• | A A A
  • Moody's Aa3
  • Rating BNP Paribas S&P A+

Prodotti di Borsa, BNP Paribas

Investimenti
La banca per un mondo che cambia

Archivio Trade Idea

  • 22/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: MEDIASET
    CODICE ISIN NL0012667901

    La battaglia tra Mediaset e Vivendi si è riaccesa in vista dell’assemblea del 4 settembre che sarà chiamata ad approvare la fusione delle attività in Spagna e Italia nella nuova holding MediaForEurope (Mfe) con sede in Olanda. Secondo quanto riporta Bloomberg, il gruppo francese intende votare contro la proposta della società televisiva italiana di fondersi con la controllata spagnola, stoppando l’ambizione di dare vita a una alleanza europea. Non vi è una comunicazione ufficiale di Vivendi, anche se alcune indiscrezioni riportano che vi sarebbero degli studi di avvocati all’opera per valutare le possibili mosse per stoppare l’operazione. Intanto, ieri sono arrivate le posizioni ufficiali dei proxy advisor, le società che suggeriscono la strategia agli investitori finanziari, che hanno diviso i propri giudizi riguardo la creazione della holding internazionale del gruppo Mediaset. Glass Lewis ha consigliato il voto favorevole al riassetto, Iss ha invece suggerito di votare no alla fusione, in quanto solleverebbe preoccupazioni in termini di governance.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 21/08/2019
    STRATEGIA TURBO - ENI
    CODICE ISIN NL0013488174


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - ENI  [ENI.MI] (13,144 euro, ultimo prezzo). Newsflow: Il Brent si porta sopra i 60 dollari al barile, +0,5%, quarto giorno consecutivo di rialzo.


    Operazione: Indichiamo il  seguente Certificate turbo LONG da acquistare in apertura.

    ISIN: NL0013488174


     



    _________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    comunicazione di marketing

  • 21/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: STMICROELECTRONICS
    CODICE ISIN NL0013030505

    ha limitato le perdite ieri a Piazza Affari, sostenuta dalla notizia riguardante Huawei. L'amministrazione americana ha deciso di estenderle di altri 90 giorni (fino al 19 novembre) il permesso speciale per acquistare prodotti da società Usa specifiche. La maggiore azienda tecnologica cinese rimanga nella black list Usa a cui è impedito di avere rapporti commerciali con la Corporate America. La proroga del permesso speciale è stata accompagnata anche dall'inserimento, nella lista nera, di altre società affiliate a Huawei, in tutto 46. La notizia viene comunque accolta positivamente dal mercato. Soprattutto per i titoli del settore dei semiconduttori. Huawei pesa circa il 3% del fatturato di STM.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 21/08/2019
    La corsa delle azioni Ferrari rallenta: prese di beneficio dietro l'angolo
    CODICE ISIN NL0013644263

    Nelle scorse sedute, l'uptrend delle azioni Ferrari ha mostrato il primo vero segnale di deterioramento da inizio anno.


    Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Uno dei primi segnali di difficoltà è stato fornito dalla rottura della linea di tendenza ascendente che unisce i lows del 2 gennaio a quelli del 6 maggio 2019. Al momento del retest di questo ostacolo, i venditori sono riusciti a dar vita ad un pattern di bearish Engulfing con le barre del 13 e 14 agosto scorsi.

    A indebolire la struttura grafica delle quotazioni si inserisce anche il breakout della trendline di breve periodo ottenuta collegando i minimi del 27 giugno a quelli del 31 luglio 2019.

    Ora i prezzi sembrano mirare a 137,95 euro, area di transito del supporto statico lasciato in eredità dai top dell'11 luglio 2019: una violazione di questo livello darebbe al fronte ribassista l'opportunità di incrementare la sua pressione almeno fino a quota 130 euro.

    Quest'ultima zona corrisponde sia ad un livello grafico orizzontale, sia al 31,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 2 gennaio ai massimi del 16 luglio scorsi.

    Oltre a questo, a corroborare l'ipotesi di una prosecuzione degli impulsi di vendita si inserisce la divergenza di inversione bearish che si osserva sull'RSI settato a 14 periodi.

    Strategie operative su Ferrari

    Vista la serie di elementi che supportano l'ipotesi di un prossimo andamento discendente dei prezzi, si potrebbe valutare una strategia di matrice short da 140,28 euro, con stop loss a 146,20 euro e obiettivo principale a 133 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece individuabile a 130 euro. Questo tipo di operatività potrebbe essere implementata con il certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013644263 e leva 4,23.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 20/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FTSE100
    CODICE ISIN NL0013032717

    L’incubo no-deal Brexit torna protagonista nel Regno Unito, dopo le rivelazioni scioccanti del Sunday Times sull’Operation Yellowhammer, Operazione Zigolo Giallo in italiano. Operation Yellowhammer è il nome in codice del dossier che Downing Street ha stilato per prepararsi al worst case scenario, ovvero al peggiore degli scenari possibili paventato per il paese: quello, appunto, di un no-deal Brexit, ovvero di un’uscita del Regno Unito dall’Ue, il prossimo 31 ottobre, che avvenga senza che sia stato raggiunto un accordo tra Londra e Bruxelles. Il premier britannico Boris Johnson è convinto che, alla fine, Bruxelles sarà costretta ad accettare un compromesso. Si attendono ora gli incontri con la cancelliera tedesca Angela Merkel e con il presidente francese Emmanuel Macron, in calendario verso la fine di questa settimana.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 20/08/2019
    Saipem: rottura trendline fondamantale per attirare nuovi rialzi
    CODICE ISIN NL0013488976

    Dopo un veloce ribasso fino alla soglia psicologica dei 4 euro ad azione, lo scorso 16 agosto i prezzi di Saipem hanno effettuato il test della linea di tendenza che unisce i top del 30 aprile a quelli dell'11 giugno 2019.


    Saipem, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    A dispetto delle vendite delle precedenti sedute, accelerate dalla violazione della trendline ascendente disegnata con i minimi del 3 giugno e del 19 luglio scorsi, i compratori avrebbero la possibilità di rialzare la testa. A tal proposito, l'elemento da monitorare sarà la rottura del livello dinamico di breve periodo che unisce i top del 7 e 9 agosto 2019.

