un lauto profitto virtuale se il mercato corregge)

    La terza soluzione: hedgiare il portafoglio

    Se si immagina una veloce correzione da qui a fine anno, e un 2020 all’insegna del toro, la soluzione migliore è COPRIRE il portafoglio!
    Acquistando nello specifico un certificato TURBO SHORT che lucra sulla discesa dell’indice FTSE MIB

    Nello specifico il certificato FTSE MIB Turbo Short Isin NL0013492325 presenta queste caratteristiche:

    Livello Knock Out 25.000 punti
    Ultimo giorno di negoziazione 17.12.19
    Leva 14.44 Distanza Knock Out 6,18%

    In sostanza con 3.500€ circa si può comprare una sorta di assicurazione per coprire un portafoglio di azioni italiane del controvalore di 50.000€

    Scenari a confronto

    Se da qui al 17 dicembre:
    a) Il Ftse Mib va sotto 23,500 punti: incasserò un profitto levereggiato x 14  dal certificato e il mio portafoglio azionario tenderà a perdere di valore

    b) Se il Ftse Mib va sopra 23,500 ma non supera i 25.000 incaseerò una perdita sul certificato ma il portafoglio azionario si dovrebbe apprezzare

    c) Se il Ftse Mib va sopra i 25.000 perde l’intero importo della copertura ma un rally del +6% andrebbe ad impattare in maniera molto positiva sul portafoglio azionario detenuto

    Come approdonfire?

    Se vuoi approfondire questi concetti e conoscere le migliori strategie per affrontare la Borsa Milano ti consiglio di partecipare a Investimenti in Tour.
    Una giornata didattica GRATUITA in programma il 14 Nocembre a Bologna e il 15 Novembre a Roma.
    Per iscriverti gratuitamente vai in questa pagina: https://investimenti.bnpparibas.it/investimentitour

     

    Vuoi Ricevere una Consulenza Gratuita sulle tue Attività Finanziarie?

    [contact-form-7]

    The post Borsa Milano +28% da inizio anno! Cosa fare adesso? appeared first on SosTrader.

  • 11/11/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488422


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 14,63 euro). Newsflow: gli analisti di Jefferies hanno alzato da 14 euro a 17 euro il target price sul titolo confermando il giudizio Buy.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013488422Jefferies Group LLC


     



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 11/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: TELECOM ITALIA
    CODICE ISIN NL0013490154

    Un nuovo trimestre in calo per Telecom Italia che però avanza in Borsa. Il titolo è tornato a toccare livelli che non vedeva dallo scorso marzo e dai minimi del 14 agosto è risalito di circa il 25 per cento. Il trimestre di Telecom ha visto una nuova contrazione del business con ricavi ed ebitda in calo. Gli analisti rimarcano come i ricavi da servizi fissi di Telecom Italia sono stati più deboli del consenso, eppure ci sono importanti elementi positivi. Nel terzo trimestre il big delle tlc italiano ha riportato un ebitda organico di gruppo pari a 2 miliardi di euro (-4,5% a/a), con un margine sui ricavi del 44,6% grazie alle azioni di contenimento dei costi. Battute di poco le attese ferme a 1,97 miliardi. I ricavi totali nel terzo trimestre sono stati pari a 4.429 milioni di euro (-6,1% a/a su base organica). Il gruppo presieduto da Salvatore Rossi ha confermato la guidance sull’intero 2019. Indicazioni interessanti da flusso di cassa e debito.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 11/11/2019
    Eni: gap pronti ad attirare le quotazioni
    CODICE ISIN NL0013644180

    Nella seduta dello scorso 8 novembre, le quotazioni di Eni hanno creato un pattern assimilabile ad una Dragonfly doji in area di massimi, sinonimo di forte indecisione.


    Eni, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    L'incertezza dei corsi è ancora più evidente se si pensa che tale modello di analisi candlestick si è formato a ridosso della resistenza statica a 14,22 euro, ereditata dai minimi del 24 gennaio 2019. Tale ostacolo tiene bloccati i compratori da quattro sedute, e potrebbe far iniziare una nuova correzione fino alla linea di tendenza che unisce i minimi del 16 agosto a quelli del 3 ottobre 2019.

    In tal caso, i venditori potrebbero mirare a chiudere il gap up aperto dal 4 novembre scorso, per poi riprendere il movimento ascendente testando la media mobile semplice a 200 giorni ed effettuando la ricopertura del gap down del 23 settembre 2019, a 14,378 euro.

    I corsi sono quindi bloccati tra questi due gap, i quali sembrano intenzionati ad attirare il titolo verso di loro. In questo senso, saranno da monitorare le rotture tecniche: si avranno segnali rialzisti con chiusure superiori a 14,26 euro, viceversa, indicazioni bearish si otterranno in caso di discese al di sotto dei 14,04 euro.

