• | A A A
  • Moody's Aa3
  • Rating BNP Paribas S&P A

Prodotti di Borsa, BNP Paribas

Investimenti
La banca per un mondo che cambia

Piccoli passi avanti per il Ftse Mib

È un piccolo passo avanti, forse molto più importante di quello che può sembrare a prima vista. L’indice Ftse Mib, si è confermato sopra quota 20.800, pur trovando subito un ostacolo a quota 21.000. Non c’è troppo da festeggiare ma è già qualcosa dopo le sofferenze estive che hanno visto l’indice guida di Piazza Affari oscillare tra 20.800/850 e 20.200 punti. Conferme sono attese nelle prossime settimane, incandescenti dal punto di vista politico. I mercati attendono indicazioni certe sui conti pubblici dell’Italia. Da queste dipenderà il futuro andamento del Ftse Mib.

Tra i certificati a leva più scambiati si conferma anche questa settimana un Turbo Short sull’indice domestico (poco più di 600 mila euro il controvalore passato di mano). La scadenza è in calendario per il prossimo 18 febbraio, il codice Isin è NL0013030356. Attualmente il prodotto offre una leva molto elevata, circa 30x, dovuta alla vicinanza del livello di knock out, posizionato a 21.250 punti ad appena l’uno per cento dalla quotazione dell’indice. Il certificato è per questo motivo adatto a chi ha una forte propensione al rischio.

Con poco più di 480 mila euro di controvalore scambiato ha attirato l’attenzione degli investitori il Turbo Long su Dax avente codice Isin NL0012670574, in scadenza il 14 dicembre 2018. La leva offerta è interessante, supera i 10x mentre la barriera è posizionata a una distanza più rassicurante, superiore al 9%. Il livello di knock out si trova infatti a quota 11.000 punti.

Tra i certificati di investimento si conferma il più scambiato il Cash Collect su Saipem, avente codice Isin NL0012320923 in scadenza il 2 novembre 2020. Il prodotto ha registrato un aumento del controvalore scambiato che questa settimana si è attestato oltre i 345.000 euro. Il certificato si avvicina alla seconda data di rilevazione intermedia, prevista il prossimo 1 novembre, dopo aver già pagato un premio di 3,25 euro nella prima. Se alla seconda data di valutazione la quotazione di Saipem sarà superiore o pari alla Barriera, posta a 2,6586 euro, il certificato pagherà un premio di 3,25 euro. Attualmente il livello Barriera dista oltre il 42%, rendendo molto probabile il pagamento del premio. Se poi la quotazione di Saipem sarà superiore anche al valore iniziale del sottostante, segnato a 3,798 euro, ci sarà anche la scadenza anticipata del certificato con la restituzione del valore nominale di 100 euro oltre al pagamento del premio di 3,25 euro. Attualmente Saipem si trova oltre 18 punti percentuali sopra il suo valore iniziale. Il certificato è acquistabile al prezzo di 103,2 euro.

I cash collect riscuotono successo anche nella versione Double, come nel caso del certificato su Enel avente Isin NL0012324065. Anche questo prodotto ha già affrontato una prima data di valutazione intermedia pagando un premio di 2 euro. Per la seconda data di rilevazione bisognerà attendere il 28 gennaio 2019. Se in questa occasione la quotazione di Enel sarà superiore al suo valore iniziale (5,18 euro) si avrà la scadenza anticipata del certificato e l’investitore riceverà il valore nominale del certificato pari a 100 euro più un premio di 4 euro. Per arrivare a questo risultato il sottostante del Double Cash Collect dovrà recuperare quasi 15 punti percentuali. Se non ci riuscirà, l’investitore avrà ancora la possibilità di ricevere un premio di 2 euro per certificato se la quotazione di Enel sarà superiore o pari alla Barriera, posizionata a 3,626 euro e distante quasi il 20% dalla quotazione attuale del titolo, in area 4,5 euro. Il certificato si può acquistare sul mercato secondario al prezzo di 90,15 euro.

Quotazioni Azioni

Nom
Prezzo
Var.*
 
STMICROE...16,1975-0,20%
 
Italgas4,89750,02%
 
FCA15,567-0,17%
 
POSTE IT...7,0310,16%
 
LEONARDO10,690,21%

Quotazioni Indici

Nom
Prezzo
Var.*
 
CAC 405.451,590,00%
 
NASDAQ 1007.569,0350,00%
 
IBEX 359.583,700,00%
 
EURO STO...3.403,120,00%
 
EUROSTOX...276,450,00%

Agenda economica

Calendario macro

settembre 2018

LuMaMeGiVeSaDo
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Eventi di venerdì 21 settembre 2018

Ora
Paese
Dato
Precedente
Atteso
Impatto
01.30GiapponeInflazione0,90 %1,10 % a/a****
01.30GiapponeInflazione ex prodotti freschi0,80 %0,90 % a/a****
06.30GiapponeIndice attvità industriali-0,800,10***
08.45FranciaPil0,20 %0,20 % t/t****
08.45FranciaPil1,70 %1,70 % a/a****
09.15FranciaIndice PMI Manifatturiero53,5053,30*
09.15FranciaIndice PMI Servizi55,4055,30**
09.30GermaniaIndice PMI Manifatturiero55,9055,70****
09.30GermaniaIndice PMI servizi55,0055,00****
10.00EuropaIndice PMI Manifatturiero54,6054,50*****
10.00EuropaIndice PMI servizi54,4054,40*****
10.00EuropaIndice PMI Composite54,5054,50*****
14.30CanadaTasso di inflazione3,00 %2,80 % a/a***
14.30CanadaTasso di inflazione0,50 %-0,10 % m/m**