    Un breakout della zona di concentrazione di offerta a 4,14 euro permetterebbe dapprima un raggiungimento dei 4,50 euro, per poi passare alla zona dei 4,75 euro, dove transita la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 2 ottobre 2018 a quelli del 5 aprile 2019.

    Al contrario, se le quotazioni dovessero transitare al di sotto dei 3,86 euro, sarebbe ragionevole attendersi un'accelerazione da parte del fronte ribassista.

    Strategie operative su Saipem

    Visto quanto emerso dal'analisi tecnica su Saipem, si potrebbero valutare strategie di stampo long da 4,14 euro. Lo stop loss andrebbe posto sotto 3,85 euro, mentre l'obiettivo principale a 4,45 euro. Un target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 4,50 euro.

    Per questo tipo di operatività si presta particolarmente bene il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013488976 e leva 3.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 19/08/2019
    STRATEGIA TURBO - ENI
    CODICE ISIN NL0013488174


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - ENI  [ENI.MI] (13,04 euro, ultimo prezzo). Newsflow: Brent in rialzo dell'1,4% a 59,47 dollari al barile.  Petrolio verso i 60 dollari al barile, ci aspettiamo un tentativo di rimbalzo da parte dei petroliferi.

    Operazione: Indichiamo il  seguente Certificate turbo LONG da acquistare in apertura.

    ISIN: NL0013488174


     



    _________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    comunicazione di marketing

  • 19/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013488513

    I venti di recessione non fanno bene al settore auto. Venerdì Fca ha vissuto una seduta difficile toccando i minimi a due anni in area 11 euro. Il consensus sul titolo Fca è spaccato a metà con solo il 39,3 per cento degli analisti che dicono Buy, ma maggioranza (46,4%) ha rating Hold e solo il 14,3% dice Sell. Il prezzo obiettivo medio è di 14,58 euro, ben sopra le quotazioni attuali e con un potenziale upside del 31% circa. AlphaValue ha confermato la raccomandazione 'reduce' con prezzo obiettivo sceso a 11,40 euro. Lo scorso mese Goldman Sachs, che ha un giudizio Sell sul titolo, ha avvisato che il consenso su Fca non rifletta pienamente le sfide che deve affrontare il gruppo. Il Nord America presenta un peso "sproporzionato" nel business di Fca e per quest'anno i volumi di vendita in Nord America stanno rallentando e in più aumentano le pressioni sui prezzi. Volgendo all'Europa, le sfide vanno dalla questione normativa sulle emissioni di CO2 (nuove norme in vigore nel 2021) con Fca che presenta il più grande deficit di conformità alla Co2.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 19/08/2019
    Unicredit: compratori pronti a rialzare la testa, occasioni per long di breve
    CODICE ISIN NL0013489404

    Dalla seconda metà di luglio 2019, le azioni Unicredit hanno subito un netto deprezzamento, portandosi a ridosso della soglia psicologica a 9 euro e segnando lo scorso 13 agosto nuovi minimi annuali.

    Venerdì poi, grazie alle dichiarazioni relative al prossimo bazooka della BCE da parte del chairman della Banca di Finlandia e membro del board della Banca Centrale Europea, Olli Rehn, le quotazioni dell'istituto di credito di Piazza Gae Aulenti sono riuscite a rialzare la testa (per approfondire).


    Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    In tal senso, sebbene la struttura grafica delle azioni Unicredit sia deteriorata, il modello di Engulfing bullish delineatosi tra il 12 e 13 agosto scorsi è valido, e si appresta ad essere confermato.

    A corroborare l'ipotesi di un rimbalzo di breve periodo si inseriscono principalmente due elementi: il primo di natura algoritmica e relativo al raggiungimento della soglia di ipervenduto da parte dell'RSI settato a 14 periodi, il secondo è relativo ai tre gap down aperti a partire da quota 10,588 euro.

    Nel caso in cui venisse superata area 9,6 euro, i corsi potrebbero iniziare un percorso ascendente che avrebbe come suo obiettivo principale la soglia psicologica dei 10 euro, dove transita la linea di tendenza che collega i lows del 27 dicembre 2018 a quelli del 4 febbraio 2019.

    Il secondo target di breve periodo sarebbe invece localizzabile a 10,272 euro, dove verrebbe chiuso il gap del 7 agosto 2019.

    Strategie operative su Unicredit

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 9,60 euro, con stop loss a 9,03 e obiettivo principale a 10,20 euro. Il target finale è invece individuabile a 10,27 euro. Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013489404 e leva 3,71.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 16/08/2019
    STRATEGIA TURBO - UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013489404

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - UNICREDIT (ultimo prezzo 9,19 euro). Secondo il Wall Street Journal la Bce prepara il Bazooka per settembre, atteso un rimbalzo dei bancari...


    Operatività: si suggerisce di comprare il seguente Turbo LONG a codice Isin NL0013489404, in apertura. 



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 16/08/2019
    Eur/Usd nuovamente sui supporti: come operare?
    CODICE ISIN NL0013491590

    Nelle recenti sessioni, i prezzi di Eur/Usd sono ritornati a ridosso della fondamentale area supportiva compresa tra 1,1035 e 1,1084.


    Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Le quotazioni del cambio non sono riuscite a violare la linea di tendenza che collega i minimi del 18 giugno a quelli del 9 luglio 2019, la quale risulta ora l'ostacolo più importante nel breve periodo.

    La moneta unica evidenzia ancora molta debolezza nei confronti del biglietto verde: se il cambio dovesse transitare al di sotto di 1,1027, si potrebbe verificare un'accelerazione delle vendite fino a quota 1,0874, livello statico lasciato in eredità dai massimi dell'8 dicembre 2016.

    Si deve considerare che a 1,0738 è presente il “gap Macron”, aperto dal 24 aprile 2017. Anche questo elemento potrebbe attrarre le quotazioni nel caso in cui venisse rotta l'attuale area di concentrazione di domanda.

    Nel breve periodo però, si potrebbe sfruttare l'approdo agli attuali supporti per favorire un'operatività veloce che mira ad un riassorbimento. Questo perché, da un punto di vista prettamente probabilistico, la barra odierna ha maggiore possibilità di essere positiva che negativa.