    In tal senso si potrebbe privilegiare il lato short, in quanto il rapporto di rischio/rendimento calcolato sulla base dei possibili target dell'impulso è decisamente migliore.

    Strategie operative su Eni

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di natura short da 14,068 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 14,31 euro, mentre l'obiettivo principale a 13,80 euro. Il target finale sarebbe invece localizzato a 14,73 euro.

    Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il Certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013644180 e leva 3,19.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 08/11/2019
    STRATEGIA TURBO - TELECOM ITALIA
    CODICE ISIN NL0013490170


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - TELECOM ITALIA [TLIT.MI] (0,5291 eu, ultimo prezzo). Newsflow: Debito meglio delle attese. Ottimo l'accordo con Google

    Operazione: Proponiamo di comprare il seguente Turbo Certificate LONG in apertura

    ISIN: NL0013490170


     
    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 08/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013031495

    ha presentato tra i migliori trimestri dell'ultimo decennio. La banca guidata da Jean-Pierre Mustier ha riportato nel terzo trimestre dell’anno utili pari a 1,1 miliardi di euro, uguale all’utile netto rettificato di gruppo, quest’ultimo in rialzo del 25,7%, e meglio delle attese. A fine settembre il Cet1 ratio della banca si attestava al 12,6%. Qualche ora prima della diffusione dei conti Unicredit ha annunciato anche l'addio a Mediobanca. L'istituto di Piazza Gae Aulenti ha comunicato l’intenzione di smobilizzare quella quota pari a circa l’8,4% del capitale sociale di Mediobanca. L'operazione è in linea con la strategia di dismissione di partecipazioni non strategiche. E a proposito di strategie, chiuso il piano Transform 2019, il prossimo 3 dicembre Unicredit presenterà il nuovo piano Team 23.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 08/11/2019
    Saipem: prezzi si avvicinano alle resistenze, come impostare l'operatività?
    CODICE ISIN NL0013644792

    Grazie al sostegno fornito dalla linea di tendenza disegnata con i minimi del 31 maggio e 16 agosto 2019, le quotazioni di Saipem sono riuscite a rialzare la testa durante le scorse sedute, portandosi al di sopra della resistenza a 4,214 euro e della media mobile semplice a 200 giorni.


    Saipem, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    L'impulso rialzista in essere ha permesso ai corsi di riportarsi sopra i top dal 19 settembre scorso, mettendo sul tavolo tutte le carte necessarie per un ritorno a 4,583 euro, zona di transito della trendline ottenuta collegando i massimi del 2 ottobre 2018 a quelli del 9 aprile scorso.

    Questo baluardo del fronte ribassista potrebbe dare modo alle quotazioni di mettere a segno un veloce ritracciamento, permettendo ai venditori di chiudere il gap up aperto il 4 novembre 2019.

    Al contrario, se tale livello di concentrazione di offerta dovesse venire violato, l'obiettivo degli acquirenti si potrebbe individuare intorno all'area psicologica dei 5 euro. Qui transita anche un importante livello dinamico, ossia quello che collega i minimi del 25 marzo a quelli del 18 aprile 2019.

    Strategie operative su Saipem

    Da un punto di vista operativo, si potrebbe sfruttare l'eventuale arrivo delle quotazioni a 4,60 euro per implementare una strategia short di breve periodo con stop loss individuabile a 4,75 euro, sopra ai top del 16 settembre scorso. L'obiettivo principale sarebbe localizzato a 4,34 euro, mentre il target finale a 4,175 euro, dove verrebbe chiuso il gap up menzionato prima.

    Per questo tipo di operatività, si potrebbe considerare il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013644792 e leva 3,87.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 07/11/2019
    STRATEGIA TURBO - UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013485568

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - UNICREDIT (ultimo prezzo 12,09 euro). Newsflow: l'istituto ha chiuso il terzo trimestre con risultati in crescita: 1,1 miliardi di profitti netti. Ceduta anche l'intera partecipazione in Mediobanca con incasso di circa 800 milioni.

    Operatività: si suggerisce di comprare il seguente Turbo LONG a codice Isin NL0013485568, in apertura. 


    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 07/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: POSTE ITALIANE
    CODICE ISIN NL0014002164

    Nel giorno della presentazione dei risultati del terzo trimestre migliori delle attese sono scattate le prese di beneficio su Poste Italiane che nella seduta di martedì aveva toccato i muovi massimi storici. Nel penultimo trimestre dell'anno l’utile netto è sceso dello 0,4% a 320 milioni di euro, ma comunque sopra la attese degli analisti ferme a 299 milioni. I ricavi sono invece saliti dell'1,8% attestandosi a 2,57 miliardi, oltre i 2,54 miliardi previsti dal mercato. Osservando le performance finanziarie dei singoli settori operativi, bene il comparto Pagamenti, Mobile e Digitale che ha visto i ricavi salire del 10,6% a 170 milioni nel periodo luglio-settembre. In decisa crescita anche l'ambito dei Servizi Assicurativi, con il giro d'affari che ha mostrato un aumento del 16,5% a 423 milioni. Se questi due settori hanno trainato i conti, sono state deboli le performance del settore Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione e quello dei Servizi Finanziari che hanno registrato una flessione delle vendite rispettivamente del 3,5% e dello 0,1 per cento.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 07/11/2019
    Intesa Sanpaolo: resistenza e Spinning top bloccheranno l'euforia dei compratori?
    CODICE ISIN NL0013882749

    Nella seduta di ieri, le quotazioni di Intesa Sanpaolo hanno raggiunto una resistenza corroborato dal transito dal livello statico lasciato in eredità dai massimi del 17 aprile 2019, dove hanno formato un pattern di Spinning top, considerabile come indicazione ribassista.


    Intesa Sanpaolo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Al netto di eventuali reazioni dovute all'euforia generalizzata per le notizie positive sul fronte commerciale tra Usa e Cina, i corsi dell'istituto di credito potrebbero iniziare una fase correttiva in caso di conferma del modello di analisi candlestick menzionato prima.

    La necessità di una salutare flessione che permetta ai compratori di entrare a quotazioni più convenienti è evidenziata anche dall'RSI settato a 14 periodi, arrivato alla soglia di eccesso di acquisti.

    Vista l'intensità dell'uptrend, non si possono avere obiettivi ribassisti eccessivamente ambiziosi. Uno di questi si potrebbe trovare a 2,263 euro, dove transitano diversi supporti: il livello statico derivante dai massimi del 17 ottobre, la linea di tendenza che unisce i minimi del 13 agosto a quelli del 4 ottobre 2019 e la trendline ottenuta collegando i top del 20 maggio a quelli del 13 settembre scorsi.

    La validità del setup bearish in essere verrebbe invalidata nel caso in cui si dovesse formare una chiusura superiore a 2,367 euro.

    Strategie operative su Intesa Sanpaolo

    Da un punto di vista operativo, si potrebbe valutare una strategia short di breve periodo in caso di discesa delle quotazioni al di sotto di 2,3195 euro. Lo stop loss sarebbe individuabile a 2,37 euro, mentre l'obiettivo a 2,266 euro.

    Per questo tipo di operatività si presta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013882749 e leva 4,92.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 06/11/2019
    STRATEGIA TURBO - POSTE ITALIANE
    CODICE ISIN NL0013682594


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - POSTE ITALIANE [PST.MI] (11,17 euro, ultimo prezzo). Newsflow: la società ha chiuso i primi 9 mesi del 2019 in crescita. Approvata la distribuzione di un acconto sul dividendo.

    Operazione:
    proponiamo la seguente strategia. Comprare il seguente Certificate Mini LONG in apertura.

    ISIN: NL0013682594



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    www.websim.it


  • 06/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: INTESA SANPAOLO
    CODICE ISIN NL0012872469

    ha superato nel terzo trimestre dell'anno il muro del miliardo di utili. La banca guidata da Carlo Messina ha riportato nel periodo luglio-settembre un utile netto pari a 1.044 milioni di euro rispetto a 1.216 milioni nel secondo trimestre 2019 e agli 833 milioni del terzo trimestre 2018. Nel confronto su base annua i profitti segnano un balzo del 25%. Battuto il consensus Bloomberg che era fermo a 944 milioni. L’utile netto dei primi nove mesi dell’anno risulta pari a 3,31 miliardi di euro, è il miglior risultato per i primi nove mesi dal 2008. Continua la riduzione dei crediti deteriorati: al lordo delle rettifiche di valore sono scesi di circa 5 miliardi di euro nei primi nove mesi 2019. Alla luce di questa performance il gruppo Intesa Sanpaolo si aspetta per l'intero 2019 un aumento del risultato netto rispetto al 2018, conseguente a una crescita dei ricavi, una continua riduzione dei costi operativi e un calo del costo del rischio.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 06/11/2019
    Oro si avvicina ai supporti: ecco i livelli da tenere sotto controllo
    CODICE ISIN NL0013491277

    Dopo aver segnato i top dal 12 aprile 2013, i prezzi dell'oro hanno iniziato una fase discendente, penalizzati anche dal clima di ottimismo che veleggia sui mercati azionari.


    Oro, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Da un punto di vista grafico, la correzione in essere è piuttosto lenta e non evidenzia crolli eccessivi, con i prezzi che si stanno riuscendo a mantenere all'interno del canale ascendente evidenziato nel grafico.