    Strategie operative su Eur/Usd

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 1,1090, con stop loss a 1,1014 e obiettivo principale a 1,1168. Un target più ambizioso sarebbe invece individuabile a 1,1180. Questo tipo di operatività potrebbe essere implementato grazie al certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013491590 e leva 4,59.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 14/08/2019
    STRATEGIA TURBO - FERRARI
    CODICE ISIN NL0013494396


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FERRARI [RACE.MI] (Ultimo prezzo 143,6 euro ). Newsflow: Goldman Sachs promuove il titolo a Buy da Neutral con un target price portato a 163 euro da 150 euro.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013494396


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 14/08/2019
    UBI Banca: compratori rialzano la testa con un bullish Engulfing
    CODICE ISIN NL0013686785

    Dopo la forte discesa degli scorsi giorni, le quotazioni di UBI Banca hanno trovato una zona di ripartenza a quota 2,09 euro, supporto lasciato in eredità dai minimi dell'8 febbraio.

    Più in generale, dopo aver segnato il livello più basso dal 6 dicembre 2016, i compratori si sono risvegliati, complice la discesa dello spread BTp-Bund causata dalla diminuzione dei timori degli operatori sul fronte politico italiano.


    UBI Banca, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dal punto di vista grafico, sono stati formati due elementi tecnici importanti: il primo è un pattern di bullish Engulfing, il secondo è una figura di double bottom asimmetrico. Questi due fattori potrebbero fornire agli acquirenti l'occasione per prendere respiro dopo la forte discesa iniziata dalla seconda metà di luglio 2019.

    Un altro elemento che avrebbe la possibilità di attirare nuovi rialzi è l'RSI settato a 14 periodi, entrato in fase di ipervenduto: se si guarda al recente passato, si noterà come spesso, l'arrivo dell'algoritmo alla soglia di eccesso corrisponde ad un impulso del fronte rialzista.

    Nel caso in cui le quotazioni dovessero prendere forza, il loro obiettivo potrebbe identificarsi in area 2,27-2,30 euro. In questa zona sono presenti diverse resistenze, come quella statica ereditata dai lows del 20 febbraio 2019 e quella dinamica disegnata con i minimi dell'8 febbraio e quelli del 25 giugno 2019. Oltre a ciò, i corsi potrebbero venire attirati dal gap down lasciato aperto dal 9 agosto scorso.

    Strategie operative su UBI Banca

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 2,15 euro. Lo stop loss sarebbe localizzato a 2,03 euro, mentre l'obiettivo principale a 2,27 euro. Il target più ambizioso andrebbe invece posto a 2,30 euro. Il punto di ingresso presuppone un leggero ritracciamento dai valori di chiusura di ieri: in questo modo, il rapporto rischio/rendimento ne beneficia, senza avere eccessive aspettative per un'estensione dei prezzi stessi.

    Questo tipo di operatività potrebbe essere implementato con il certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013686785 e leva 3,21.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 13/08/2019
    STRATEGIA TURBO - TENARIS
    CODICE ISIN NL0013682933

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - TENARIS [TENR.MI] (9,792 euro, ultimo prezzo).  Newsflow:  crollo della Borsa Argentina -40% dopo la sconfitta di Mauricio Macri alle primarie presidenziali. Tenaris è esposta nel Paese...


    Operazione:

    La strategia di oggi consiglia di comprare il seguente MINI future SHORT Certificate in apertura. 

    ISIN: NL0013682933




    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 

    www.websim.it

  • 13/08/2019
    Oro: raggiunte le resistenze di lungo periodo, come operare?
    CODICE ISIN NL0013643018

    Proseguono i rialzi sull'oro, che nelle ultime sedute ha effettuato una ripartenza dalla soglia psicologica dei 1.500 dollari l'oncia. Il metallo giallo sta beneficiando del clima di risk off sui mercati azionari, complici le escalation sul fronte commerciale tra Usa e Cina e i timori per la crescita globale.


    Oro, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    La struttura grafica del prezioso è iniziata a migliorare in maniera decisa con il superamento della linea di tendenza di lungo periodo che unisce i top del 17 marzo 2014 a quelli dell'11 luglio 2016. Recentemente poi, i compratori sono riusciti ad effettuare la rottura del canale ascendente evidenziato nel grafico, aprendo la strada al raggiungimento di nuovi massimi dal 12 aprile 2013.

    Le quotazioni si stanno però avvicinando ad una coriacea resistenza di lungo, a 1.535,0699 dollari l'oncia, lasciata in eredità dai minimi del 26 settembre 2011. L'importanza di questo livello orizzontale si denota dalla reazione dei prezzi alla sua rottura del 2013: di fatto, il breakout di quest'area ha fatto sì che i venditori incrementassero la loro pressione portando l'oro a sprofondare di oltre 400 dollari in due anni. Oltre a questo, l'RSI settato a 14 periodi sta mettendo in luce una divergenza di inversione bearish.

    Questi elementi, che ragionevolmente non porteranno ad un'inversione dell'uptrend, potrebbero dare vita ad una correzione, la quale avrebbe la possibilità di essere sfruttata dagli operatori sia per lo short di breve che in ottica di posizionamenti long di ampio respiro.

    Strategie operative sull'oro

    Considerando la vicinanza a livelli resistenziali importanti, si potrebbe sfruttare l'occasione per implementare strategie di matrice short di breve periodo da 1.535 dollari. Lo stop loss potrebbe essere posto a 1.553 dollari, mentre l'obiettivo principale a 1.510 dollari. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 1.470 dollari, al re-test del canale ascendente menzionato nel corso dell'analisi.

    Per questo tipo di operatività, si adatta bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013643018 e leva 4,95.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 12/08/2019
    STRATEGIA TURBO - UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0013489412

    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - UNICREDIT (ultimo prezzo 9,4 euro). Atteso un rimbalzo tra le forze politiche prevale il senso di responsabilità: la crisi di governo non metterà a rischio la finanziaria


    Operatività: si suggerisce di comprare il seguente Turbo LONG a codice Isin NL0013489412, in apertura. 



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 12/08/2019
    Telecom Italia: ultimo supporto prima dei minimi storici attirerà nuovi acquisti?
    CODICE ISIN NL0013489172

    Seduta da dimenticare quella di venerdì su Telecom Italia, che ha archiviato un rosso del 5,85%. Le quotazioni hanno proseguito i ribassi partiti lo scorso 30 luglio, quando i prezzi hanno completato un pattern di Engulfing a ridosso della resistenza statica lasciata in eredità dai minimi del 13 marzo 2019.