    Nella seduta di ieri poi, le quotazioni sono giunte al test della linea di tendenza che unisce i top del 4 e 24 settembre 2019: questa trendline fa parte di un'area supportiva che si estende fino all'intorno a 1.460 dollari l'oncia, dove transita la trendline disegnata con i lows dell'1 e 5 luglio scorsi (parte inferiore del canale menzionato prima).

    È dall'attuale zona che i compratori potrebbero rialzare la testa, riportandosi almeno sopra la soglia dei 1.500 dollari l'oncia. Se invece tale area di concentrazione di domanda dovesse subire una violazione, i venditori avrebbero buone possibilità di spingere i prezzi verso i 1.400 dollari, importante supporto corroborato dal transito della media mobile semplice a 200 giorni e dal 61,8% del ritracciamento di Fibonacci ottenuto con i minimi del 21 maggio e i massimi del 26 agosto 2019.

    Strategie operative sull'oro

    In tale quadro, si potrebbero valutare strategie di natura long dalle attuali aree, puntando ad una reazione degli acquirenti a ridosso di 1.462 dollari l'oncia. Lo stop loss andrebbe posto a 1.435 dollari, mentre l'obiettivo principale a 1.492 dollari. Il target finale è invece localizzato a 1.500 dollari.

    Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il Certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013491277 e leva 4,35.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 05/11/2019
    Azioni Ferrari pronte alla retromarcia?
    CODICE ISIN NL0013488349

    Azioni Ferrari pronte alla retromarcia? Azioni Ferrari festeggiano i risultati I prezzi  hanno toccato lunedì un massimo assoluto a 155.15€ dopo la pubblicazione dei risultati! Ferrari ha venduto nel terzo trimestre dell’anno in corso, 2.500 automobili. I ricavi sono saliti del 9,2% a 915 milioni di euro. Utile operativo rettificato pari a 227 milioni di […]

    The post Azioni Ferrari pronte alla retromarcia? appeared first on SosTrader.

    Azioni Ferrari pronte alla retromarcia?

    Azioni Ferrari festeggiano i risultati

    I prezzi  hanno toccato lunedì un massimo assoluto a 155.15€ dopo la pubblicazione dei risultati!

    Ferrari ha venduto nel terzo trimestre dell’anno in corso, 2.500 automobili. I ricavi sono saliti del 9,2% a 915 milioni di euro.
    Utile operativo rettificato pari a 227 milioni di euro, +12%.
    Utile netto rettificato a 169 milioni di euro (+15%). Debito pari a 370 milioni di euro

    La società ha rivisto al rialzo gli obiettivi sui ricavi, a 3,7 miliardi di euro (da 3,5), sull’utile operativo rettificato (a 920 milioni da 850-900 milioni) e su altre metriche.

    Le Azioni Ferrari upgradate dalle Banche d’affari

    Fioccano gli incrementi di target price e di valutazioni su Ferrari da parte degli analisti all”indomani della pubblicazione dei conti e dell”aumento delle guidance.

    Banca Akros ad esempio ha alzato il rating di Ferrari a accumulate da neutral, con un prezzo obiettivo di 175 euro per azione rivisto da 165 euro.
    Nuovo target price anche per Kepler Cheuvreux che passa a 150 euro da 140 euro, confermando a hold il giudizio, di riflesso ad un incremento delle stime dopo un altro forte trimestre.

    Equita Sim invece conferma il giudizio hold, ma incrementa il target del 9% a 142 euro

    Quadro Grafico

    Il titolo dopo l’euforia di Lunedì ha ritracciato nella seduta successiva disegnando una Long Black candle!
    Da qui potrebbe partire una veloce correzione che riassorba gli eccessi delle scorse sedute.

    Essendo una operazione in controtendenza è FONDAMENTALE mettere uno stop loss sul massimo assoluti a 155.15€

    Dalla teoria alla Pratica

    Se si ha un orizzonte di brevissimo termine e si vuole impiegare un capitale ridotto utilizzando una leva potentissima, è interessante valutare questo certificato TURBO SHORT su FERRARI Isin NL0013488349

    Abbiamo scelto questo prodotto (che Scade il 20.12.19) perchè ha un livello Knock Out a 156€.
    In sostanza  qualora il titolo si apprezzi del 3% circa, il certificato azzererà il proprio valore

    Ma qualora partirà una veloce correzione si beneficerà di una potente leva finanziaria, in grado di amplificare inizialmente di oltre 20 volte l’andamento del sottostante!

    Vuoi Ricevere una Consulenza Gratuita sulle tue Attività Finanziarie?

    [contact-form-7]

    The post Azioni Ferrari pronte alla retromarcia? appeared first on SosTrader.

  • 05/11/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488414


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 14,37 euro). Newsflow: Moody's promuove l'outlook a 'positivo' da 'stabile', confermando la valutazione Ba1, a seguito dell'annuncio del piano di integrazione con Peugeot

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013488414


     



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 05/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FERRARI
    CODICE ISIN NL0013640733

    ha chiuso il terzo trimestre con ricavi netti che sono saliti a 915 milioni di euro, battendo il consensus Bloomberg fermo a 885 milioni. Oltre le attese anche l'ebitda rettificato a 311 milioni dai 296 milioni del consensus. L'adjusted Ebit è stato pari a 227 milioni, +11,7% a cambi correnti o +4,4% a cambi costanti. Nel terzo trimestre del 2019 le vetture consegnate hanno raggiunto le 2.474 unità, con un incremento del 9,4% rispetto all'anno precedente. La performance dei modelli è stata guidata in particolare dai solidi livelli delle consegne della Ferrari Portofino e della 812 Superfast. E' stata inoltre rivista al rialzo la guidance, con la Rossa di Maranello che ora si attende ricavi netti per circa 3,7 miliardi di euro dagli oltre 3,5 miliardi indicati in precedenza, l'Ebitda e l'Ebit adjusted sono visti rispettivamente a 1,27 miliardi (da 1,2-1,25 miliardi) e a 0,92 miliardi (da 0,85-0,9 miliardi), e l'utile diluito adjusted per azione è atteso a 3,70-3,75 euro per azione (da 3,50-3,70).

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 05/11/2019
    Eur/Usd: momento positivo ha ancora delle possibilità di continuare
    CODICE ISIN NL0013491608

    I prezzi di Eur/Usd ieri hanno frenato la fase ascendente dando vita a una barra ribassista che ha annullato gli acquisti delle due sessioni precedenti.


    Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    I corsi sembrano aver dato vita ad una figura di doppio massimo relativo a 1,1164 che, se venisse confermata dalla rottura di 1,1080, darebbe spazio ai venditori di spingersi a 1,0967.

    I compratori possono però contare sul sostegno fornito dalla linea di tendenza che unisce i lows dell'1 e 29 ottobre 2019: la rottura di questo livello sarà considerabile come segnale di debolezza.

    Per proseguire la positività della tendenza iniziata a ottobre, le quotazioni dovranno violare la resistenza a 1,1164, ereditata dai massimi del 26 agosto 2019 e, successivamente, la media mobile semplice a 200 giorni, transitante a 1,11945.

    L'area compresa tra il livello di concentrazione di offerta orizzontale menzionato prima e quello a 1,1085, derivante dai massimi del 5 settembre 2019 può essere utilizzata come una fascia il cui breakout, in alto o in basso, ha buone possibilità di dare il via ad un movimento direzionale.

    Strategie operative su Eur/Usd

    Visto quanto emerso dall'analisi, si potrebbero valutare strategie di natura long da 1,1176, con stop loss identificabile a 1,1070 e obiettivo principale a 1,1286. Il target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 1,13.

    In sostanza, con questo tipo di operatività si mira ad una ripresa di vigore più consistente da parte dei corsi, che da oltre un anno sono inseriti in una fase di forte debolezza.

    Questo tipo di operatività si potrebbe implementare con il certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013491608 e leva 6,31.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 04/11/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488414


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 14,01 euro). Newsflow:  Hsbc promuove il titolo a Buy da Hold con un target price alzato a 18,2 euro da 15

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013488414


     



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 04/11/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ATLANTIA
    CODICE ISIN NL0013307564

    tra i migliori titoli del listino principale di Piazza Affari nella prima seduta del mese di novembre. A sostenere l'azione la maggiore disponibilità dei tedeschi di Lufthansa di partecipare al salvataggio di Alitalia, la crescita del traffico della rete autostradale e un maggior coinvolgimento della famiglia Benetton nel board delle partecipate. Secondo quanto emerge dalle ultime indiscrezioni di stampa, raccolte da Il Corriere della Sera, Lufthansa avrebbe intenzione di entrare nel capitale della nuova Alitalia a fianco di Atlantia e Ferrovie dello Stato, con una quota del 15% o poco più. L'investimento dei tedeschi si aggirerebbe intorno ai 150 milioni, contro i 100 milioni proposti dagli americani di Delta Airlines per una partecipazione del 10%. L'impegno di Lufthansa, fino a qualche giorno fa inaspettato, si verificherebbe però solo a determinate condizioni su esuberi e flotte e in una fase successiva. Lufthansa valuterà il da farsi nel Cda in programma il 7 novembre. Il giorno successivo, l'8 novembre, toccherà ad Atlantia valutare il dossier.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 04/11/2019
    UBI Banca: i livelli da monitorare per una prosecuzione degli acquisti
    CODICE ISIN NL0013489297

    Dalla seconda metà di agosto, le quotazioni di UBI Banca hanno messo a segno un forte rimbalzo che ha portato il titolo ad un apprezzamento di oltre il 33% dai lows del 13 agosto 2019.