    Telecom Italia, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    La discesa è accelerata con la duplice rottura della media mobile semplice a 200 giorni e della linea di tendenza che unisce i lows del 18 giugno a quelli del 22 luglio 2019. Al momento, i corsi sono all'ultimo supporto prima di raggiungere i minimi storici.

    Sulle attuali zone transita infatti la trendline disegnata con i top del 7 maggio 2018 e del 7 marzo 2019. Per i compratori è però necessario un veloce recupero di 0,47 euro, in modo tale che venga convalidato un rimbalzo con una certa forza dei prezzi.

    Se invece le quotazioni dovessero ritornare al di sotto di 0,4550 euro ci sono buone possibilità di assistere ad un ritorno verso l'area di concentrazione di domanda a 0,433 euro.

    Strategie operative su Telecom Italia

    Da quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice rialzista da 0,4557 euro, con stop loss a 0,4480 e obiettivo principale a 0,4640 euro e obiettivo finale a 0,47 euro. In sostanza, si punterebbe ad un veloce riassorbimento dagli attuali supporti di parte delle vendite che hanno colpito il titolo lo scorso venerdì.

    Questo tipo di operatività si potrebbe implementare con i Turbo Certificates (clicca qui per approfondirne il funzionamento), in particolare con il Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013489172 e leva 2,86.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 09/08/2019
    STRATEGIA TURBO - SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013495229


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - SAIPEM [SPMI.MI] (4,13 euro). Newsflow: Jefferies promuove il giudizio da Hold a Buy, su anche il target price da 4,8 a 5 euro.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013495229


    Ultimo Prezzo: DENARO 0,898 EURO / LETTERA 0,913 EURO 


     


    messaggio promozionale
    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE  

    www.websim.it

  • 09/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: BPER BANCA
    CODICE ISIN NL0013037237

    Nel giorno in cui il consiglio di amministrazione ha approvato il progetto di fusione di Unipol Banca in Bper, è arrivato anche il via libera ai risultati del primo semestre che vedono l'utile netto attestarsi a 100,5 milioni di euro. Il dato non è direttamente confrontabile con il risultato dello stesso periodo dello scorso anno pari a 307,9 milioni che includeva utili non ricorrenti realizzati su titoli di debito. Inoltre, incidono gli oneri derivanti dalla svalutazione integrale della quota di competenza dell’intervento dello Schema Volontario del Fitd in Banca Carige per 13,3 milioni e dai contributi al Fondo di Risoluzione Unico Europeo per complessivi 32,6 milioni. Il margine di interesse è sceso a 546,2 milioni contro i 573,5 milioni di un anno fa, mentre le commissioni nette sono risultate pari a 387,8 milioni (-0,3% a/a). Risultati che non hanno scaldato il titolo che ha chiuso la seduta in rosso.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 09/08/2019
    Eur/Usd: necessaria presa di respiro prima di nuovi allunghi
    CODICE ISIN NL0013491590

    Le quotazioni di Eur/Usd sono inserite in una fase laterale dopo il rialzo dello scorso 5 agosto.


    Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    La congestione in essere è composta da tre barre, di cui due all'interno della prima, con ombre che evidenziano un rifiuto da parte dei prezzi della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 18 giugno a quelli del 9 luglio 2019.

    I corsi sono giunti a quest'area di concentrazione di offerta dopo un pattern di bullish Pin bar a ridosso dell'area supportiva formata dalla trendline che unisce i massimi del 24 agosto 2015 e del 3 maggio 2016, dal livello dinamico ottenuto con i top del 10 e 31 gennaio 2019 e dal supporto statico lasciato in eredità dai lows del 25 aprile 2019.

    Il movimento partito da questa soglia sembra avere ancora dello spazio di ascesa, ragion per cui si potrebbe sfruttare una strategia long sulla debolezza: nel breve periodo infatti, i prezzi potrebbero fornire un segnale rialzista in caso di arrivo a 1,1154.

    Solitamente, la metà del range di una candela di estensione come quella dello scorso 5 agosto fornisce un valido supporto per le quotazioni.

    Strategie operarive su Eur/Usd

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero implementare delle strategie di stampo long da 1,1154, con stop loss a 1,1105 e obiettivo principale a 1,1210. Il target più ambizioso è posto in corrispondenza del test della media mobile semplice a 200 giorni, a 1,1296.

    Il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013491590 e leva 4,48 si presta piuttosto bene a questo tipo di operatività.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 08/08/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488380


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 11,70 euro ). Newsflow: La cinese Dongfeng potrebbe uscire dal capitale di Peugeot (12,2%) aprendo la strada al consolidamento del settore Automotive.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013488380


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 08/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: UNICREDIT
    CODICE ISIN NL0012875884

    ha rivisto al ribasso la stima sui ricavi 2019, a 18,7 miliardi dai 19 miliardi precedenti, a causa di un contesto europeo in cui i tassi di interesse rimarranno bassi per un periodo più lungo del previsto. Confermata invece la previsione sugli utili che nell'intero anno dovrebbero raggiungere quota 4,7 miliardi, dopo che nel secondo trimestre sono balzati dell'81% a 1,85 miliardi, ma hanno deluso le attese degli analisti ferme a 2,2 miliardi. Il balzo è stato sostenuto da alcune componenti eccezionali come la cessione di immobili in Germania e la vendita del 17% di FinecoBank. Al netto di queste poste straordinarie, l'utile netto rettificato ha mostrato un rialzo dello 0,4% su base annua a 1 miliardo di euro. I ricavi hanno invece evidenziato un calo del 4,6% a 4,5 miliardi, sotto i 4,617 miliardi previsti dagli analisti.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 08/08/2019
    Eurostoxx 50: test dei supporti risolleverà le quotazioni?
    CODICE ISIN NL0013492655

    Ieri la discesa dell'Eurostoxx 50 è riuscita a fermarsi sull'area dei 3.283 punti. Anche l'indice rappresentativo del Vecchio Continente è stato vittima di forti vendite negli scorsi giorni, le quali hanno deteriorato la sua struttura tecnica.


    Eurostoxx 50, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Dal punto di vista grafico infatti, le vendite dello scorso 2 agosto hanno permesso ai prezzi di effettuare la rottura della linea di tendenza che collega i minimi del 27 dicembre 2018 a quelli del 3 giugno 2019.