    UBI Banca, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Da un punto di vista grafico, la struttura dell'istituto guidato da Victor Massiah è migliorata notevolmente, dapprima con la rottura del livello statico e della media mobile semplice a 200 giorni transitanti in area 2,44 euro, e poi con quella della linea di tendenza ottenuta collegando i top del 17 aprile a quelli del 12 luglio 2019.

    L'impulso in essere ha portato i prezzi a segnare nuovi massimi annuali a 2,948 euro, prima di iniziare un movimento correttivo causato dalla coriacea resistenza lasciata in eredità dai massimi del 2 novembre 2019.

    Nei giorni scorsi poi, i tentativi di avanzata dei venditori sono stati respinti dall'area di concentrazione di domanda fornita dalla trendline che unisce i lows del 13 agosto a quelli del 7 ottobre 2019.

    Se i corsi dovessero rialzare la testa portandosi sopra 2,782 euro, è ragionevole attendersi una continuazione degli acquisti, con i compratori che potrebbero portare i prezzi verso nuovi top del 2019.

    Al contrario, con discese sotto i 2,67 euro vi sarebbero maggiori possibilità per le quotazioni di tornare verso un re-test dei supporti transitanti a 2,46 euro.

    Strategie operative su UBI Banca

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di natura long in caso di recupero dei 2,782 euro. Lo stop loss andrebbe posto al di sotto di 2,67 euro, mentre l'obiettivo principale a 2,91 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 2,95 euro, sopra i top annuali.

    Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013489297 e leva 2,97.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 01/11/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013882665


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 13,93 euro). Newsflow: trimestrale in linea con le stime, confermati i target di fine anno, ma si guarda alla fusione con PSA...

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013882665


     



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 01/11/2019
    Ferrari: trendline respinge i compratori, via a strategie short
    CODICE ISIN NL0013644271

    Dopo sei sedute consecutive all'insegna dei rialzi, le quotazioni di Ferrari sono giunte nuovamente al test della coriacea linea di tendenza che unisce i top del 17 e 25 luglio 2019.


    Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    In generale, i prezzi sono ancora all'interno di un solido uptrend, che dallo scorso luglio ha dato spazio ad una fase lateral-discendente. Lo scorso 23 ottobre poi, i corsi sono riusciti a rimbalzare sulla trendline ottenuta collegando i minimi del 3 e 10 ottobre 2019, senza però essere capaci di violare con decisione i massimi dello scorso 17 ottobre.

    Questo segnale, unito alla candela di indecisione formatasi ieri, potrebbero essere gli ingredienti adatti a riportare i prezzi verso il supporto a 137,95 euro, lasciato in eredità dai top dell'11 giugno scorso.

    La rottura dei lows di ieri, a 141,65 euro, potrebbe fornire un segnale ribassista nel breve periodo. Non solo. Se le quotazioni dovessero accelerare il ribasso effettuando il breakout di 136,45 euro, si potrebbero verificare ulteriori vendite: questo perché verrebbe confermato il modello di double top relativo di area 145,55 euro.

    In tal caso, l'obiettivo dell'eventuale discesa, calcolata proiettando in basso l'altezza della figura, si troverebbe in zona 126,90 euro, poco al di sotto della media mobile semplice a 200 giorni e del livello di concentrazione di domanda a 129,50 euro.

    Strategie operative su Ferrari

    Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice short da 141,65 euro, con stop loss localizzato a 147,69 euro e obiettivo principale a 135,60 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece individuabile a 133 euro.
    Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013644271 e leva 3,96 si adatta particolarmente bene.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 31/10/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488414


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 12,87 euro). Newsflow: stamattina Fiat ha diffuso un comunicato, insieme a PSA, nel quale annunciano di volersi fondere, in modo da ottenere sinergie annuali pari a 3,7 miliardi di euro.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013488414



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 31/10/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013680861

    ha confermato il progetto di fusione paritetica con i francesi di Psa-Peugeot Citroen. Entrambi i consigli hanno dato mandato ai rispettivi team di portare a termine le discussioni per raggiungere nelle prossime settimane un memorandum of understanding vincolante. Il piano relativo all'aggregazione fa seguito a intense discussioni tra le due società. Dalla fusione nascerebbe il quarto costruttore automobilistico al mondo per vendite annuali (8,7 milioni di veicoli). Il board della società capogruppo olandese avrebbe una rappresentanza bilanciata e una maggioranza di consiglieri indipendenti, con John Elkann alla presidenza e Carlos Tavares nel ruolo di cep e membro del consiglio. I due gruppi strizzano l'occhio ai vantaggi che potrebbero trarre dalla fusione: per i francesi l'interesse si concentra sul mercato americano, mentre il gruppo italiano guarda al posizionamento sul mercato asiatico e sull'elettrico di Psa.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 31/10/2019
    Telecom Italia: quotazioni pronte a riprendere l'uptrend?
    CODICE ISIN NL0013490154

    Nella seduta di ieri, i prezzi di Telecom Italia sono arrivati al test del supporto fornito dal livello statico transitante a 0,5241 euro, lasciato in eredità dai top del 13 settembre 2019.