    Il declino è poi proseguito fino a portarsi a ridosso di diversi supporti, ossia della media mobile semplice a 200 giorni, del livello statico lasciato in eredità dai lows dell'8 marzo e di quello dinamico disegnato con i top del 23 gennaio e 17 maggio 2018.

    Sebbene quest'ultima trendline non sia stata rispettata alla precisione negli ultimi test, vale la pena tenerla in considerazione in quanto, essendo di lungo periodo, tende ad attirare le quotazioni.

    In questo quadro, una visione costruttiva nel breve periodo viene fornita dall'entrata in ipervenduto dell'RSI settato a 14 giorni, ciò non accadeva dalla seconda metà di ottobre 2018.

    Un'eventuale ripartenza dei corsi potrebbe spingersi fino a 3.420 punti, zona dove i prezzi riuscirebbero ad effettuare il pullback della linea di tendenza ascendente violata negli scorsi giorni.

    Strategie operative sull'Eurostoxx 50

    Secondo l'analisi, sarebbe ragionevole attendersi un riassorbimento da qui ai prossimi giorni, anche se di breve periodo. Si potrebbero quindi implementare strategie di matrice long con punto di entrata al recupero di 3.329 punti, stop loss a 3.248 punti e obiettivo principale a 3.420 punti. Il target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 3.430 punti.

    Per questo tipo di operatività si potrebbe valutare l'utilizzo del certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013492655 e leva 4,81.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 07/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: BANCO BPM
    CODICE ISIN NL0013416548

    Balzo dell'utile maggiore del previsto per Banco Bpm. Nel secondo trimestre l'utile netto si è attestato a 442,6 milioni di euro, in deciso aumento rispetto ai 129,3 milioni del corrispondente periodo del 2018 ed evidenziando un +194% rispetto ai primi tre mesi dell'anno. Superate le attese degli analisti che si aspettavano un utile di 415,3 milioni. I ricavi sono leggermente scesi a 1,02 miliardi, in linea con le aspettative degli analisti pari a 1,03 miliardi. Le esposizioni nette deteriorate (sofferenze, inadempienze probabili ed esposizioni scadute e/o sconfinate) ammontano al 30 giugno a 6,2 miliardi ed evidenziano una diminuzione di 537 milioni (-8%) rispetto al 31 dicembre 2018.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 07/08/2019
    FTSE Mib: arrivato il momento delle possibili prese di beneficio
    CODICE ISIN NL0013487291

    Negli scorsi giorni, il nostro FTSE Mib è stato preso di mira dalle vendite, con gli operatori intimoriti dall'escalation commerciale tra Usa e Cina.


    FTSE Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    I primi segnali di debolezza si sono avuti già nei primi giorni di luglio, quando i prezzi non sono riusciti a violare la linea di tendenza che unisce i top del 25 settembre 2018 a quelli del 17 aprile 2019.

    La fiacchezza è poi progredita, fino a quando i corsi hanno formato due pattern di Engulfing bearish, uno con le candele del 18 e 19 luglio, l'altro con quelle del 24 e del 25 luglio. Questo segnale, fortemente ribassista, è stato confermato con la rottura della trendline di breve periodo che unisce i top del 24 giugno ai minimi del 22 luglio scorsi.

    Le quotazioni sono giunte ad un importante area che potrebbe placare la sete dei venditori. Il livello raggiunto nella chiusura di ieri corrisponde infatti al 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai lows del 31 maggio ai massimi del 15 luglio 2019. Ciò potrebbe permettere ai prezzi di prendere respiro dopo i ribassi degli scorsi giorni.

    Oltre a questo, nella zona dei 20.350 punti transitano sia la media mobile semplice a 200 giorni che il livello dinamico ottenuto con i lows del 27 dicembre 2018 e quelli del 31 maggio 2019. Se anche quest'ultima area di concentrazione di domanda venisse violata, per i corsi si aprirebbero scenari piuttosto negativi.

    Strategie operative sul FTSE Mib

    Visto quanto emerso dall'analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di ritorno a 20.550 punti. Lo stop loss andrebbe posto al di sotto dei supporti a 20.150 punti, mentre l'obiettivo principale a 21.000 punti (dove verrebbe chiuso il gap down del 5 agosto scorso). Un target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 21.100 punti.

    Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013487291 e leva 4,5 si adatta particolarmente bene.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 06/08/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488380


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 11,67 euro ). Newsflow: Il Ceo Mike Manley ha confermato ieri le indiscrezioni di stampa secondo cui il discorso fusione con Renault non è ancora tramontato. 

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013488380


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 06/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013030521

    Il mercato dell'auto torna a concentrarsi sul potenziale affaire Renault-Nissan-Fca. I top manager dei due gruppi stranieri starebbero cercando un accordo per rinegoziare la loro alleanza al fine di riaprire la strada alla fusione con Fca. Secondo il Wall Street Journal, Nissan vorrebbe che Renault riduca la sua quota del 43,4% nella società giapponese. È una mossa, quella di riequilibrare l'incrocio azionario tra le due case automobilistiche, che servirebbe a mettere fine a tensioni di lunga data sulla struttura dell'alleanza. Così il top manager di Renault sarebbe oggi convinto che modificare la struttura societaria alla base dell'alleanza con Nissan possa essere la chiave per riaprire una trattativa per l'eventuale fusione con Fca. I colloqui tra i dirigenti di Nissan e Renault potrebbero portare alla firma di un primo protocollo d'intesa già a settembre, anche se altre fonti del quotidiano statunitense avrebbero indicato che la trattativa potrebbe dilatarsi fino alla fine dell'anno.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 06/08/2019
    Eni: supporti pronti a frenare le pressioni ribassiste
    CODICE ISIN NL0013488174

    Il ribasso del prezzo del petrolio e di quello generalizzato del mercato azionario mondiale hanno pesato anche su Eni, che ieri ha ritracciato completamente il rimbalzo iniziato lo scorso 3 giugno.


    Eni, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Con la discesa degli scorsi giorni però, le quotazioni potrebbero presto riprendere vigore nel breve periodo. Questo perché è stata raggiunta la trendline di lungo periodo che collega i minimi dell'11 luglio a quelli del 29 agosto 2017.