    Telecom Italia, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    A dispetto dei ribassi degli scorsi giorni, la struttura grafica dei prezzi rimane positiva e testimoniata dalla serie di minimi crescenti evidenziata dalla linea di tendenza che unisce i lows del 14 agosto a quelli del 4 ottobre 2019.

    Dopo i rialzi messi a segno da inizio agosto, i corsi hanno iniziato un fisiologico ritracciamento, segnalato già in occasione dei top del 17 ottobre dalla divergenza di inversione bearish sull'RSI settato a 14 periodi.

    Per i compratori, è ora importante riprendere quota superando la trendline di breve periodo ottenuta collegando i massimi del 17 e 22 ottobre 2019: un breakout di questo livello potrebbe ragionevolmente portare i prezzi a superare i massimi del mese in corso.

    Viceversa, un segnale molto negativo si avrebbe nel caso in cui le quotazioni scivolassero sotto area 0,493 euro. Al di sotto di questa soglia verrebbero infatti violati dei supporti decisivi per il fronte rialzista, come la trendline ascendente menzionata prima, la media mobile semplice a 200 giorni e il livello statico ereditato dai minimi del 17 settembre 2019.

    Strategie operative su Telecom Italia

    Operativamente, si potrebbero valutare strategie di natura long da 0,52 euro, con stop loss a 0,49 e obiettivo principale a 0,552 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 0,556 euro. Per questo tipo di operatività, si adatta bene il Certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013490154 e leva 2,87.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 30/10/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488398


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 11,75 euro). Newsflow: Il gruppo dell’automobile italo-americano ha dichiarato in un comunicato stampa che «sono in corso discussioni» per una fusione con i francesi di PSA..

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura. 

    ISIN: NL0013488398



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 30/10/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013031495

    si scalda in vista dei conti trimestrali in arrivo il prossimo 7 novembre. I conti saranno accompagnati dalla consueta conference call con gli analisti con il ceo Jean Pierre Mustier e tra i temi scottanti ci saranno senza dubbio la questione tassi di interesse negativi sui conti correnti e il nuovo piano strategico in arrivo a dicembre. In attesa dell’appuntamento, UniCredit ha pubblicato le previsioni del consensus degli analisti. Nel dettaglio, secondo la mediana delle stime, l’utile netto trimestrale di UniCredit è visto raggiungere quota 1,034 miliardi di euro (dagli 1,854 miliardi nel secondo trimestre 2019, 1,029 miliardi l’utile rettificato), mentre l’utile pre-tasse dovrebbe attestarsi a 1,257 miliardi e il risultato netto di gestione è atteso a 1,473 miliardi. I ricavi trimestrali indicati dal consenso degli analisti sono invece previsti a quota 4,58 miliardi. La maggioranza degli analisti che coprono il titolo UniCredit è positiva (fonte Bloomberg). Ben l’89% degli esperti punta sul titolo (giudizio Buy), l’11% ne raccomanda il mantenimento in portafoglio (Hold) mentre nessun analista è posizionato sul Sell.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 30/10/2019
    Saipem: quotazioni sui supporti di breve, favorita operatività long
    CODICE ISIN NL0013495211

    Le quotazioni di Saipem ieri hanno iniziato a correggere l'impulso rialzista avuto a tra il 24 e il 28 ottobre scorsi.


    Saipem, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Da un punto di vista grafico, i corsi sono riusciti a rimbalzare a sulla linea di tendenza che unisce i minimi del 3 giugno a quelli del 16 agosto 2019, rompendo anche la coriacea resistenza a 4,214 euro, lasciata in eredità dai massimi del primo ottobre 2019.

    L'avanzata dei compratori è poi stata fermata dalla media mobile semplice a 200 giorni che, specialmente da giugno 2019, è un centro di gravità per i corsi. In generale però, la sessione del 24 ottobre scorso ha messo in luce la forza degli acquirenti e fino a che la barra in essere non verrà violata, si potranno continuare a considerare strategie di natura rialzista.

    A tal proposito, un'eventuale prosecuzione degli acquisti avrebbe la possibilità di proseguire verso 4,604 euro, dove transita la trendline ottenuta collegando i massimi del 2 ottobre 2018 a quelli del 9 aprile 2019.