    Oltre a questo, anche se sembra essersi configurata una violazione di questo livello di concentrazione di domanda, i prezzi potrebbero essere sostenuti anche dal supporto statico lasciato in eredità dai lows del 27 dicembre 2018.

    La presenza di questo duplice livello avrebbe la possibilità di permettere ai compratori di riprendere vigore recuperando la soglia dei 14 euro, dove è ancora presente un gap down aperto. Oltre a ciò, se i corsi dovessero scendere al di sotto dei minimi del 3 giugno 2019, si potrebbe configurare anche una divergenza di inversione bullish a 14 periodi.

    Nel caso in cui questi supporti dovessero subire un breakout, gli operatori ribassisti potrebbero traghettare il Cane a sei zampe verso quota 12,25 euro.

    Strategie operative su Eni

    Anche i prezzi di Eni sono momentaneamente inseriti in un downtred, si potrebbe tentare di intercettare un riassorbimento da eccesso di pressione ribassista. In questo caso, si potrebe cercare un punto di entrata sulla debolezza, a 13,38 euro. Lo stop loss andrebbe invece posto a 13,12 euro, mentre il target a 14 euro. Per questa metodologia operativa si potrebbero sfruttare le potenzialità offerte dal certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013488174 e leva 4,32.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 05/08/2019
    STRATEGIA TURBO - FCA
    CODICE ISIN NL0013488380


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - FIAT  [FCHA.MI] (Ultimo prezzo 11,71 euro ). Newsflow: Wsj, colloqui Renault-Nissan con l'ipotesi di riaprire la fusione con Fca

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013488380


     


     __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 05/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: FCA
    CODICE ISIN NL0013306806

    Ancora una volta, più che nel recente passato, il gruppo Fca registra una forte sottoperformance a luglio in Italia. I dati sulle immatricolazioni, che in Italia hanno segnato un lieve calo dello 0,1% rispetto allo stesso mese del 2018, evidenziano per il gruppo Fca un -19,37%. Il gruppo guidato da Mike Manley perde oltre 5 punti di quota di mercato dal 27,59% al 22,26%. Si tratta dei livelli minimi storici. Nel dettaglio, Fca ha venduto il mese scorso 34 mila auto, portando il totale da inizio anno a quota 302 mila unità. Un calo a doppia cifra anche da inizio anno (-13%) che testimonia il momento molto difficile in attesa dell’arrivo di nuovi modelli sul mercato. All’inizio del 2020 dovrebbe arrivare in produzione la nuova 500 elettrica destinata ai mercati europei. Sulla 500 elettrica il gruppo ha previsto 700 mln di euro di investimenti. Guardando ai singoli marchi, quello Fiat si ferma a 20 mila unità vendute a luglio registrando un calo del 24%. Male anche Maserati (-19%), mentre tengono i marchi Jeep (+3%) e Lancia (+25%).

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 05/08/2019
    Saipem: venditori in allerta su possibile rottura SMA 200
    CODICE ISIN NL0013644784

    Con la seduta dello scorso venerdì, le quotazioni di Saipem hanno effettuato la rottura della linea di tendenza che unisce i minimi del 3 giugno a quelli del 19 luglio 2019.


    Saipem, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Il vero e proprio segnale di debolezza si è avuto lo scorso 25 luglio, quando dopo un'apertura in gap up i corsi hanno iniziato a ritracciare a ridosso della trendline disegnata con i lows del 25 marzo a quelli del 18 aprile scorsi, formando un pattern di Shooting star.

    La discesa ha poi portato le quotazioni al test della media mobile semplice a 200 giorni, che nell'ultimo periodo ha sempre sostenuto i compratori.
    Nel caso in cui anche questo livello dovesse venire violato, i corsi avrebbero la possibilità di portasi verso il test della soglia psicologica a 4 euro, zona di transito del supporto dinamico che collega i top del 30 aprile a quelli dell'11 giugno 2019.

    Un secondo obiettivo per i venditori sarebbe localizzato in area 3,704 euro, minimi dal 3 giugno 2019.

    Strategie operative su Saipem

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica su Saipem, si potrebbero valutare strategie di stampo short da 4,252 euro, con stop loss da porsi sopra 4,46 e obiettivo principale a 4 euro. Il target finale andrebbe invece posto in area 3,80 euro. Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013644784 e leva 3,9 sembra essere l'ideale.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 02/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: TENARIS
    CODICE ISIN NL0012877948

    debole a Piazza Affari dopo la guidance per il terzo trimestre. "Nel terzo trimestre, le vendite saranno influenzate dal calo dei prezzi medi di vendita, da fattori stagionali e dall'impatto dei lavori di manutenzione, in particolare dall'intervento triennale in Messico", ha avvertito Tenaris che si attende una ripresa del fatturato nel quarto trimestre. La società prevede di mitigare la maggior parte dell'impatto della riduzione dei prezzi medi di vendita con costi inferiori e di completare l'anno con un Ebitda margin complessivo simile a quello del 2018. Nel secondo trimestre i ricavi sono saliti del 7% a 1,92 miliardi di dollari e l'utile netto è balzato del 44% a 240 milioni. In crescita anche il risultato operativo che si è attestato a 234 milioni (+5% a/a). Il consensus Bloomberg indicava vendite per 1,87 miliardi, un risultato operativo di 245,1 milioni e utili di 215,3 milioni.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 02/08/2019
    STRATEGIA TURBO - TELECOM ITALIA
    CODICE ISIN NL0013490170


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - TELECOM ITALIA [TLIT.MI] (0,5125 eu, ultimo prezzo). Newsflow: Nel secondo trimestre il debito di TIM scende più del previsto.

    Operazione: Proponiamo di comprare il seguente Turbo Certificate LONG in apertura

    ISIN: NL0013490170



    __________________________________________

    Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZE 


    www.websim.it

  • 02/08/2019
    Intesa Sanpaolo: prezzi metteranno il Turbo dopo il rimbalzo dal supporto?
    CODICE ISIN NL0013488570

    Ieri i prezzi di Intesa Sanpaolo sono riusciti a interrompere la serie di sei barre negative con una candela positiva che ha evidenziato la presenza di compratori nell'intorno degli 1,95 euro.


    Intesa Sanpaolo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    Le quotazioni sono inserite in un uptrend di breve periodo dopo i forti ribassi di aprile/maggio 2019, con gli acquirenti che ora stanno cercando di rialzare la testa. Il movimento ascendente in essere, partito lo scorso 18 giugno, è riuscito ad effettuare la rottura della linea di tendenza disegnata con i top del e quelli del 21 maggio a quelli del primo agosto 2018. Questo livello dinamico sembra essere il “centro di gravità” dei corsi: come si può vedere dal grafico infatti, ogni qualvolta che i prezzi giungono alla trendline menzionata ne effettuano dei test precisi.

    Al momento, per i prezzi risulta importante superare dapprima la media mobile semplice a 200 giorni, per poi passare alla resistenza transitante a 2,0745 euro. Con una violazione di queste aree di concentrazione di domanda, si renderebbe possibile la chiusura del gap down dello scorso 20 maggio 2019, seguita da un raggiungimento del coriaceo ostacolo a 2,332 euro.

    Viceversa, un ritorno delle quotazioni al di sotto di 1,932 euro determinerebbe un aumento delle pressioni di vendita, in particolare fino a quota 1,842 euro e successivamente la zona degli 1,72 euro.

    Strategie operative su Intesa Sanpaolo

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long di breve periodo da 2,015 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 1,92 euro, mentre l'obiettivo principale a 2,12 euro. Il target finale sarebbe invece localizzato a 2,15 euro.

    Questo tipo di operatività potrebbe essere implementato con il certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013488570 e leva 2,81.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 01/08/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: INTESA SANPAOLO
    CODICE ISIN NL0013030406

    Profitti in crescita e oltre le attese Intesa Sanpaolo. L'utile netto risulta in crescita a 1.216 milioni di euro nel secondo trimestre 2019, +15,8% rispetto a 1.050 milioni nel primo trimestre 2019 e +31% rispetto a 927 milioni del secondo trimestre 2018. Il consensus Bloomberg era fermo a 908 milioni. Gli interessi netti sono pari a 1.761 milioni, in aumento dello 0,3% in diminuzione del 4,2% rispetto ai 1.838 milioni del secondo trimestre 2018 (consensus a 1.770 milioni). Le commissioni nette sono pari a 1.989 milioni rispetto ai 1.886 milioni del primo trimestre 2019. Intesa Sanpaolo conferma per il 2019 l'attesa di un aumento del risultato netto rispetto al 2018, conseguente a una crescita dei ricavi, una continua riduzione dei costi operativi e un calo del costo del rischio. La politica di dividendi per l'esercizio 2019 prevede la distribuzione di un ammontare di dividendi cash corrispondente a un payout ratio pari all'80% del risultato netto.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 01/08/2019
    Oro: la Fed da il via alla correzione
    CODICE ISIN NL0013643000

    Dopo la riunione della Fed di ieri (per approfondire), le quotazioni dell'oro hanno iniziato a perdere terreno, penalizzate da un Dollaro Usa più forte a dispetto del taglio dei tassi.


    Oro, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    I prezzi del metallo giallo si trovano ancora all'interno di un uptrend, accelerato nella seconda metà dello scorso giugno con la rottura della linea di tendenza che unisce i top del 17 marzo 2014 a quelli del 6 luglio 2016.

    Con la correzione iniziata ieri però, i corsi hanno confermato il breakout della trendline disegnata con i minimi del 30 maggio a quelli del 17 luglio 2019. Dopo la fase di consolidamento del movimento ascendente degli scorsi mesi, il prezioso per eccellenza potrebbe ora iniziare un movimento correttivo. L'RSI settato a 14 periodi supporta questa tesi, con l'andamento dell'oscillatore che ha disegnato una divergenza di inversione bearish.

    In questo quadro, i venditori potrebbero spingersi verso i 1.350 dollari l'oncia, dove le quotazioni avrebbero la possibilità di effettuare il pullback della linea di tendenza di lungo menzionata nel corso dell'analisi. Da quel livello, il trend rialzista potrebbe riprendere.

    Strategie operative sull'oro

    Visto quanto emerso dall'analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di stampo short in caso di ritorni verso i 1.416 dollari. Lo stop loss andrebbe posto in area 1.441 dollari, mentre l'obiettivo principale a 1.385 dollari l'oncia. Il target finale sarebbe invece individuabile a 1.350 dollari. Il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013643000 e leva 4,57 si presta bene a questo tipo di operatività.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 31/07/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: ENEL
    CODICE ISIN NL0013314206

    , attraverso la controllata cilena Enel Generacion Chile, e la multinazionale mineraria AngloAmerican hanno siglato un accordo in base al quale la controllata cilena di Enel fornirà per dieci anni fino a 3 TWh l’anno di energia rinnovabile ad AngloAmerican, per soddisfare il consumo energetico dell’azienda mineraria nel Paese. Lo rende noto il gruppo energetico italiano precisando che si tratta del più grande contratto di fornitura di energia da fonte rinnovabile per volumi annui mai siglato da Enel oltre che il più grande contratto di questo tipo in Cile. L'energia rinnovabile fornita da Enel Generacion Chile consentirà ad AngloAmerican di ridurre di oltre il 70% le emissioni totali di CO2 in Cile. L’accordo sarà attivo a partire dal 2021. Enel in Cile ha 1,9 milioni di clienti e oltre 2.000 dipendenti. Nel Paese ha sede inoltre Enel Americas, attraverso la quale il Gruppo opera in Argentina, Brasile, Colombia e Perù. Un annuncio che arriva alla vigilia dei risultati finanziari che verranno comunicati domani.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 31/07/2019
    Saipem: prezzi al test del supporto dinamico, come impostare le strategie operative?
    CODICE ISIN NL0013495211

    Lo scorso 22 luglio, sulle azioni Saipem i prezzi hanno dato vita ad un veloce impulso rialzista, rimbalzando sulla media mobile a 200 giorni, a 4,265 euro.


    Saipem, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

    L'avanzata dei compratori è poi stata fermata dalla trendline ottenuta collegando i minimi del 25 marzo a quelli del 18 aprile 2019: da quel momento è iniziata una profonda correzione per i corsi, che si sono portati al test della linea di tendenza che unisce i lows del 3 giugno a quelli del 19 luglio 2019.