    Al contrario, la struttura bullish dell'ultimo impulso verrebbe invalidata nel caso in cui le quotazioni dovessero spingersi al di sotto di 4,16 euro.

    Strategie operative su Saipem

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di natura long mirando alla tenuta del supporto a 4,214 euro. Lo stop loss sarebbe individuabile a 4,06 euro, mentre l'obiettivo principale a 4,40 euro. Il target più ambizioso andrebbe invece localizzato a 4,45 euro.

    Questo tipo di operatività potrebbe essere implementata con il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013495211 e leva 3,38.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 29/10/2019
    Vuoi Ricevere GRATIS i segnali di SosTrader?
    CODICE ISIN NL0013644453

    Vuoi Ricevere GRATIS un abbonamento ai segnali di SosTrader? PARTECIPA AGLI INCONTRI DIDATTICI GRATUITI Ti basterà partecipare a 1 tappa di INVESTIMENTI IN TOUR! Mecato, Strumenti, Investimenti: dalla TEORIA alla PRATICA BNP Paribas in collaborazione con Pietro di Lorenzo, fondatore di SOS Trader, organizza un tour esclusivo incentrato sugli investimenti. In ogni tappa saranno presenti […]

    The post Vuoi Ricevere GRATIS i segnali di SosTrader? appeared first on SosTrader.

    Vuoi Ricevere GRATIS un abbonamento ai segnali di SosTrader?

    PARTECIPA AGLI INCONTRI DIDATTICI GRATUITI

    Ti basterà partecipare a 1 tappa di INVESTIMENTI IN TOUR!
    Mecato, Strumenti, Investimenti: dalla TEORIA alla PRATICA

    BNP Paribas in collaborazione con Pietro di Lorenzo, fondatore di SOS Trader, organizza un tour esclusivo incentrato sugli investimenti.
    In ogni tappa saranno presenti ospiti speciali ed esperti BNP Paribas e verranno trattati temi economici e finanziari sia da un punto di vista teorico che operativo.

    Nelle 4 giornate di formazione verranno presentati strumenti, strategie e view di mercato!
    La partecipazione è gratuita con l’iscrizione obbligatoria in questa pagina: https://investimenti.bnpparibas.it/investimentitour

    CALENDARIO DEGLI INCONTRI DIDATTICI GRATUITI

    Torino – mercoledì 6 novembre 2019, dalle ore 9.00 – c/o Directa SIM, Via Bruno Buozzi 5, Torino

    Milano – venerdì 8 novembre 2019, dalle ore 9.00 – c/o BNP Paribas, Piazza Lina Bo Bardi 1/3, 20124, Milano

    Bologna – giovedì 14 novembre 2019, dalle ore 9.00 – c/o Savhotel – Via Ferruccio Parri, 9, Bologna

    Roma – venerdì 15 novembre 2019, dalle ore 9.00 – c/o Hotel Massimo d’Azeglio – Via Cavour, 18, Roma

    COSA FARO’ NEL CORSO DEL MIO INTERVENTO

    Mostrerò le opportunità di investimento di breve periodo su indici azioni e materie prime.
    Illusterrò come sfruttare le occasioni presenti sui mercati globali, anche possedendo un piccolo capitale opportunamente levereggiato con strategie semplici e a rischio controllato

    Inoltre farò delle Previsioni di Borsa e mostrerò la gestione delle posizioni aperte sui Certificate sul Ftse Mib e suL certificato LEONARDO Turbo Long con ISIN NL0013644453

    Il mio intervento è previsto alle ore 9.30 nella tappa di Roma e Bologna! Alle ore 14 a Torino e Milano.

    COME RICEVERE GRATIS un abbonamento ai segnali di SosTrader della durata di 7 giorni?

    Alla fine del mio intervento mostrerò ai partecipanti la semplice procedura per chiedere l’attivazione di una prova Free per 7 giorni a uno di questi servizi di segnali operativi SosTrader:
    – Prime Time Trading
    – Buy&Sell
    – Commodities
    – Sos Obligazioni

    Per iscriverti GRATUITAMETE a una delle 4 giornate formative di Investimenti in Tour => https://investimenti.bnpparibas.it/investimentitour

    A prestissimo
    Pietro

    The post Vuoi Ricevere GRATIS i segnali di SosTrader? appeared first on SosTrader.

  • 29/10/2019
    STRATEGIA TURBO - SALVATORE FERRAGAMO
    CODICE ISIN NL0013878309


    i seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FERRAGAMO [SFER.MI] (16,81 euro). Newsflow: la sindaca di Hong Kong definisce disastrosi gli effetti delle proteste avvenute nel Paese. HSBC taglia il target price a 16 euro.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Mini future SHORT in apertura. 

    ISIN: NL0013878309