    Se questo livello dovesse reggere, le quotazioni potrebbero portarsi verso la resistenza dinamica disegnata con i massimi del 2 ottobre 2018 a quelli del 5 aprile 2019, ora transitante a 4,80 euro.

    Viceversa, una rottura di questa area di concentrazione di domanda porterebbe i corsi a tornare sulla soglia psicologica a 4 euro.

    A tal proposito, a contribuire ad un progresso dei prezzi potrebbero essere anche i recenti rialzi del prezzo del petrolio, il cui andamento è correlato positivamente con quello della società guidata da Stefano Cao.

    Strategie operative su Saipem

    Visto quanto emrso dall'analisi e seguendo l'uptrend intermedio, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di recupero di 4,50 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 4,22 euro, mentre l'obiettivo principale a 4,80 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece individuabile a ridosso della soglia psicologica a 5 euro. Questo tipo di operatività si adatta bene alle caratteristiche offerte dal certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013495211 e leva 3,14.

    AVVERTENZA

    La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

    Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 30/07/2019
    Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118%
    CODICE ISIN NL0013408669

    Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118% in 15 giorni Spesse volte si leggono sui social di risultati incredibili realizzati in tempi ridottissimi! Spesso si tratta di millantatori o venditori di fumo, che vogliono affibiare qualche “sola” LA RATIO DELL’OPERAZIONE Ebbene, talvolta capita di realizzare operazioni straordinarie come quelle di raddoppiare il capitale in una […]

    The post Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118% appeared first on SosTrader.

    Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118% in 15 giorni

    Spesse volte si leggono sui social di risultati incredibili realizzati in tempi ridottissimi!
    Spesso si tratta di millantatori o venditori di fumo, che vogliono affibiare qualche “sola”

    LA RATIO DELL’OPERAZIONE

    Ebbene, talvolta capita di realizzare operazioni straordinarie come quelle di raddoppiare il capitale in una sola settimana!
    In questo caso niente sistemi magici o trucchetti, ma semplicemente una operazione MOLTO AGGRESSIVA andata in porto.
    Questa idee di investimento vincente è stata valorizzata dalla sapiente selezione dello strumento finanziario!

    Nell’intervista rilasciata alla trasmissione BORSA IN DIRETTA del 15 Luglio ho descritto nel dettaglio l’operazione!
    Puoi rivederla (dal minuto 12) in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=PaNuSM-rMkY

    Inoltre avevo pubblicato un articolo il 16 Luglio illustando nel dettaglio la strategia operativa e le peculiarità del TURBO CERTIFICATES selezionato! Lo strumento è questo Turbo Short NL0013408669

     

    Azioni borsa italiana , pronte a una correzione?

    Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118% in 15 giorni

    In estrema sintesi l’operazione aperta 2 settimane fa al prezzo di 0.055€ si è chiusa Martedì 30 Luglio a 0.12€!
    Con una performance straordinaria del +118%!

    Questo risultato è stato realizzato grazie al previsto storno dell’indice Ftse Mib!
    I 550€ investiti nell’acquisto del certificato hanno prodotto un gain al netto delle commissioni di negoziazioni di 626€ (come è evidente dall’immagine del CONTO REALE)

    Il risultato così straordinario (+118% in pochi giorni) è dovuto all’effetto LEVA tipico di un turbo certificates che si acquista in prossimità del livello di Knock out!

    Perchè ho chiuso l’operazione?

    Per 3 ragioni:

    1. Mercoledì è attesa la riunione della FEDERAL RESERVE che può condizionare fortemente l’andamento di tutti i mercati!
    In prossimità di un evento price sensitive è opportuno evitare “scommesse” e incassare i profitti

    2. Il Turbo certificates essendo a Leva variabile, riduce la sua leva via via che il prezzo si muove nella direzione auspicata.
    In sostanza l’operazione appena aperta godeva di una leva 40 mentre alla chiusura la leva si era ridotta

    3. Non tutti i giorni si riesce a incassare un profitto così percentualmente elevato! In questi casi meglio non farsi prendere dall’avidità e incassare senza indugio seguendo il vecchio adagio VENDI, GUADAGNA E PENTITI

    Per maggiori approfondimenti e contatti puoi accedere al mio sito https://pietro-dilorenzo.it/
    Oppure contatta 081.7803598 i info@sostrader.it

    The post Quotazione borsa italiana come ho guadagnato 118% appeared first on SosTrader.

  • 30/07/2019
    ANALISI DEL SOTTOSTANTE: PRYSMIAN
    CODICE ISIN NL0013308919

    Inizio ottava debole per Prysmian che si posiziona sul fondo del Ftse Mib. Il titolo del gruppo dei cavi non trova la strada rialzista nemmeno dopo la commessa in Olanda. Nel dettaglio, la società si è aggiudicata un progetto assegnato da Vattenfall, uno dei principali produttori europei di energia elettrica, per la realizzazione di sistemi in cavo inter-array sottomarini per i parchi eolici offshore Hollandse Kust Zuid III e IV in Olanda. Vattenfall ha recentemente vinto la gara per i permessi di costruzione di questi parchi eolici senza incentivi. La notice to proceed è attesa al più tardi entro l’inizio del 2020. Prysmian sarà responsabile della progettazione, fornitura e collaudo di 172 km di sistema in cavo inter-array da 66 kV con isolamento XLPE, oltre ai relativi accessori. I cavi saranno prodotti nel centro di Nordenham in Germania e la consegna è prevista nel 2022. I parchi eolici offshore Hollandse Kust Zuid 3 e 4 raggiungeranno insieme una capacità di circa 750 MW che fornirà energia rinnovabile e pulita a oltre un milione di famiglie. Questo progetto rientra in un piano energetico più ampio promosso dal governo olandese, volto a rendere sostenibile entro il 2023 il 16% dell’energia consumata complessivamente nel paese.

    Per informazioni su Brown Editore S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

  • 30/07/2019
    STRATEGIA TURBO - SAIPEM
    CODICE ISIN NL0013495229


    Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di "newsflow", Long o Short. E' preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. 

    Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. 

    I - SAIPEM [SPMI.MI] (4,464 euro). Newsflow: La fase di ristrutturazione è terminata e ora la società è pronta a trovare un alleato nella trivellazione onshore, lo dice in un’intervista al Sole24Ore, l’amministratore delegato Stefano Cao.

    Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate Turbo LONG in apertura.

    ISIN: NL0013495229